Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Putin visita la Corea del Nord in un raro viaggio mentre l’alleanza anti-occidentale si approfondisce

Putin visita la Corea del Nord in un raro viaggio mentre l’alleanza anti-occidentale si approfondisce

Ufficio stampa/Bulletin/Anadolu Agency/Getty Images/File del Cremlino

Il presidente russo Vladimir Putin accoglie il leader nordcoreano Kim Jong Un prima del tour del cosmodromo di Vostochny nella regione russa dell’Amur nel settembre 2023.



CNN

È previsto il viaggio di Vladimir Putin Corea del nord Lo ha detto il Cremlino nel corso di una visita di due giorni a partire da martedì russo Il primo viaggio del presidente nel Paese in più di due decenni – e l’ultimo segno di ciò Approfondire l’allineamento Ciò ha suscitato una diffusa preoccupazione a livello internazionale.

Questo è un raro viaggio all’estero per Putin dal momento che la Russia ha intrapreso un viaggio su così larga scala Invasione dell’Ucraina Gli eventi sono iniziati nel 2022 e hanno rappresentato un momento importante per il presidente nordcoreano Kim Jong Un, che non ospita un altro leader mondiale a Pyongyang – tra le capitali politicamente più isolate al mondo – dai tempi della pandemia di Covid-19.

Si prevede che la visita attentamente monitorata consoliderà una fiorente partnership tra le due potenze fondata sulla loro condivisa ostilità verso l’Occidente e guidata dal bisogno di sostegno di Putin nella sua guerra in corso contro l’Ucraina.

Dopo la sua visita in Corea del Nord, Putin si recherà mercoledì ad Hanoi per un altro viaggio di due giorni, una vetrina delle relazioni del Vietnam governato dai comunisti con la Russia che probabilmente farà arrabbiare gli Stati Uniti.

Gli Stati Uniti, la Corea del Sud e altri paesi hanno accusato la Corea del Nord di questo Fornire aiuti militari significativi La Russia ha accusato lo sforzo bellico russo negli ultimi mesi, mentre gli osservatori hanno espresso preoccupazione sul fatto che Mosca possa violare le sanzioni internazionali per aiutare Pyongyang a sviluppare le sue capacità belliche. Programma satellitare militare emergente. Entrambi i paesi hanno negato le esportazioni di armi dalla Corea del Nord.

READ  Mariupol corridoi di evacuazione “nelle mani degli occupanti” mentre il sindaco chiede a tutti di andarsene

Il viaggio di Putin è la contropartita del viaggio di Kim Lo scorso settembrequando il leader nordcoreano si è recato a bordo del suo treno blindato nell’estremo oriente della Russia, in una visita che prevedeva una sosta in una fabbrica che produce aerei da combattimento e un impianto di lancio missilistico.

Kim la scorsa settimana ha elogiato il futuro di “relazioni significative e stretta amicizia” tra i due paesi in un messaggio a Putin in occasione della Giornata nazionale russa del 12 giugno.

“Il nostro popolo fornisce pieno sostegno e solidarietà per il lavoro di successo svolto dall’esercito e dal popolo russo”, ha detto Kim, secondo il quotidiano ufficiale Rodong Sinmun.

Il Cremlino ha affermato che la Russia spera di costruire una partnership con la Corea del Nord “in tutti i settori possibili”, secondo i media statali russi.

L’incontro avviene pochi giorni dopo il vertice del G7 delle economie avanzate in Italia, a cui ha partecipato il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj, in cui i leader occidentali hanno affermato il loro sostegno permanente all’Ucraina e hanno concordato di utilizzare i profitti derivanti dai beni russi congelati per sostenere il processo di ristrutturazione del debito. Un prestito da 50 miliardi di dollari Al Paese devastato dalla guerra.

E arriva anche sulla scia del sostegno a Kiev Vertice internazionale per la pace Al vertice del fine settimana hanno partecipato più di 100 paesi e organizzazioni e mira a raccogliere sostegno alla visione di pace di Zelenskyj, che richiede il ritiro completo delle forze russe dal territorio ucraino.

