Maggio 28, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Come è potuto finire il concorso di Miss USA in un tale disastro?

Come è potuto finire il concorso di Miss USA in un tale disastro?

I commenti su Instagram dell’account ufficiale di Miss USA, contenenti un selfie di Nolia Voigt, hanno iniziato ad apparire a febbraio e marzo, sei mesi dopo che lei aveva vinto la corona del concorso di bellezza.

C’era uno schema in loro: rendevano omaggio al capo dell’organizzazione Miss USA, Layla Rose.

“Grazie @laylahrose per aver reso possibile tutto questo”, si leggeva. “Sei andato ben oltre! Adoro il nostro presidente!”

I commenti sembravano bizzarri allo staff di Miss USA perché era noto che Voigt e Rose avevano una relazione tesa. I loro sospetti non erano fuori luogo: Voigt non scrisse né pubblicò le lettere entusiastiche su Rose.

I messaggi di testo esaminati da The Daily Beast mostrano che Voigt ha affrontato Rose riguardo ai commenti e ha chiesto che il suo nome non fosse utilizzato per tali conferme. Rose ha incolpato il team dei social media, ma i commenti sono stati tranquillamente modificati per includere l’attribuzione “-staff”.

La disputa è stata il sintomo di un problema molto più profondo, esploso in modo sorprendente la scorsa settimana. Voigt si è dimessa dalla sua posizione di Miss Teen USA lunedì scorso a causa della sua salute mentale, una mossa che è stata rapidamente seguita dalle dimissioni di Miss Teen USA. Il doppio smacco ha fatto notizia in tutto il mondo, ma non è stato uno shock per gli addetti ai lavori, che hanno detto a The Daily Beast che l’organizzazione era stata scossa da disordini interni iniziati con l’arrivo di Leyla-Rose.

Rose è stata coinvolta per ribaltare il vacillante franchise e ha promesso di trasformarlo in un veicolo per l’emancipazione delle donne. Ma dieci ex dipendenti, attuali dirigenti statali e attuali detentori del titolo hanno dichiarato al Daily Beast che ciò ha gettato l’azienda nel caos. Questi addetti ai lavori affermano che Rose ha rinviato le competizioni statali, ha gestito quattro diversi team di leadership, ha intimidito e minacciato i detentori del titolo e non è riuscita a fornire personale adeguato all’organizzazione.

Ora alcuni di loro chiedono le dimissioni di Rose.

“Questa è la prima volta che sostengo la cultura dell’annullamento”, ha affermato Jennifer Lloyd, che in passato ha lavorato alla produzione del concorso. “Voglio essere quella donna che difenderà sempre le donne… ma questa è la prima volta che vedo qualcuno distruggere e rovinare il marchio.”

Rose non ha risposto alle richieste di commento inviatele tramite SMS e LinkedIn, e anche Miss USA non ha risposto alle chiamate e a un’e-mail dettagliata in cui si richiedeva un commento.

Rose ha già detto nbc “Il benessere di tutti gli individui associati a Miss USA è la mia massima priorità.”

“Da sempre, il mio obiettivo personale come presidente di questa organizzazione è stato quello di ispirare le donne a creare sempre nuovi sogni, ad avere il coraggio di esplorare tutto e a continuare a mantenere l’integrità lungo il percorso”, ha affermato. “Mi attengo agli stessi standard elevati e prendo queste accuse molto sul serio.”

Lily Rose sfila sulla passerella con una modella durante la New York Fashion Week 2019.

Brian Ash/Getty

Ex modella che ha svolto una serie di lavori saltuari prima di lanciare il proprio marchio di moda e presentarsi come esperta di concorsi di bellezza, Rose ha acquistato Miss USA dall’organizzazione Miss Universo nel 2023, a seguito di una serie di scandali che includevano accuse di frode e molestie sessuali. Da un ex vicepresidente. Il precedente capo, Christel Stewart, è stato messo sotto inchiesta e ha scelto di dimettersi nel 2022, lasciando un vuoto nella leadership che Rose – il cui cognome legale è Witchley – è intervenuta per riempire.

READ  La star di TikTok Kyle Marissa Roth è morta all'età di 36 anni e la sua famiglia ha annunciato la sua morte

I problemi sono iniziati poco dopo che Rose ha preso le redini in agosto, poche settimane prima del concorso Miss USA State del 2023 – gli affiliati indipendenti che gestiscono i concorsi di qualificazione in ogni stato, molti dei quali lo fanno da decenni – hanno appreso della sua nomina da. Durante un comunicato stampa, il sovrintendente statale, che ha chiesto l’anonimato per timore di ritorsioni, ha detto al Daily Beast. Il direttore statale ha detto che erano stati invitati a un incontro su Zoom con il nuovo presidente, che ha aggirato le loro domande sulla competizione nazionale in rapido avvicinamento e ha affermato di non poter parlare dei dettagli.

