Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Mets e Justin Verlander accettano un contratto biennale da 86 milioni di dollari

Mets e Justin Verlander accettano un contratto biennale da 86 milioni di dollari

SAN DIEGO – Tre giorni dopo aver salutato Jacob DeGrum, i Mets salutano Justin Verlander.

Il club e Verlander, il vincitore unanime dell’MLS Cy Young del 2022, hanno concordato lunedì un accordo biennale del valore di 86 milioni di dollari, secondo una persona a conoscenza dell’accordo che non era autorizzata a discuterne pubblicamente.

Insieme, vedranno cosa possono fare. L’accordo dipendeva dalla generosità del proprietario della squadra Stephen A. Cohen, il cui club ora impiega i lanciatori più preziosi nella storia del baseball, in base al loro stipendio annuale. Lo stipendio medio annuo di Max Scherzer di $ 43,3 milioni è il più alto del gioco, mentre il nuovo accordo di Verlander lo colloca al secondo posto con uno stipendio medio annuo di $ 43 milioni.

L’accordo accoppia Verlander, 39 anni, tre volte vincitore di Cy Young, con Scherzer, 38 anni, anch’egli tre volte vincitore di Cy Young. Due destrimani sono stati compagni di squadra a Detroit dal 2011 al 2014, quando hanno aiutato i Tigers a vincere tre American League Championship consecutivi (dal 2011 al 2013) e una World Series (2012, una vittoria di quattro partite di San Francisco).

A New York cercheranno di fare quello che non sono riusciti a fare a Detroit: vincere il Mondiale.

Dave Dombrowski, direttore generale dei Tigers e attuale presidente delle operazioni di baseball dei Philadelphia Phillies, vede ancora la stagione 2013 come la stagione che è scappata. Quell’anno i Tigers sconfissero Boston al Fenway Park in Gara 1 dell’ALCS, poi guidarono Gara 2 per 5-0 al sesto inning con Scherzer sul tumulo e Verlander programmato per iniziare Gara 3 a Detroit.

Ma dopo che Scherzer ha tenuto i Red Sox per un turno in sette inning, il bullpen dei Tigers ha iniziato a cedere terreno e la Hall of Fame David Ortiz ha battuto due grandi slam mentre l’esterno destro Torrey Hunter è scomparso oltre la recinzione del campo destro in un drammatico stallo. Vittoria in rimonta per 6-5. I Tigers non hanno mai recuperato l’equilibrio e, sebbene Verlander abbia tenuto i Red Sox a una corsa su otto inning in gara tre, Boston ha vinto anche quella partita, 1-0, e ha continuato a vincere le World Series.

READ  La panchina dei Broncos Russell Wilson per il resto della stagione fornirà una "scintilla" offensiva; Si prevede che il QB verrà tagliato, secondo il rapporto

Da allora, Verlander ha aiutato gli Astros a vincere due titoli delle World Series (2017 e 2022) e ha aiutato Scherzer a guidare i Washington Nationals a un titolo (2019).

Ma non ne hanno vinto uno insieme. E i Mets non ne vincono una dal 1986.

Nel 2022, la sua prima stagione completa di ritorno dall’intervento di Tommy John, Verlander era 18-4 con una ERA di 1,75 migliore della MLB. Ha anche guidato le major nel minor numero di colpi consentiti in nove inning.

Quando Verlander ha vinto la prima partita delle World Series della sua famosa carriera il mese scorso, i Mets erano a casa, dopo aver seguito una campagna di 101 vittorie nella sua prima stagione sotto la guida dell’allenatore Buck Showalter con un’uscita wild card per mano del San Diego Padres. Le 101 vittorie sono state le seconde nella storia della franchigia.

Con DeGrom limitato a sole 11 partite nel 2022 a causa di una reazione allo sforzo alla spalla destra e Scherzer che ha effettuato 23 partenze, la rotazione dei Mets è ancora al secondo posto nella National League con un’ERA di 3,61 la scorsa stagione. Ha anche pareggiato Milwaukee per la leadership in campionato negli strikeout in nove inning lanciati a 9.42.

DeGrom, che ha vinto due NL Cy Young Awards come membro dei Mets, venerdì ha accettato un contratto quinquennale da 185 milioni di dollari con i texani.

Con Verlander, che compirà 40 anni il 20 febbraio, i Mets hanno scelto di offrire dollari più alti e un termine più breve rispetto all’accordo deGrom ottenuto dai Rangers. L’accordo di Verlander include un’opzione di maturazione di $ 35 milioni per il 2025 se lancia almeno 140 inning nel 2024.

READ  Risultati delle partite del college, programma della prima settimana, primi 25 risultati, informazioni TV

Verlander ha firmato un contratto biennale da 50 milioni di dollari con Houston la scorsa bassa stagione, ma è diventato un agente libero dopo aver raccolto lo stipendio di 25 milioni di dollari che gli era dovuto per il 2023. Lui e il proprietario di Astros Jim Crane hanno parlato del soggiorno di Verlander a Houston, ma invece, per la prima volta in carriera, Verlander passerà alla National League

Dopo Scherzer e Verlander, la rotazione prevista per il 2023 dei Mets include attualmente Carlos Carrasco, Taylor Miguel e l’esterno sinistro David Peterson. Gli esterni di destra Chris Bassett e Taiwan Walker, che facevano parte del rookie Mets 2022, sono free agent.

Verlander stava anche parlando con i Los Angeles Dodgers prima di accordarsi con i Mets, e poco prima che il suo accordo fosse annunciato, i Dodgers annunciarono ufficialmente di aver firmato con il mancino Clayton Kershaw un contratto di un anno da 20 milioni di dollari per il 2023. Dodgers e Kershaw hanno raggiunto i termini del mese In passato, tuttavia, non hanno formalizzato il contratto perché il club voleva mantenere un roster aperto e capacità di manovra.

Ma con Verlander che ha accettato di patti con i Mets, la necessità di almeno un posto nel roster aperto improvvisamente non era così necessaria a Los Angeles.