Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Questo mese a New York si potrebbero vedere sciami meteorici e una stella straordinaria

Questo mese a New York si potrebbero vedere sciami meteorici e una stella straordinaria

Le serate di questo mese sono il momento perfetto per alzare lo sguardo.

Ciò che attira la nostra attenzione nel cielo notturno è il Triangolo estivo, composto da tre stelle luminose provenienti da tre diverse costellazioni: la stella uccello della costellazione dell’Avvoltoio, la stella del Cigno e la stella della Lira. Gli astronomi potranno anche vedere pianeti, ammassi stellari e un paio di sciami meteorici, il tutto ad occhio nudo. La maggior parte di essi può essere vista all’interno dei cinque distretti, o in un parco, in un cimitero o in altri luoghi bui.

Jackie Faherty, astrofisico dell’American Museum of Natural History, ha descritto il triangolo estivo come “la cosa più importante nel cielo di luglio”.

Non è difficile trovare un’altra costellazione estiva, lo Scorpione. Ha la forma di uno scorpione e al centro della costellazione c’è una gigantesca stella rosso-arancio chiamata Antares.

La stella blu estremamente luminosa Spica si trova in alto nel cielo nella costellazione della Vergine. Questa stella eseguirà un trucco di magia il 13 luglio intorno alle 23:25. Quella sera, gli appassionati di astronomia potranno osservare la Luna avvicinarsi sempre di più a Spica, finché la stella non scompare dietro la sua vicina lunare.

“Anche a New York City, puoi vedere la stella Spica”, ha detto Faherty. “È una gioia vedere la stella riapparire mentre la luna passa.”

L’ammasso stellare delle Pleiadi, che significa le Sette Sorelle, contiene più di mille stelle vagamente legate insieme dalla gravità. Il gruppo si chiama anche Subaru (da qui il logo della casa automobilistica).

I tre pianeti vengono spesso confusi con le stelle che possono essere viste ad occhio nudo: Marte, Saturno e Giove. Non è difficile trovarlo nella cacofonia perché è luminoso, ma non brilla.

READ  La Russia lancia la navicella spaziale "salvataggio" Soyuz verso la stazione spaziale

All’inizio del mese Saturno sorgerà poco prima di mezzanotte, ma alla fine sarà visibile già alle 22:00. Per gli uccelli notturni, Marte e Giove si uniscono a Saturno nel cielo dopo l’una di notte.

“Puoi trovare Marte, Giove e Saturno insieme, sono pianeti luminosi e belli”, ha detto Faherty.

Questo mese assisteremo anche a due sciami meteorici. Lo acquazzone meridionale dell’Acquario inizia il 18 luglio e continua fino al 21 agosto. Il 29 e 30 luglio, lo sciame raggiunge il picco con 20 meteore all’ora a 25 miglia al secondo. Le meteore in caduta appariranno nella parte meridionale del cielo, provenienti dalla costellazione dell’Acquario.

Il Delta Delta Meridionale è costituito da detriti spaziali rimasti dalla cometa 96P/Machholz, scoperta nel 1986. La cometa è larga 4 miglia e ha un’orbita breve, di cinque anni attorno al sole.

Il secondo sciame meteorico del mese è quello delle Perseidi, che inizia il 14 luglio e termina il 1 settembre. Al suo apice, l’11 e il 12 agosto, fino a 100 meteore all’ora attraversano il cielo a 37 miglia al secondo.

Gli sciami meteorici sono una delle cose preferite di Faherty a causa delle loro meteore luminose e abbondanti. Questo spettacolo di luci cosmiche è il risultato della polvere spaziale della cometa 109P/Swift-Tuttle, che impiega 133 anni per orbitare attorno al sole. Il nucleo della cometa ha un diametro di 16 miglia.

Il modo migliore per vedere una pioggia di meteoriti è sdraiarsi sulla schiena sotto un cielo scuro. Essere pazientare. Ci vogliono circa 30 minuti perché gli occhi si adattino all’oscurità, rendendo le meteore più visibili.

Un altro spettacolo abbagliante che può essere visto ad occhio nudo in questo periodo dell’anno è la Via Lattea. A luglio la Via Lattea è alta nel cielo, soprattutto alla fine del mese.

READ  Centinaia di misteriosi pianeti "canaglia" scoperti dal telescopio James Webb potrebbero finalmente avere una spiegazione

Le costellazioni dello Scorpione e del Sagittario si trovano vicino a noi e possono essere utilizzate per determinare il centro della Via Lattea. È difficile vedere dalla città, ma i newyorkesi in vacanza sotto cieli più bui come quelli di Catskills o più a nord vedranno le nuvole nel cielo notturno.

“È un granello sottile che rappresenta tutte queste stelle che compongono il disco della Via Lattea in cui viviamo”, ha detto Faherty. “La Via Lattea è assolutamente meravigliosa: si estende da un lato all’altro del cielo, sembra un fiume bianco.

Anche se binocoli e telescopi non sono necessari, osservare da vicino può far sembrare molte di queste viste celesti reali quanto gli anelli di Saturno e le superfici dei pianeti e delle lune. Ospitato dalla Society of Amateur Astronomers Visione pubblica gratuita In tutta la città, più volte alla settimana.