“È stato un turbine dal momento in cui sono decollato”, ha detto.

Secondo tre persone che hanno lavorato all’evento, il team di produzione del primo concorso è stato assunto solo dalle sei alle otto settimane prima della data di trasmissione. Il team ha lavorato 24 ore su 24 e ha anche contribuito a garantire un accordo per mandare in onda il concorso su The CW: la prima volta che il concorso è stato trasmesso sulla rete televisiva dal 2019. Ma Rose ha sostituito quella squadra tre settimane prima dell’inizio della messa in onda del concorso, quindi ha licenziato. la squadra e ha detto che quelle persone sono state sostituite poco dopo.

Inoltre, durante l’evento, i dirigenti statali hanno ricevuto poche informazioni su dove avrebbero dovuto trovarsi i concorrenti e quando, ha affermato il direttore statale. Rose – che aveva promesso di tenere regolari riunioni cittadine prima dell’evento – non ha incontrato di nuovo i direttori statali fino a giorni dopo il loro arrivo alla competizione a Reno, inviando loro un invito via e-mail con due ore di preavviso.

“Nessun’altra azienda si avvicinerebbe a te in questo modo se ti considerassero veramente una parte importante di quell’azienda”, ha detto il manager. “E poi abbiamo capito in cosa ci stavamo cacciando.”

Molti concorsi di Miss USA, in cui i concorrenti vengono selezionati per il concorso di Miss USA dell’anno successivo, iniziano poco dopo la conclusione del concorso di Miss USA. Ma in quella prima riunione di agosto, Rose disse a tutti i direttori statali che non avrebbero indetto i concorsi finché non avesse dato loro il via libera. Mentre i mesi passavano senza che lei ricevesse sue notizie, i dirigenti statali furono costretti a cancellare i loro concorsi, perdendo sedi, venditori, contratti, depositi – e in alcuni casi anche concorrenti, che passarono ad altri concorsi. A gennaio, il direttore statale ha dichiarato al Daily Beast che la società madre di Miss Universo è intervenuta per dare il via libera ai concorsi statali in modo che i vincitori potessero essere incoronati in tempo per il ciclo di concorsi successivo.

Nel frattempo, le tensioni tra Rose e la neo incoronata Miss USA stavano già crescendo. Alla fine di novembre, Voigt si è recato per rappresentare gli Stati Uniti al concorso di Miss Universo in El Salvador. Secondo il suo allenatore, Tom Brodeur, non aveva un accompagnatore ufficiale o assistenza per il guardaroba, come è consuetudine per tutte le vincitrici di Miss USA.

READ  Will Smith pubblica un video di scuse emotive a Chris Rock

Nella sua lettera di dimissioni ottenuta da The Daily Beast, W A riferirlo per la prima volta è stata la NBCVoigt ha detto che sua madre si è recata in El Salvador a proprie spese per lavorare come escort e che la sua famiglia ha contratto prestiti personali che lei sta ancora pagando per prepararla alla competizione. Voigt ha scritto che lo stress del viaggio e della preparazione alla competizione era così grande che sua madre è finita in un ospedale in El Salvador.

Quando Voigt ha cercato di comunicare con la leadership su queste e altre questioni, hanno detto gli ex dipendenti e il suo allenatore, ha incontrato il silenzio o la totale aggressività da parte di Rose. Brodeur ha detto di aver visto Voigt ricevere “comunicazioni dure, aggressive e minacciose” da Rose quando lei si è rivolta a lei per chiedere consiglio, cosa spesso necessaria perché non ha ricevuto il suo manuale ufficiale di Miss USA fino a cinque mesi dopo la sua vittoria. lavoro. Ha aggiunto che Rose era “molto chiara riguardo alla gerarchia” e spesso metteva Voigt al suo posto e le diceva: “Io sono il capo, tu no”.

Claudia Englehart, ex direttrice dei social media di Miss USA, che si è dimessa la settimana scorsa, ha detto di aver visto Rose minacciare di trattenere lo stipendio di Voigt se avesse rinnegato le sue direttive. Englehart ha aggiunto che spesso si tratta di piccole questioni di preferenza personale, come ad esempio se Voigt ha taggato o meno qualcuno in un post di Instagram. Nella sua lettera di dimissioni, Voigt ha detto che Rose ha minacciato di disciplinarla per un post sul suo account Instagram personale nei giorni in cui ha chiesto di smettere di lavorare dal suo lavoro da 100.000 dollari all’anno.

Englehart ha detto che spesso si ritrovava a pensare: “Il dirigente non ha cose più grandi di cui preoccuparsi che molestare o intimidire il detentore del titolo?”

Un ex dipendente di Miss USA ha detto al Daily Beast che Voigt ha contattato l’organizzazione Miss Universo per esprimere le sue preoccupazioni a febbraio e non ha ricevuto risposta finché uno dei co-direttori nazionali non ha contattato la società madre.

