Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Bonots ai Mondiali di Ornitologia in Italia

Jean-Louis Robert, guarda le gabbiette dei fiammiferi in movimento da un punto di vista estetico, a volte giocando con la luce. In ogni gabbia c’era un canarino. L’esperimento è stato rigoroso. Sei uccelli, le Agate Gialle e le Isabelle, sono stati pazientemente selezionati per la qualità delle loro piume. L’allevatore per l’intrattenimento esplora la melanina, che colora le piume e crea linee regolari. I soggetti riproduttivi dovrebbero mirare alla completezza e avvicinarsi il più possibile allo standard per competere ai massimi livelli.

Allenatore e allenatore del club

Nonostante l’emergenza sanitaria (nel regno animale c’è anche l’influenza aviaria), dal 15 al 22 gennaio si tiene in Italia il Mondo Ornitologico. Gli allevatori amatoriali del Bacino del Puy, almeno in numero limitato, si recheranno anche a Piacenza, capoluogo della provincia di Plaisance in Emilia-Romagna, a circa 600 chilometri da Le Puy. Amano misurarsi con italiani, belgi e altri campioni mondiali dell’allevamento europeo. Jean-Louis Robert si aspetta una concorrenza agguerrita! La pensione è un rivale nel cuore.I soggetti più belli con il fattore rosso, lipocromi e mosaici, giocheranno nella voliera di Gillespondi.

Chadracois, l’ex presidente del club 43 Oiseau, ha costituito l’associazione nel 1988 (che conta una ventina di soci) e continua a lavorare con loro sulla selezione e produzione genetica, come formatore con le ultime persone nella struttura, e come allevatore . Lezioni per il concorso. Non è raro che i club registrino nuovi soci. Due fratelli, Kévin e Sullivan Duchet, si sono recentemente uniti all’associazione, uno nelle Canarie e l’altro nella Zebra Pinch. Anche un altro allevatore specializzato in Fisher’s Lovebird (Acapornis fisheri) sta ottenendo risultati promettenti.
Questi amanti delle persone con le ali sono feroci quanto gli allevatori. I culturalisti delle Canarie e altri appassionati di uccelli espatriati di Lu Pui e della zona circostante non hanno potuto aggiungere lezioni all’Avignone situata nel corridoio degli espatriati. Il concorso è stato annullato a causa dell’influenza aviaria. Tito per il campionato francese Crowlines (Nord).L’ultima pre-produzione al mondo per Jean-Louis Robert.

READ  Italia: Moldo "Moldo Grande"

I soci del club, invece, hanno preso parte qualche settimana fa a una competizione regionale a Saint-Germain-Lembron. Molti hanno riportato titoli. Ad esempio, Red Mosaic Canary di Gilles Pondy ha vinto il campionato con 91 punti. “Lo standard richiede uomini chiari con maschere rosse ben marcate e piume d’aria bianche”, afferma l’esperto. Anche il suo collega Cyril Bailey è un fan degli uccelli a fattore rosso. Ha riportato alcune lezioni di buone dimensioni dal Belgio, vicino alla Michelin. Cyril è anche disceso nell’allevamento dei bianchi, soprattutto nonostante la difficoltà nella selezione degli albini, mira a creare una mutazione. “Un uccello difettoso non dovrebbe essere messo da parte. Lavoriamo con materie complementari “, afferma.

Vittime della lobby degli animali

Questa curiosità, che per lungo tempo è sembrata così innocua, ha recentemente suscitato alcune critiche da parte del movimento animalista. Il mantenimento degli uccelli in gabbia (che sono esclusivamente in cattività), l’uso di pigmenti (anche se naturalmente) per gli uccelli con fattore rosso e le vendite sui siti di annunci economici sono discutibili. Come cani e gatti, gli allevatori si aspettano di essere sottoposti a un periodo di raffreddamento dopo la vendita.
All’interno delle mostre, a volte vengono fraintese. “Abbiamo inviato una lettera ai nostri parlamentari per difendere il nostro scopo e non abbiamo ricevuto alcuna risposta”, ha assicurato Jean-Louis Robert. Aggiungo: “Fortunatamente l’interesse continua. I club – e l’Alta Loira non fanno eccezione – sono tutti luoghi in cui si formano solide amicizie e vengono rimossi i confini sociali.

Filippo Chuck

Il futuro. L’Oiseau club 43 sta organizzando la propria mostra. Si svolgerà il 29 e 30 gennaio presso la Maison Boy Doose a Chadrok. È possibile prendere lezioni nella successiva stagione riproduttiva, che inizia in primavera per molte specie.