Home Hack & Mods GE Hacked Come proteggersi da virus su Android

[GE Hacked #9] Come proteggersi da virus su Android

0

 

virus
In questo ultimo periodo si parla molto della sicurezza dei devices Android. La salute del nostro amato sistema operativo viene spesso messa in pericolo da virus, spyware ed altri software malevoli. Esistono però alcuni accorgimenti (anche se abbastanza banali) che ci consentono di diminuire drasticamente la possibilità d’infezione. A tal proposito, noi di Googlexperience, abbiamo stilato una lista con alcuni consigli utili: vediamoli insieme…

1 Non installare applicazioni al di fuori dei market conosciuti

La prima e più importante regola da seguire consiste nel fare attenzione a ciò che si installa sul proprio smartphone. Può sembrare cosa ovvia ma è bene ribadirlo. Tutti noi, infatti, abbiamo avuto più volte la tentazione di scaricare illegalmente app a virus2pagamento digitando su Google le due famose parole “appchemivogliofregare apk” (e non dite di no che non ci crediamo). Al di là del problema etico che si pone nel rubare il frutto del lavoro altrui, spesso in queste app crackate si nascondono virus e/o spyware. Ricordate che nessuno fa nulla per nulla! Non sono rari i casi in cui un utente Android abbia subito dei danni derivanti da app di dubbia provenienza… per questo motivo, state attenti!

Un esempio può essere trovato in questo articolo:

[GE Hacked #8] Come creare uno spyware per Android

2 Attenzione ai permessi delle app!

Quando installiamo un app dal Play Store dobbiamo sempre stare attenti ai permessi che richiede: una calcolatrice che necessita un accesso alla nostra fotocamera, potrebbe essere alquanto sospetta (se non giustificato nella sua descrizione).

3 Non fare il root se non se ne ha la necessità

virus3

Il root, anche detto Super user, permette di avere accesso a tutti i file e le cartelle di sistema: ciò è molto utile se si ha voglia di personalizzare al massimo il proprio dispositivo cambiando, per esempio, rom o installando moduli Xposed. Il rovescio della medaglia è che tale accesso completo ai file di sistema vale anche per software malevoli; Esistono infatti alcune applicazioni che, una volta installate, prendono il completo controllo del dispositivo compromettendone il corretto funzionamento e rubandone dati sensibili. Molte volte l’unica soluzione per eliminare queste minacce è quella di eseguire un hard reset allo smartphone.

4 Impostare una password di blocco del dispositivo

Impostare una password, pin o pattern per proteggersi potrebbe sembrare superfluo ma, come diceva mio nonno, la prudenza non è mai troppa!

5 Non utilizzare reti pubbliche o condivise

In una rete pubblica chiunque potrebbe eseguire un attacco di mitm (man in the middle) e quindi spiare quello che stiamo facendo sul nostro dispositivo o reindirizzare la navigazione verso link malevoli. Questo tipo di attacco è molto pericoloso nel caso in cui avessimo archiviato nella memoria dello smartphone dati sensibili.

Ecco un esempio pratico:

Ge Hacked #4: zAnti il coltellino svizzero per le reti wifi

6 Attenzione alle mail dagli sconosciuti!

Nel caso in cui dovesse arrivarvi una mail sospetta o un link da parte di uno sconosciuto attraverso un qualunque social network, non apriteli! Un virus potrebbe nascondersi anche dietro una semplice foto. Badate bene, non vogliamo fare terrorismo! Non stiamo dicendo di cancellare l’amicizia da Google+ o da Facebook di vostro zio australiano perché, dopo tutto, non lo conoscete proprio bene bene, cerchiamo solo di dissuadervi dal dare il codice della vostra carta di credito al primo sconosciuto (ma anche al secondo).

Questi semplici accorgimenti possono fare la differenza tra uno smartphone a rischio ed uno sicuro (o quasi).

Anche per questo appuntamento è tutto, se l’articolo vi è piaciuto continuate a seguirci e ricordate: stay Pure!