Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Vertice della pace in Ucraina: i leader si incontrano in Svizzera, la Russia è assente

Vertice della pace in Ucraina: i leader si incontrano in Svizzera, la Russia è assente

AUBURGEN, Svizzera (AP) – Decine di leader mondiali si sono riuniti sabato in una località svizzera per discutere su come portare la pace nell’Ucraina dilaniata dalla guerra, anche se ogni speranza di una vera svolta è stata smorzata dall’assenza della Russia.

Dopo più di due anni di guerra, i combattenti Stai lontano Come è sempre stato, con Kiev che aderisce alle sue richieste che la Russia lasci tutti i territori ucraini conquistati, Mosca continua la sua schiacciante offensiva che ha già preso il controllo di vaste aree dell’Ucraina orientale e meridionale.

Nonostante l’assenza della Russia dalla conferenza Nella località di Bürgenstock Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, affacciato sul Lago dei Quattro Cantoni, ha osservato che uno dei criteri per il successo dell’evento è stato “riportare nel mondo l’idea che gli sforzi congiunti possono fermare la guerra e stabilire una pace giusta”.

I partecipanti hanno dovuto affrontare un difficile equilibrio, con molti che hanno criticato la Russia per aver violato il diritto internazionale, mentre hanno cercato di difendere le loro posizioni per lasciare la porta aperta a Mosca per unirsi a futuri colloqui di pace che un giorno potrebbero porre fine al conflitto.

“Ci sono rappresentanti dell’America Latina, dell’Africa, dell’Europa, del Medio Oriente, dell’Asia-Pacifico, del Nord America e leader religiosi”, ha detto Zelenskyj. “Ora non c’è la Russia qui, perché? Perché se la Russia fosse interessata alla pace, non ci sarebbe la guerra”.

“Dobbiamo decidere insieme cosa significa una pace giusta per il mondo e come può essere raggiunta in modo veramente duraturo”, ha affermato. Ha aggiunto: “Nel primo vertice di pace, dobbiamo determinare come raggiungere una pace giusta, in modo che nel secondo vertice si possa raggiungere una vera fine alla guerra”.

Circa la metà delle 100 delegazioni erano guidate da capi di Stato e di governo. Gli analisti hanno affermato che l’affluenza alle urne sarebbe un indicatore chiave della portata dell’influenza che l’Ucraina e i suoi potenti sostenitori occidentali hanno sulla più ampia comunità internazionale.

READ  Israele afferma di controllare il confine terrestre di Gaza con l'Egitto

Venerdì il presidente russo Vladimir Putin ha cercato di mettere in dubbio l’iniziativa svizzero-ucraina di organizzare la conferenza. Erano presenti anche paesi come India, Turchia e Arabia Saudita che hanno intrattenuto rapporti, a volte redditizi, con Mosca, a differenza delle potenze occidentali che hanno imposto sanzioni alla Russia durante la guerra.

Il ministro degli Esteri saudita, il principe Faisal bin Farhan, ha dichiarato alla conferenza che colloqui di pace credibili avrebbero bisogno della partecipazione della Russia e di una “difficile soluzione”.

Il ministro degli Esteri turco Hakan Fidan ha riconosciuto la mancanza di fiducia tra Russia e Ucraina, affermando: “Ogni parte considera i passi dell’altro (nelle proposte fluttuanti) come un’estensione di sforzi bellici più ampi”.

E ha aggiunto: “Eccellenze, devo anche sottolineare che questo vertice avrebbe potuto essere più focalizzato sui risultati se l’altra parte in conflitto, la Russia, fosse stata presente in sala”.

Il vicepresidente americano Kamala Harrisin rappresentanza degli Stati Uniti mentre il presidente Joe Biden partecipava a una campagna di raccolta fondi in California Pieno sostegno americano Per l’Ucraina annunciato 1,5 miliardi di dollari in nuovi aiuti statunitensi Per una serie di progetti come le infrastrutture energetiche e la sicurezza civile.

Cina, Chi sostiene la Russia, si sono uniti decine di paesi che hanno partecipato all’evento. Pechino ha affermato che qualsiasi processo di pace richiederà la partecipazione di Russia e Ucraina e ha sollevato la questione Le sue idee per la pace.

