Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Maglia autografata da Willie Mays indossata dall’ex interbase dei Giants Andrew McCutchen – NBC Sports Bay Area e California

Maglia autografata da Willie Mays indossata dall’ex interbase dei Giants Andrew McCutchen – NBC Sports Bay Area e California

L’ex interbase dei Giants Andrew McCutchen rimane un atto di classe.

Venerdì prima della partita dei Pittsburgh Pirates contro i Tampa Bay Rays, McCutchen è entrato al PNC Park indossando una maglia dei Giants Willie Mays autografata dallo stesso defunto “Say Hey Kid”.

McCutchen, come molti, l’adorato Mays, sta facendo i conti con la sua morte e riflette su tutte le storie, inclusa la sua, che circondano uno dei giocatori di baseball più iconici di tutti i tempi.

“Prima che ci fosse [Barry] Obbligazioni e [Ken Griffey Jr.] E tutti questi ragazzi, e [Willie] “Stargell, c’era Willie Mays”, ha detto McCutcheon.h/t MLB.com Alex Stumpf). “Era il ragazzo che, prima di Rickey Henderson, prima di tutti questi grandi quarterback, c’era Willie Mays. C’era Willie Mays. Era un pioniere del gioco”.

Fortunatamente, McCutcheon riuscì a stabilire una relazione con Mays prima della sua morte all’età di 93 anni.

McCutcheon, che in precedenza aveva trascorso nove anni come bucaniere prima che Pittsburgh lo scambiasse attraverso il paese a San Francisco nel 2018, dove si unì a Mays dopo essere diventato un gigante.

«Ogni volta che ne ho la possibilità [to talk to him]Ero proprio lì, amico”, ha aggiunto McCutcheon. “Lo stavo proprio provando [get] Qualsiasi parola saggia, qualsiasi parola sul calcio. Qualunque cosa sia mi prenderà. Ho solo cercato di stargli vicino il più possibile.

McCutchen ha aggiunto che Mays lo ha soprannominato “Pittsburgh”, in onore del periodo di 16 anni del veterano della MLB a Steel City.

READ  I Pacers scambiano Malcolm Brugdon con i Celtics

McCutchen, che ha giocato solo la stagione 2018 con il San Francisco, è stato con Pittsburgh per 11 stagioni della sua carriera nella big league.

Mays mancherà per sempre ai fan della MLB di tutto il mondo. Ma quegli stessi fan, proprio come McCutchen, sanno che il contributo di Mays vivrà per sempre.

“In quel momento ho capito che giocatore era e quanto era grande”, ha detto McCutcheon. “Non solo necessariamente per la sua statura, perché non era il ragazzo più grande, ma era un ragazzo che giocava alla grande.

“La sua eredità continuerà a vivere.”

Anche se suona a San Francisco solo per un breve periodo, McCutchen è un professionista assoluto e uno dei preferiti dai fan.
Mays sarebbe orgoglioso di avere McCutchen, un altro esterno, che replicasse autenticamente la sua maglia.

Scarica e segui il podcast Giants Talk