Maggio 27, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Vitaly Gerasimov: secondo il ministero della Difesa ucraino è stato ucciso un secondo generale russo | Ucraina

L’intelligence ucraina ha affermato che un generale russo è stato ucciso nei combattimenti intorno a Kharkiv, il che lo renderebbe il secondo generale perso dall’esercito russo. Ucraina In una settimana.

Il braccio dell’intelligence del ministero della Difesa ucraino ha affermato che il maggiore generale Vitaly Gerasimov, capo di stato maggiore della 41a armata, è stato ucciso fuori dalla città ucraina di Kharkiv, nell’Ucraina orientale, insieme ad altri alti ufficiali.

Il ministero ha anche trasmesso quella che sosteneva fosse una conversazione tra due ufficiali russi dell’FSB che discutevano della morte e si lamentavano del fatto che le loro comunicazioni sicure non funzionavano più all’interno dell’Ucraina.

‘Non abbiate paura di nessuno’: Zelensky dice che rimarrà a Kiev fino alla vittoria in guerra – VIDEO

L’agenzia di stampa investigativa Bellingcat ha affermato di aver confermato la morte di Gerasimov da una fonte russa. Il suo CEO, Christo Grosev, ha affermato di aver riconosciuto anche l’ufficiale senior dell’FSB nella conversazione intercettata.

Gerasimov ha partecipato alla seconda guerra cecena, all’operazione militare russa in Siria, all’annessione della Crimea e ha ricevuto medaglie da quelle campagne.

Se confermato, Gerasimov sarebbe il secondo generale russo della 41a armata a morire entro una settimana nell’invasione dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin. All’inizio di marzo, i media russi hanno confermato l’uccisione del suo vice comandante, il maggiore generale Andrei Sokhovitsky.

La perdita di alti ufficiali è avvenuta in un momento in cui gran parte delle forze di invasione di Putin erano impantanate da problemi logistici, scarso morale e resistenza ucraina. Il fallimento del sistema di comunicazione crittografato potrebbe essere un altro duro colpo.

“Durante la chiamata, si sente un ufficiale dell’FSB con sede in Ucraina che chiede al suo capo se può parlare attraverso il sistema sicuro Era. Grosev ha detto su Twitter. “Era è un sistema di crittografia molto costoso”. [Russia’s defence ministry] È stato introdotto nel 2021 con grande clamore. È garantito [to] Lavora “in tutte le condizioni”.

Martedì, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che la guerra è stata un “incubo” per la Russia e ha elogiato gli sforzi della resistenza ucraina.

I suoi commenti sono arrivati ​​dopo che Linda Thomas Greenfield, l’ambasciatore degli Stati Uniti alle Nazioni Unite, ha accusato Vladimir Putin di sviluppare un piano per “violare l’Ucraina” bombardando le città.

READ  Il bullismo di Putin si ritorce contro quando Finlandia e Svezia si avvicinano all'adesione alla NATO