Luglio 24, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Rolando Romero ha vinto controverso il titolo dei superleggeri dopo enormi errori arbitrali

Rolando Romero ha vinto controverso il titolo dei superleggeri dopo enormi errori arbitrali

Rolando Romero prende a pugni Ismael Barroso in un incontro di boxe super leggero sabato 13 maggio 2023 a Las Vegas. (Foto AP/John Locher)

L’arbitro Tony Weeks ha regalato a Rolando Romero sabato la sua inspiegabilmente scarsa prestazione nel nono round dell’incontro per il titolo ultraleggero WBA di Romero contro Ishmael Barroso al The Cosmopolitan di Las Vegas.

Con Barroso in vantaggio su tutte e tre le carte dei giudici alla fine degli otto turni – Tim Cheatham aveva 76-75, David Sutherland aveva 77-74 e Steve Weisfeld aveva 78-73 – Weeks ha commesso due enormi errori nel nono .

Il primo non aveva molta importanza nel grande schema delle cose a causa del secondo errore. Ma Romero ha colpito Barroso all’inizio del nono posto, e mentre cavalcava verso la fine, ha spinto Barroso al piatto. Era chiaramente evidente che Barroso non è caduto per la potenza del pugno, ma per il lancio di Romero, ma Weeks l’ha definito un atterramento.

Questo avrebbe potuto essere un fattore se non fosse stato per il secondo errore di Weeks.

Romero ha colpito di destro e Barroso ha sbattuto in angolo. Romero ha sferrato diversi pugni, la maggior parte dei quali Barroso ha schivato, quando Weeks è intervenuto e lo ha fermato a 2:41.

L’unico colpo in quella sequenza nell’angolo che è atterrato è stato uno sferrato da Barroso, ma Weeks sembrava non accorgersene. La fermata ha reso Romero un eroe mondiale, anche se ci sono poche persone sul pianeta oltre ai suoi familiari più stretti che lo considererebbero un eroe.

Il 40enne Barroso, visibilmente affaticato, mette a terra Romero nel terzo tempo. Per lo più è stata una lotta con poca o nessuna azione significativa in corso, ma Barroso ha fatto quello che doveva fare per vincere. Ha superato Romero, 57-40, secondo Showtime, e ha tirato più pugni, 297-230.

READ  La BYU afferma che l'indagine non ha trovato prove di molestie razziali alla pallavolo

Come previsto, era perplesso e arrabbiato per l’intervento dell’arbitro.

“Sto bene”, ha detto Barroso. Penso che sia stato ingiusto fermare questa lotta. Facevo i colpi migliori”.

I tornei WBA hanno un valore molto basso a causa del modo in cui la WBA lo ha gestito nel corso degli anni, mettendo in campo più concorrenti in una categoria, sanzionando scontri tra concorrenti indegni e altro ancora. Ma l’unico modo in cui la nuova cintura di Romero potrebbe avere un significato è se l’ente sanzionatorio impone una rivincita. Non è stata una grande lotta, quindi i promotori probabilmente non saranno troppo ansiosi di tirarlo fuori di nuovo, ma è l’unico modo giusto per rimediare. E se Romero rifiuta una rivincita, dovrebbe essere spogliato.

Conosco Tony Weeks da almeno 20 anni e so che è un uomo rispettabile e onorevole di cui mi fiderei per tutto ciò che mi è caro. Weeks è sempre stato un arbitro di qualità e il suo lavoro nel 2005 è stato ampiamente elogiato, il che ha permesso al defunto Diego Corrales di continuare a combattere dopo essere stato abbattuto da Jose Luis Castillo nel decimo round del loro epico incontro a Las Vegas.

Ci sono volute settimane per tutte le lodi che ha ricevuto quella notte e ha organizzato un combattimento quasi perfetto.

Allo stesso modo, merita ogni piccolo disprezzo che riceve questa volta dopo aver dato a Romero un titolo mondiale. Questo è stato il massimo.