Luglio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Vorkunov: Cosa giustifica il licenziamento dell’NBA?  La supposizione di chiunque, compresi gli arbitri

Vorkunov: Cosa giustifica il licenziamento dell’NBA? La supposizione di chiunque, compresi gli arbitri

NEW YORK – Cosa ci vuole per essere espulsi dalla NBA di questi tempi?

Dopo. Cosa ci vuole? Qualcuno ne sa più?

Non è una domanda esistenziale per l’NBA, ma è allettante. Dopo le ultime 96 ore, nessuno può dirlo con certezza.

Draymond Green è stato licenziato lunedì per aver calpestato Domantas Sabonis, sì, beh, ha senso. Stone Cold Steve Austin di solito è pagato per fare un buco di fango in qualcuno e farla franca.

Ma poi, giovedì sera a Brooklyn, Joel Embiid non ce l’ha fatta dopo aver provato a calciare Nick Claxton in un’area che era meglio lasciare senza colpi. Bene, è possibile offrire una sorta di spiegazione circolare per questo. Nella nostra attuale era di hot grabbing, abbiamo visto deviazioni più robuste dalla coerenza logica.

Ma come spieghi allora cosa è successo pochi trimestri dopo con James Harden? Questo Stark 2 è stato espulso? Una spinta, una mossa e tutto per ottenere un po’ di distacco da Royce O’Neill. Questo lo ha spinto a essere lanciato nel gioco 3 della serie 76ers-Nets.

“A giudicare dal punto di contatto diretto con l’inguine, è arrivato a un rilascio eccessivo e insufficiente”, ha detto l’arbitro Tony Brothers.

«Non l’ho colpito nella zona privata», protestò Harden. “Qualcuno ti ha coperto in quel modo sulla difensiva, è solo una normale reazione da basket. Non l’ho colpito abbastanza forte da farlo cadere così. Per un Rocket 2, è inaccettabile. Questa è una partita di playoff. L’ho visto in tutto il campionato, cose molto peggiori di quelle che erano. “Il gioco: onestamente, non credo sia stato un errore. È inaccettabile. Non può succedere”.

Quindi, ancora una volta, chiediamo, cosa è necessario per uscire da una partita di playoff in questi giorni nell’NBA? Seriamente, qualcuno lo sa?

“No, non ho idea di cosa sia il Parcel 2”, ha detto Doc Rivers. “Sono stato preso alla sprovvista da James, ma ascolta, lo hanno guardato. Hanno fatto la chiamata. Devi solo conviverci. Anche gli amministratori stanno cercando di sistemare le cose. “

READ  2022 NCAA Baseball Arch: risultati del campionato mondiale maschile di college, programma

Essi. Nessuno dice che i governanti sono degenerati. Il lavoro amministrativo è difficile. È ingrato. È uno dei pochi lavori nello sport in cui il modo migliore per scoprire qualcuno che è bravo nel proprio lavoro è non scoprirlo affatto.

Tuttavia, è un problema. Questa settimana lo ha evidenziato. C’erano chiamate e nessuna chiamata. Il tamburo dell’infelicità dei giocatori che cercano di giocare secondo le regole mentre si chiedono se le regole sono ciò che pensano di essere.

Il problema più grande che deve affrontare il campionato ora, come dicono gli stessi giocatori, è la gestione. Questo è quello che ci hanno detto a riguardo l’atletaSondaggio sui giocatori NBA. Questo sondaggio è stato completato prima ancora di entrare nella postseason.

A proposito, i giocatori non sono gli unici a lamentarsi. Anche gli allenatori. Rivers suonava negli anni ’90. per niente. Sì, ha visto alcune cose. Gioca una volta dentro Gioco a seiIncluso. Quando si tratta di errori e illeciti, Rivers potrebbe non essere il giudice Stewart, ma lo sa quando lo vede.

Joel Embiid cade a terra dopo essersi scontrato con Nick Claxton giovedì. (Wendell Cruz / USA Today)

Quando Embiid è rimasto in partita nel primo quarto dopo aver docilmente preso a calci Claxton tra le gambe, anche l’allenatore dei Nets Jack Vaughn era agitato.

