Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Mike Dunleavy, i Warriors sono disposti a scambiare i giovani con il giocatore giusto: NBC Sports Bay Area e California

Mike Dunleavy, i Warriors sono disposti a scambiare i giovani con il giocatore giusto: NBC Sports Bay Area e California

SAN FRANCISCO – Nonostante i Warriors abbiano resistito a lungo all’idea di rendere disponibile per lo scambio Jonathan Kuminga, quella posizione ha perso un po’ di slancio giovedì pomeriggio.

Kuminga e i membri della squadra giovanile del Golden State – Trayce Jackson-Davis, Moses Moody e Brandin Podzemski – potrebbero non essere disponibili sul mercato, ma il direttore generale Mike Dunleavy ha chiarito che nessuno è intoccabile.

Per spostarli alcuni o tutti verso il ritorno corretto.

“Questo deve essere qualcosa che riteniamo cambierà inequivocabilmente il corso del nostro franchise”, ha detto Dunleavy.

Come, ad esempio, aggiungere una stella NBA nove volte. Oppure qualcuno ha votato sei volte per la squadra All-NBA. O forse un quattro volte membro della squadra All-Defensive.

Paul George ha tutte queste qualità in una persona. Secondo fonti della lega, i Warriors stanno monitorando lo status di George con i Los Angeles Clippers. Può rifiutare la sua player option da 48,8 milioni di dollari per la prossima stagione e diventare un free agent senza restrizioni.

Secondo il presidente delle operazioni di basket dei Los Angeles Clippers Lawrence Frank, la squadra si sta preparando per questa possibilità.

“Abbiamo avuto conversazioni in corso con Paul e Aaron Mintz, il suo agente”, ha detto Frank ai giornalisti giovedì pomeriggio a Los Angeles. “Amiamo Paul. Vogliamo disperatamente trattenerlo”.

“Ma comprendiamo e rispettiamo anche il fatto che si tratta di un business. I giocatori hanno una quantità di tempo limitata non solo per guadagnare più soldi, ma anche per essere in grado di perseguire ciò che vogliono.”

George, che ha compiuto 34 anni il mese scorso, sarebbe il free agent più hot sul mercato. LeBron James non lascerà i Los Angeles Lakers, non con l’arrivo in squadra di suo figlio Bronny. Tyrese Maxey di Filadelfia è un agente libero limitato. James Harden è semplicemente meno attraente di George.

READ  Chris Seal ha un intervento chirurgico al dito e potrebbe continuare a tornare in questa stagione

“Spero che sia una decisione di Paul essere qui. È stato grandioso. È stato un All-Star tre volte in cinque anni. È uno dei migliori giocatori del campionato. È un ragazzo eccezionale, ha una famiglia fantastica. Spero che lui” Sarò qui”, disse Frank.

“Ma rispettiamo anche il fatto che se sceglie di rinunciare, è una sua scelta. Se lo è guadagnato. Vedremo come andrà.”

Questo è ciò che accadrà con gli Warriors. Dopo aver terminato sesto nella Western Conference nel 2023, la scorsa stagione è sceso al decimo posto. La squadra ora cerca di ottenere un grande successo.

Ciò significa aggiungere una stella affermata con le doti che completano e supportano i leader veterani Stephen Curry e Draymond Green, entrambi sulla trentina.

George, un’ala di 6 piedi e 8 e 220 libbre, è uno dei pochi giocatori disponibili che si adatta al profilo.

I Warriors non hanno lo spazio limite per far atterrare George come agente libero, quindi il loro unico modo per acquisire i suoi servizi sarebbe tramite un accordo di firma e scambio. Ciò non può accadere finché il nuovo anno salariale non inizia il 1° luglio.

Ci sono altri ostacoli a un simile accordo, che possono essere tutti superati se tutte le parti lo desiderano.

È ragionevole pensare che gli Warriors sarebbero disposti a sacrificare parte del proprio futuro pur di mettersi nelle condizioni di competere per un campionato.

Perdere uno qualsiasi dei quattro giovani sarebbe doloroso. Ma Kuminga sarà quello da cui sarà più difficile separarsi, soprattutto dopo aver migliorato significativamente la scorsa stagione.

“Amiamo questi ragazzi”, ha detto Dunleavy. “Pensiamo che saranno davvero bravi, quindi deve essere qualcosa che ci renda molto migliori di così.”

READ  4 punti dalla sconfitta dell'Alamo Bowl nel 2022 contro il Texas Longhorn Football Team

Paul George ha abbastanza abilità per rendere immediatamente i Warriors molto migliori che “buoni”. Tra tutti i giocatori che potrebbero essere disponibili, forse è l’unico di cui si possa parlare.