Maggio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Biden afferma che gli Stati Uniti non trasferiranno armi offensive se Israele invade Rafah

Biden afferma che gli Stati Uniti non trasferiranno armi offensive se Israele invade Rafah

Mercoledì il presidente Joe Biden ha dichiarato che gli Stati Uniti non avrebbero fornito alcune armi e proiettili di artiglieria a Israele se il suo esercito avesse invaso la città di Rafah, nel sud di Gaza, dove vivono più di un milione di persone.

Biden ha affermato in una dichiarazione che se l’esercito israeliano lanciasse un attacco di terra su Rafah, l’amministrazione non fornirebbe “le armi storicamente utilizzate per affrontare Rafah e per affrontare le città”. IONIntervista su CNN.

“Non forniremo armi usate e proiettili di artiglieria”, ha detto Biden.

La mossa rappresenterebbe un cambiamento nella politica statunitense nei confronti della guerra, anche se Biden ha affermato che gli Stati Uniti “continueranno a garantire la sicurezza di Israele rispetto all’Iron Dome e la sua capacità di rispondere agli attacchi”.

Biden ha anche affermato che Israele ha utilizzato bombe da 2.000 libbre – del tipo che la sua amministrazione ha parcheggiato in una spedizione pianificata la scorsa settimana – per uccidere civili palestinesi.

“I civili sono stati uccisi a Gaza a causa di quelle bombe e di altri modi in cui colpiscono i centri abitati”, ha detto quando gli è stato chiesto della sospensione delle spedizioni di armi statunitensi a Israele.

La scorsa settimana la Casa Bianca ha bloccato una spedizione di armi d’assalto che includeva 1.800 bombe da 2.000 libbre e 1.700 bombe da 500 libbre, secondo un alto funzionario dell’amministrazione, ha riferito NBC News.

Un funzionario israeliano ha detto a NBC News che c’è profonda frustrazione nel governo israeliano per la decisione mentre l’IDF si prepara a lanciare un’offensiva di terra prevista a Rafah.

READ  Molteplici esplosioni nella capitale ucraina Kiev mentre i droni vengono abbattuti Ucraina

L’ambasciatore israeliano presso le Nazioni Unite, Gilad Erdan, ha affermato che la pausa americana è stata “una decisione molto deludente, persino frustrante”. In un’intervista al telegiornale israeliano Channel 12 ha indicato che questo passo deriva dalla pressione politica interna su Biden.

Il ministro israeliano della Sicurezza nazionale, di destra, Itamar Ben Gvir, ha espresso una reazione più dura. “Hamas ❤️ Biden”, ha detto in un post sul sito web X, suscitando rapide critiche da parte del leader dell’opposizione israeliana, Yair Lapid, e altri.

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha detto che l’esercito israeliano entrerà nella città “con o senza” un accordo con Hamas.

Israele chiede che Rafah venga isolata dall’accordo di cessate il fuoco, secondo quattro attuali funzionari americani e un ex funzionario che ha familiarità con le discussioni.

I funzionari hanno affermato che il governo di Netanyahu si rifiuta di accettare un accordo a meno che non possa procedere con le operazioni militari a Rafah, anche durante un cessate il fuoco.

Un funzionario israeliano ha negato questa caratterizzazione, citando le recenti dichiarazioni del ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant, in cui ha affermato: “Questa operazione continuerà finché non elimineremo Hamas nell’area di Rafah e nell’intera Striscia di Gaza o fino al ritorno del primo ostaggio”.

Biden ha ribadito la sua opposizione all’attacco di Rafah nelle sue chiamate con Netanyahu, secondo le letture della Casa Bianca delle loro conversazioni.

Biden ha anche accennato al lavoro della sua amministrazione con i paesi arabi riguardo alla guerra tra Israele e Hamas, affermando in un’intervista alla CNN che “cinque leader della comunità araba sono pronti ad aiutare a ricostruire Gaza, e sono pronti ad aiutare nella transizione verso una comunità a due -soluzione statale.”

READ  Un turista americano è stato multato per aver guidato un'auto a noleggio su un ponte medievale italiano

In risposta alla domanda se i leader avrebbero aiutato a governare la regione, Biden ha detto che lavoreranno per “mantenere la sicurezza e la pace mentre si lavora per formare una vera Autorità Palestinese non corrotta”.