Dicembre 5, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Turnover inferiore e incrementi minori: un mercato del lavoro caldo potrebbe perdere slancio

Turnover inferiore e incrementi minori: un mercato del lavoro caldo potrebbe perdere slancio

L’anno scorso, Klaussner Home Furnishings aveva così bisogno di lavoratori che ha iniziato ad affittare cartelloni pubblicitari vicino alla sua sede ad Asheboro, nella Carolina del Nord, per pubblicizzare opportunità di lavoro. L’intensa concorrenza per il lavoro ha aumentato i salari dei dipendenti della produzione di mobili dal 12 al 20%. La società ha iniziato a offrire bonus di firma di $ 1.000 per facilitare l’affare.

“La domanda dei consumatori ha superato il limite massimo”, ha affermato David Cibulsky, presidente e CEO di Klaussner. “Non siamo stati in grado di ottenere abbastanza rapidamente un impiego”.

Ma negli ultimi mesi, il signor Cibulsky ha notato che la follia sta svanendo.

Ha detto che l’assunzione per le offerte di lavoro sta diventando più facile e che meno lavoratori di Klaussner stanno partendo per altri lavori. L’azienda, che ha circa 1.100 dipendenti, sta testando i bonus sulle prestazioni per rendere felici i lavoratori piuttosto che correre per aumentare i salari. Il bonus di firma di $ 1.000 è scaduto in primavera.

“Nessuno insegue più i dipendenti per dollari”, ha detto.

Sotto molti punti di vista, il mercato del lavoro rimane straordinariamente forte anche se stanno emergendo i timori di una recessione. Il tasso di disoccupazione, che si attestava al 3,7 per cento ad agosto, è ancora vicino al minimo degli ultimi cinque decenni. Ci sono il doppio dei posti di lavoro da riempire per i disoccupati. licenziamenti, anche se alcuni annunci di alto profilo in Le scorse settimaneavvicinandosi al minimo storico.

Ma ci sono segnali che il mercato del lavoro infiammato potrebbe essere uscito dal suo punto di ebollizione. Piace ai grandi datori di lavoro Walmart E Amazon ha annunciato un rallentamento delle assunzioni. altri, come FedexAffitto completamente sospeso. Gli americani hanno lasciato il lavoro al tasso più basso in più di un anno a luglio, segno che un periodo di rapido ricambio di posti di lavoro, a volte chiamato Grande Dimissioni, potrebbe volgere al termine. Anche la crescita dei salari, che è aumentata mentre le aziende competono per i lavoratori, è rallentata, in particolare in settori come la ristorazione e i viaggi, dove il mercato del lavoro è stato particolarmente caldo lo scorso anno.

Più in generale, molte aziende in tutto il paese affermano che trovano meno difficile attrarre e trattenere dipendenti, in parte perché molte stanno ridimensionando i loro piani di assunzione e in parte perché il pool di lavoratori disponibili cresce man mano che più persone si spostano dai margini. . La forza lavoro è cresciuta di oltre tre quarti di milione di persone ad agosto, il più grande guadagno dai primi mesi della pandemia. Alcuni dirigenti si aspettano che le assunzioni diventino più facili con il rallentamento dell’economia e la ripresa dei licenziamenti.

READ  All'interno del piano di rottura di EY: perché potrebbe rimodellare radicalmente i Big Four

“Non che vorrei maltrattare qualcuno dal punto di vista dei licenziamenti o qualcos’altro, ma penso che potrebbe esserci un’opportunità per noi di aumentare parte di quelle assunzioni nei prossimi mesi”, ha detto Eric Hart, allora direttore finanziario di Expedia gli investitori in utili aziendali chiamano ad agosto.

Nel loro insieme, questi segnali indicano un ambiente economico in cui i datori di lavoro potrebbero riguadagnare parte dell’influenza che hanno ceduto ai lavoratori durante i mesi della pandemia. Questa è una cattiva notizia per i lavoratori, in particolare quelli in fondo alla scala salariale che hanno potuto approfittare del caldo mercato del lavoro per chiedere salari più alti, orari più flessibili e altri benefici. Poiché l’inflazione continua a crescere, la debole crescita salariale significherà che più lavoratori troveranno il loro tenore di vita in declino.

Ma per i datori di lavoro – e per i responsabili politici della Federal Reserve – i calcoli sembrano diversi. Il modesto raffreddamento sarebbe gradito dopo mesi in cui i datori di lavoro hanno lottato per trovare abbastanza dipendenti per soddisfare la forte domanda e in cui la rapida crescita dei salari ha contribuito all’inflazione più rapida degli ultimi decenni. Tuttavia, un rallentamento molto pronunciato potrebbe portare a un forte aumento della disoccupazione, che quasi certamente porterebbe a un calo della domanda dei consumatori e creerebbe una nuova serie di problemi per i datori di lavoro.

Lily e David Manchury hanno lottato per mesi per assumere lavoratori per il loro marchio di prodotti di bellezza e cura della pelle in rapida crescita, Allope. Ma questo ha cominciato a cambiare nelle ultime settimane. Stanno iniziando a ricevere più ordini da candidati qualificati, alcuni dei quali sono stati licenziati da altre attività di e-commerce. Vale la pena notare che i ricorrenti non chiedono gli stipendi esorbitanti che erano nella scorsa primavera.

“Penso che le cose cambino un po’”, ha detto il signor Manchury. “Ci sono persone che devono pagare le bollette e rendersi conto che potrebbero non esserci un milione di posti di lavoro là fuori”.

Allyoop ha anche ridimensionato in qualche modo i suoi piani di assunzione del personale in preparazione a una possibile recessione. Ma non troppo: il signor Manchury ha affermato di aver visto questo come un momento per acquisire talenti che l’azienda di tre anni potrebbe avere difficoltà ad assumere in un ambiente economico diverso.