Anche le operazioni commerciali di Miss USA stavano prendendo una brutta piega. Al momento in cui Englehart è entrato nel gennaio 2024, c’erano due co-direttori nazionali – la terza iterazione del gruppo dirigente di Rose in meno di sei mesi – ma nessuno aveva il compito specifico di gestire i social media o coordinare eventi. Rose ha cercato di indossare tutti questi cappelli contemporaneamente, il che ha portato a un rallentamento delle comunicazioni e alla perdita di opportunità per eventi e sponsorizzazioni, ha detto Englehart.

“Come puoi acquistare un’organizzazione e non avere i soldi per assumerla?” ha chiesto Englehart, aggiungendo di aver “visto che i concorsi statali si sono svolti meglio”.

Il direttore statale ha detto che aveva anche inviato e-mail urgenti senza risposta, ma Rose l’ha rimproverata quando alla fine ne ha inviato una copia ai vertici di Miss Universo. Quando lesse nella lettera di dimissioni di Voigt che Rose era aggressiva e irraggiungibile, disse: “Io [wasn’t] Sorpreso, perché la pensavamo allo stesso modo.

READ  Ecco il programma per i film e le serie della Fase 5 della Marvel

“Cerchiamo di essere il volto positivo del marchio, e il marchio continua a mancarci di rispetto ignorandoci”, ha detto.

Alla fine di aprile, Rose licenziò i suoi co-direttori nazionali, compreso il regista che mesi prima aveva portato le preoccupazioni di Voigt all’organizzazione di Miss Universo. Voigt ha annunciato le sue dimissioni una settimana dopo.

“Purtroppo ho preso la difficile decisione di dimettermi da Miss USA 2023”, ha scritto su Instagram. “Sono grato per l’amore e il sostegno dei fan, vecchi e nuovi, della mia famiglia, dei miei amici, degli allenatori, degli ex amministratori statali e locali e della nostra amata Miss Teen USA, Uma Sofia.”

Due giorni dopo, Umasophya Srivastava si è dimessa dal suo incarico, affermando su Instagram che i suoi “valori personali non erano più completamente in linea con la direzione dell’organizzazione”.

Miss Teen USA 2023 Uma Sofia Srivastava e Miss Teen USA 2023 Noelia Voigt

Miss USA 2023 Uma Sofia Srivastava e Miss USA 2023 Noelia Voigt – prima di dimettersi.

Craig Barrett/Getty

La notizia ha mandato in overdrive la conversazione su Instagram degli attuali detentori del titolo statale, secondo Miss Idaho Hannah Menzer. Il gruppo di 50 donne ha iniziato a fare un brainstorming su come supportare Voigt e Srivastava e ha stilato una dichiarazione congiunta, che la stragrande maggioranza di loro ha pubblicato su Instagram, esprimendo il proprio sostegno alla sua decisione e chiedendo che Voigt fosse liberata da qualsiasi clausola di riservatezza nel suo contratto. .

“Vogliamo permettere a Nolia di condividere la sua storia”, ha detto Munzer a The Daily Beast. “Vogliamo che condivida con noi quello che è successo perché pensiamo che ci sia dell’altro dietro la storia. Miss USA è un’organizzazione per l’emancipazione delle donne e non sembra essere quello che sta succedendo alla sua leadership, quindi vogliamo risposte.”

Il gruppo sta ancora decidendo cosa fare ora che è scaduto il termine di 24 ore per liberare Voigt dal suo accordo di non divulgazione. Menzer ha detto che non conosce ancora la storia completa di quello che è successo, ma dopo aver letto integralmente la lettera di dimissioni di Voigt, è propensa a chiedere le dimissioni di Rose.

“Penso che ci sia bisogno di un cambiamento nella leadership, e non sono certamente l’unica persona nel mondo dei concorsi a pensarlo”, ha detto. “La nostra lettera non aveva solo lo scopo di fare pressione su Miss USA, ma anche… [on] Miss Universe Organization affinché intraprenda le azioni necessarie.

Almeno una detentrice del titolo statale, Miss Colorado, ha rinunciato alla sua corona in solidarietà con Voigt e Srivastava. La seconda classificata di Miss Teen USA Stephanie Skinner ha rifiutato di sostituire Srivastava questa settimana la gente Magazine: “Anche se questo titolo era il mio sogno, credo che ci sia una cosa a cui non rinuncerò mai: la mia personalità”.

Il direttore statale che ha parlato con The Daily Beast ha detto che anche lei si dimetterebbe dopo il concorso di quest’anno se Rose fosse autorizzata a restare.

“È chiaro a tutti noi che è completamente impreparata a gestire questa attività”, ha detto il manager. “E proverai a seppellirlo sotto terra per dimostrare che ci sbagliamo tutti.”