Agosto 8, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Tim Anderson, interbase dei Chicago White Sox, è stato sospeso per tre partite a causa di contatti con l'arbitro

Tim Anderson, interbase dei Chicago White Sox, è stato sospeso per tre partite a causa di contatti con l’arbitro

Chicago – Interbase White Sox All Star Tim Anderson Tre partite sono state sospese e multate di una somma non rivelata per aver fatto una tripletta in contatto con l’arbitro di casa Nick Maherley durante la partita di venerdì sera contro l’Oakland A.

Anderson ha ripreso la squalifica, il che significa che sarà idoneo a giocare quando i White Sox affronteranno gli Oakland sabato.

Anderson, 29 anni, era scontento della prima chiamata di Maherley alla fine del settimo inning. I due hanno avuto parole prima che Maherley licenziasse Anderson che poi si avvicinò all’arbitro e entrasse in contatto tra il suo casco e il cappello di Maherley.

La discussione a mascella e mandibola è durata ancora per alcuni istanti prima che il capo allenatore Tony La Russa entrasse nella mischia. Fu licenziato dopo pochi istanti. Anderson sconterà la sua seconda sospensione della stagione, la prima derivante da un incidente lo scorso settembre in cui ha chiamato un arbitro durante una rissa in panchina con i Detroit Tigers.

Ha saltato le prime due partite del 2022 a causa di quell’incidente. È stato anche sospeso per una partita – ma ha ottenuto un appello – dopo aver fatto un gesto osceno nei confronti dei fan a Cleveland ad aprile. Anderson sta impugnando l’attuale sospensione, che rimarrà pendente fino all’udienza.

La squadra A ha vinto la partita 7-3.

READ  Shane Warren: muore a 52 anni uno dei più grandi giocatori di cricket australiani