In un’iniziativa separata il mese scorso, Cina e Brasile hanno concordato sei “intese congiunte” per raggiungere una soluzione politica alla crisi ucraina, e hanno chiesto ad altri paesi di svolgere un ruolo nella promozione dei colloqui di pace che si terrebbero “al momento opportuno”. ” sia con la Russia che con il Brasile. Ucraina preoccupata.

READ  Le autorità iraniane arrestano l'attrice cinematografica premio Oscar

Lo stallo sull’Ucraina affonda le sue radici nella sicurezza dell’Europa – il conflitto più sanguinoso del continente dalla Seconda Guerra Mondiale – e nella geopolitica delle maggiori potenze.

Funzionari dell’intelligence statunitense affermano che la Cina ha aumentato le vendite alla Russia di macchine utensili, microelettronica e altre tecnologie che Mosca utilizza per produrre missili, carri armati, aerei e altre armi per alimentare il suo sforzo bellico.

“Ciò che è chiaro è che la Cina non è qui, e presumo che non sia qui perché Putin ha chiesto loro di non venire e loro hanno costretto Putin”, ha detto Jake Sullivan, consigliere senior per la politica estera di Biden. “E penso che questo dica qualcosa sulla posizione della Cina riguardo alla guerra della Russia in Ucraina. Penso che i paesi dovrebbero prestare attenzione a questo”.

Sia Harris che Sullivan hanno riconosciuto che non tutti i partecipanti erano sulla stessa lunghezza d’onda riguardo al raggiungimento di un accordo di pace.

Le forze russe controllano quasi un quarto dell’Ucraina ottenuto conquiste territoriali Negli ultimi mesi. Quando l’estate scorsa si cominciò a parlare di un vertice di pace ospitato dalla Svizzera, le forze ucraine avevano recentemente riconquistato vaste aree di territorio, in particolare vicino alla città meridionale di Kherson e alla città settentrionale di Kharkiv.

La conferenza si concentra su tre punti all’ordine del giorno, considerati gli aspetti meno controversi della “formula di pace in 10 punti” di Zelenskyj: la sicurezza nucleare, inclusa la centrale elettrica di Zaporizhya occupata dai russi; Possibile scambio di prigionieri di guerra; e la sicurezza alimentare globale. La guerra interruppe le spedizioni di cibo e fertilizzanti attraverso il Mar Nero.

READ  Endurance, la nave perduta di Ernest Shackleton, ritrovata in Antartide 107 anni dopo

Il piano di Zelenskyj prevedeva anche il ritiro delle forze russe dai territori ucraini occupati, la cessazione delle ostilità e il ripristino dei confini originari dell’Ucraina con la Russia, compreso il ritiro della Russia dalla penisola di Crimea occupata. Con l’Ucraina sulla difensiva in questi giorni, queste speranze sembrano sempre più lontane.

Putin vuole che qualsiasi accordo di pace si basi su una bozza di accordo negoziato nelle prime fasi della guerra che includa disposizioni sullo status neutrale dell’Ucraina e restrizioni sulle sue forze armate, ritardando al contempo i colloqui sui territori occupati dalla Russia. La spinta dell’Ucraina ad aderire alla NATO nel corso degli anni ha fatto arrabbiare Mosca.

Vuole che l’Ucraina abbandoni il tentativo di aderire alla NATO e ritiri le sue forze dalle aree illegalmente annesse alla Russia nel 2022.

“La situazione sul campo di battaglia è cambiata radicalmente”, ha detto Alexander Gabuev, direttore del Carnegie Russia Eurasia Center, sottolineando che sebbene la Russia “non possa raggiungere rapidamente i suoi obiettivi massimi con mezzi militari”, sta guadagnando slancio sul campo di battaglia.

Mentre i leader mondiali discutevano sulla via della pace in Svizzera, il campo di battaglia continuava in Ucraina, dove i bombardamenti hanno ucciso almeno tre civili e ne hanno feriti altri 15 venerdì e sabato notte, hanno detto funzionari regionali.

Nel frattempo, Vyacheslav Gladkov, governatore della regione meridionale russa di Belgorod, ha accusato l’Ucraina in un post sui social media per l’attentato che venerdì ha colpito un condominio di cinque piani nella città di Shchebykino, uccidendo cinque persone. Non ci sono stati commenti immediati da Kiev.

___

Ken Moritsugu a Pechino e Joanna Kozlowska a Londra hanno contribuito a questo rapporto.