Gennaio 25, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Dopo Spagna, Italia e Grecia, il Portogallo apre il vaccino per i bambini dai 5 agli 11 anni

Martedì la Commissione sanitaria portoghese ha raccomandato che i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni vengano vaccinati contro il Covit-19, mentre il paese con i più alti tassi di vaccinazione al mondo, L’inquinamento è in aumento.

Sulla base della raccomandazione della Direzione della Salute (DGS) “Positivo” Il team tecnico valuta i rischi ei benefici della vaccinazione di circa 640.000 bambini.

Sequel dopo l’annuncio

I bambini sotto gli 11 anni hanno sintomi, tuttavia “Generalmente mite”, Alcuni in crescita “Forme gravi di governo-19” Sebbene non siano stati colpiti da malattie ad alto rischio, il DGS ha sostenuto in un comunicato stampa.

Il rischio di Covit-19 è leggermente più alto nei bambini con asma

Il 25 novembre, la European Drug Enforcement Administration ha raccomandato la vaccinazione dei bambini di età compresa tra 5 e 11 anni Con una versione più debole del vaccino Pfizer Che destinato agli adulti.

Così il Portogallo si unisce a Italia e Grecia o Spagna Nei paesi in cui è stato approvato questo vaccino a RNA messaggero per bambini.

Il paese europeo più vaccinato

In Francia il vaccino è solo per i bambini a rischio di sviluppare forme gravi Approvato, Ma il governo Detto questo dovrebbe essere considerato di espandere “Per tutti i bambini” fondamentalmente “Carità volontaria”.

Sequel dopo l’annuncio

In Portogallo, sarà data priorità ai bambini affetti da malattie in pericolo e i funzionari sanitari specificheranno il programma per questa campagna di vaccini da rilasciare venerdì prossimo.

“Attualmente, non è giusto vaccinare i bambini di 5-11 anni in Francia”.

Il Portogallo ha il più alto tasso di copertura vaccinale in Europa, con l’88,5% della sua popolazione vaccinata.

Questo autunno, il Portogallo ha sperimentato una recrudescenza dell’epidemia ed è stata meno pronunciata rispetto ad altri paesi europei, ma ha deciso di ristabilire alcune misure di controllo ampliando l’uso di maschere e occhiali.

Su una media di sette giorni, il numero di nuovi casi giornalieri ha raggiunto i 3.500 contagi e ha superato il picco d’onda causato dall’arrivo della variante delta la scorsa estate. D’altra parte, il numero di ricoveri ospedalieri nelle unità di terapia intensiva è significativamente inferiore rispetto a fine luglio.