Putin ha respinto questi sforzi il giorno prima dell’incontro offrendo le sue condizioni di pace, incluso il ritiro delle forze ucraine da quattro regioni parzialmente occupate e il ritiro dell’Ucraina dalla sua offerta di aderire alla NATO – una posizione che Kiev e i suoi alleati consideravano infruttuosa.

READ  L'Ucraina afferma che la Russia si sta preparando per la prossima fase dell'offensiva

La visita di Putin in Corea del Nord è ampiamente vista come un’opportunità per cercare di rafforzare il sostegno di Kim alla sua guerra – un obiettivo che potrebbe diventare sempre più urgente con l’arrivo degli aiuti militari statunitensi all’Ucraina, a lungo ritardati.

Il mese scorso, il segretario alla Difesa statunitense Lloyd Austin ha dichiarato ai legislatori statunitensi che la fornitura di munizioni e missili nordcoreani, nonché di droni iraniani, ha permesso alle forze russe di “rimettersi in piedi”.

Il ministero della Difesa della Corea del Sud ha dichiarato all’inizio di quest’anno che tra agosto e febbraio Pyongyang ha spedito in Russia circa 6.700 container, che possono contenere più di 3 milioni di proiettili di artiglieria da 152 mm o più di 500.000 colpi di lanciarazzi multi-calibro da 122 mm .

Sia Mosca che Pyongyang hanno negato tali trasferimenti di armi, con un alto funzionario nordcoreano il mese scorso che ha definito tali affermazioni un “assurdo paradosso”.

Alla domanda sulle preoccupazioni che la Russia stesse valutando di trasferire tecnologie sensibili a Pyongyang in cambio di tali beni, un portavoce del Cremlino ha detto la settimana scorsa che il “potenziale dei due paesi per lo sviluppo delle relazioni bilaterali” è “profondo” e “non dovrebbe causare preoccupazione a nessuno”. Nessuno dovrebbe e non può contestarlo”.

L’ultima visita di Putin in Corea del Nord risale al 2000, quando incontrò il predecessore e defunto padre di Kim, Kim Jong Il.

Il suo viaggio arriva ora quando il leader russo sembra desideroso di ristabilirsi sulla scena mondiale, abbandonando un’immagine di isolamento sulla scia della sua invasione dell’Ucraina, ampiamente condannata, attirando partner che la pensano allo stesso modo.

Il mese scorso, Putin ha presentato a Visita di Stato a PechinoLui e il leader cinese Xi Jinping hanno sottolineato categoricamente la loro comune opposizione a quello che vedono come un ordine globale guidato dagli Stati Uniti.

READ  A circa 30.000 persone è stato ordinato di evacuare mentre infuriano gli incendi nella Columbia Britannica, in Canada

La settimana scorsa, Mosca ha ospitato i ministri degli Esteri di paesi tra cui Cina, Iran, Sud Africa e Brasile in una riunione del gruppo BRICS, che comprende le principali economie in via di sviluppo.

La mossa di Putin per rafforzare i legami con la Corea del Nord è stata un vantaggio per Kim, che rimane libero da anni di sanzioni internazionali per il suo programma illegale di armi nucleari.

Ciò coincide con un periodo di crescente preoccupazione internazionale riguardo alle intenzioni del leader nordcoreano, che ha intensificato il suo tono bellicoso e ha demolito una politica di lunga data volta alla riunificazione pacifica con la Corea del Sud.

Una visita del leader di un membro permanente del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite fornirà un segnale al pubblico interno di Kim sulla sua influenza globale – e un’opportunità per fare pressione per ottenere il tanto necessario sostegno economico e tecnologico da Mosca.

La Russia ha precedentemente sostenuto le sanzioni internazionali e le indagini sostenute dalle Nazioni Unite sul programma illegale di armi della Corea del Nord, che include test di missili balistici intercontinentali a lungo raggio che potrebbero teoricamente raggiungere la terraferma degli Stati Uniti.

Ma l’apparente crescente dipendenza della Russia dalla Corea del Nord e i crescenti attriti con l’Occidente sembrano aver spostato questa dinamica. A marzo, Mosca Ha posto il veto su una risoluzione delle Nazioni Unite Rinnovare il monitoraggio indipendente delle violazioni da parte della Corea del Nord delle sanzioni del Consiglio di Sicurezza.