“Non credo di averlo mai visto nella mia carriera”, ha detto Vaughn. “Per un ragazzo che calcia qualcuno di proposito in un’area in cui nessuno di noi vuole essere preso a calci o verso e per lui continuare a giocare, non l’ho mai visto prima in una partita. E il ragazzo continua a calciare. È intenzionale. “

READ  L'attaccante veterano dei Golden State Warriors Andre Iguodala torna per la sua 19a stagione NBA

Embiid sembrava cavarsela senza essere licenziato solo perché non poteva colpire Claxton abbastanza forte nel posto giusto. I fratelli hanno accennato allo stesso modo. Ha detto al giornalista del pool che il calcio di Embiid non è stato considerato uno screamer 2 a causa del punto in cui ha colpito Claxton.

“Il punto di contatto le impone che è solo un contatto non essenziale”, ha detto. “E non eccessivo, quindi sì.”

Embiid ha mancato altri otto tiri giovedì sera, ma questo potrebbe essere stato l’unico di cui i 76ers erano contenti.

Harden, d’altra parte, era molto turbato dal fatto di dover guardare il quarto quarto dallo spogliatoio dei Sixers. Ha detto che non ha nemmeno colpito O’Neal nel posto sbagliato. Aveva l’odore di togliersi il trucco.

E no, non sa più nemmeno che tipo di giocate riceverà e che tipo di chiamate.

“Non ne ho idea”, ha detto. “Ma per me ottenere la mia prima espulsione in uno spettacolo del genere, dove non c’è azione ostile, è inaccettabile, continuo a dire. Ho visto altre chiamate e altri spettacoli e cose del genere – ma dai, amico.”

Non fu l’unico ad essere calunniato quella notte. Anche Claxton è stato licenziato. Ha schiacciato due volte Embiid e ogni volta ha festeggiato alla grande. Per la prima volta, si è fermato su Embiid, conducendo al calcio, che ha portato Embiid a tutto volume e una tecnica a Claxton. La seconda volta, nel quarto quarto, ha fissato Embiid dopo averlo colpito di nuovo. Embiid ha quasi implorato i giudici di “T” su di lui, facendo lui stesso il segnale nel caso in cui avessero dimenticato come, e non sono rimasti delusi. Almeno nessuno sembra avere problemi con quella decisione.

Ora i 76ers e i Nets stanno aspettando di vedere cosa dice l’ufficio della lega. Ci saranno ricadute solo dopo giovedì sera?

READ  Giants News, 11 settembre: Reazione all'imbarazzante sconfitta dei Giants contro Dallas

Non sembra che Embiid o Harden saranno sospesi per la loro disattenzione. Poi di nuovo, è stata una sorpresa che Green abbia dovuto rinunciare a Gara 3. La sua punizione era, per ammissione della NBA, specifica per Green.

Joe Dumars, vicepresidente esecutivo della lega e presidente delle operazioni di basket, ha gettato le basi per ESPN. Non solo Green ha preso a calci Sabonis, ma poi è andato in kayfabe con la folla di Sacramento, e c’era ovviamente la sua lunga storia da considerare. Dumar ha detto a ESPN che l’atto, il “comportamento dannoso” e i reati ripetuti erano tutti responsabili. È una prova su tre fronti che il campionato dovrà superare? Se questo è il precedente, allora Embiid e Harden dovrebbero giocare sabato in Gara 4. Anche Dumars ha ammesso che se fosse stato qualcuno tranne Green a fare tutto quello che ha fatto lunedì, c’è la possibilità che non sia stato sospeso.

L’incertezza non serve alla NBA. Il basket è stato fantastico finora questo mese. Anche questa partita qui, per quanto selvaggia e bizzarra si sia rivelata, è stata comunque tesa ed emozionante, con i Sixers che hanno vinto 102-97. Ma le domande sull’arbitrato sono di lunga data. Hanno creato una spaccatura tra i giocatori e gli arbitri e non c’è stata calma. Solo altri problemi su cui insistere.

Quando Embiid ha schizzato la sua gamba sinistra tra le gambe di Claxton giovedì sera ed è rimasto in gioco per giocare, la giustapposizione con Green è decollata rapidamente. Quando è stato inviato Harden, è stato ancora più confuso.

Cosa ci vuole per essere licenziato in questi giorni in NBA? Nessuno può dirlo.

(Foto in alto di Royce O’Neill e James Harden: Sarah Steer/Getty Images)