READ  Aggiornamenti live del 4 luglio: concorso per mangiare hot dog e notizie di viaggio

“Vuoi rilassarti quando gli altri ragazzi torneranno”, ha detto. “Hai solo più opzioni. Ci sono molte persone di talento che, sfortunatamente, vengono abbandonate dalle grandi aziende”.

La resilienza del mercato del lavoro ha sorpreso molti economisti, i quali hanno previsto che le aziende si asterranno dalle assunzioni a causa del rallentamento della crescita e dell’aumento dei tassi di interesse. Invece, i datori di lavoro hanno continuato ad aggiungere posti di lavoro con una rapida clip.

“C’è qualche indicazione nei dati del mercato del lavoro che c’è stato un po’ di raffreddamento dall’inizio dell’anno, o anche in primavera, ma non molto”, Nick Bunker, direttore della ricerca economica in Nord America per il cantiere , disse. Infatti. “La temperatura potrebbe essere scesa di un grado o due, ma è ancora molto alta”.

Ma il signor Bunker ha detto che c’erano prove che la frenesia del mercato del lavoro che aveva caratterizzato l’ultimo anno e mezzo aveva iniziato a svanire. I posti di lavoro sono in costante calo nei dati di Indeed, che sono più recenti del conteggio del governo. Il signor Bunker ha affermato che il calo delle dimissioni volontarie è stato particolarmente evidente perché gran parte della recente crescita salariale è derivata da lavoratori che si spostano da un lavoro all’altro alla ricerca di salari migliori.

Ricerca recente Dagli economisti della Federal Reserve Bank di Dallas e St. Louis, scoprono che c’è stato un massiccio aumento del bracconaggio – aziende che assumono lavoratori lontano da altri lavori – durante il recente boom delle assunzioni. Se le aziende diventano meno disposte ad assumere lavoratori rispetto ai concorrenti e pagano i premi richiesti, o se i lavoratori diventano meno propensi a spostarsi tra un lavoro e l’altro, ciò potrebbe frenare la crescita salariale anche se i licenziamenti non migliorano.

Ci sono indizi che possono verificarsi. Un recente sondaggio condotto da un altro sito di lavoro, ZipRecruiter, ha rilevato che i lavoratori sono diventati meno fiduciosi nella loro capacità di trovare un lavoro ed erano più concentrati sulla ricerca di un lavoro che consideravano sicuro.

“I lavoratori e le persone in cerca di lavoro si sentono un po’ meno incoraggiati, un po’ più preoccupati per la futura disponibilità di lavoro e un po’ più preoccupati per la stabilità dei loro posti di lavoro”, ha affermato Julia Pollack, capo economista di ZipRecruiter.

Nel frattempo, alcune aziende stanno diventando meno entusiaste delle assunzioni. Un sondaggio tra le piccole imprese della National Federation of Independent Business ha rilevato che mentre molti datori di lavoro ricoprono ancora posizioni aperte, meno si prevede che ricopriranno queste posizioni nei prossimi tre mesi.

READ  I futures sulle azioni salgono mentre gli investitori guardano oltre i deludenti guadagni tecnologici, le meta azioni Peter

Ulteriori indizi sulla forza del mercato del lavoro potrebbero emergere nei prossimi mesi, il periodo dell’anno in cui le aziende, compresi i rivenditori, tradizionalmente aumentano le assunzioni per le festività natalizie. Walmart ha dichiarato a settembre che quest’anno assumerà una frazione dei lavoratori che ha assunto durante le ultime festività natalizie.

I segnali di calma si estendono anche al tempo libero e all’ospitalità, il settore in cui le sfide occupazionali sono state più acute. Le aperture di settore sono diminuite drasticamente dai livelli record dell’anno scorso e la crescita degli utili orari è rallentata a meno del 9% ad agosto da un tasso di oltre il 16% dell’anno scorso.

Fino a poco tempo, la carenza di personale al Biggby Coffee era così grave che molti degli oltre 300 negozi della catena hanno dovuto chiudere alcuni giorni prima o, in alcuni casi, non aprire affatto. Mike McFall, co-fondatore e co-CEO dell’azienda, ha affermato che, sebbene le assunzioni rimangano una sfida, la pressione sta iniziando ad allentarsi. Un franchisor di recente gli ha detto che 22 delle 25 sedi avevano uno staff completo e solo una era seriamente ridotta.

“Riteniamo certamente che l’onere stia aumentando in termini di convincere le persone ad accettare il lavoro”, ha affermato McFall. “Stiamo ricevendo più applicazioni e stiamo coinvolgendo più persone attraverso la formazione ora.”

Questo cambiamento è il benvenuto per gli imprenditori come il signor McFall. Ha detto che i franchisee dovrebbero aumentare i salari del 50% o più per attrarre e trattenere i lavoratori, un aumento dei costi che hanno compensato aumentando i prezzi.

“Il consumatore si aspetta che tu aumenti i prezzi, quindi se non approfitti di quel momento, sarai nei guai”, ha detto, riferendosi alla pressione per aumentare i salari. “Quindi puoi gestirlo aumentando i prezzi.”

Finora, ha affermato McFall, i prezzi elevati non hanno scoraggiato i clienti. Tuttavia, ha affermato, il periodo di grave carenza di personale non è privo di costi. Ha assistito a una perdita di vendite, nonché a una perdita di efficienza e di lavoratori esperti. Ci vorrà del tempo per ricostruire, ha detto.

“Quando eravamo in crisi, era tutto ciò su cui ci concentravamo”, ha detto. “Ora che senti che la crisi si sta attenuando, che sta un po’ migliorando, ora possiamo iniziare a concentrarci sulla cultura nei negozi e provare a ricostruirla”.