Luglio 14, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’uragano Beryl si intensifica in una tempesta di categoria 4 mentre colpisce i Caraibi – Orlando Sentinel

L’uragano Beryl si intensifica in una tempesta di categoria 4 mentre colpisce i Caraibi – Orlando Sentinel

Secondo il National Hurricane Center, domenica pomeriggio l’uragano Beryl si è trasformato in un grave uragano di categoria 4 poiché ha colpito i Caraibi.

Alle 14:00, l’uragano si trovava a circa 310 miglia a est-sud-est delle Barbados e 405 miglia a est di Grenada con venti massimi sostenuti di 130 mph e in movimento verso ovest a 21 mph. I venti degli uragani si estendono fino a 30 miglia e i venti della tempesta tropicale si estendono fino a 115 miglia.

“Si prevede che il rapido rafforzamento continuerà nel corso dei prossimi giorni o giù di lì, e si prevede che Beryl diventi un uragano di categoria 4 molto pericoloso prima che raggiunga le Isole Sopravento”, ha affermato John Cangialosi, specialista senior in uragani presso il National Hurricane Center.

L’uragano Beryl si è rafforzato domenica pomeriggio trasformandosi in una tempesta di categoria 4. (Centro Nazionale degli Uragani)

Allerte uragani sono state emesse per Barbados, Santa Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Grenada e l’isola di Tobago. Resta in vigore un’allerta tempesta tropicale per la Martinica, mentre è in vigore un’allerta tempesta tropicale per Dominica e l’isola di Tobago.

“Si prevede che il rapido movimento verso ovest-ovest-nordovest continuerà nei prossimi giorni”, ha detto Cangialosi. “Secondo le previsioni, il centro di Beryl dovrebbe spostarsi attraverso le Isole Sopravento lunedì presto e attraverso il Mar dei Caraibi sudorientali lunedì notte e martedì”, ha aggiunto.

Si prevede che l’uragano si intensificherà ulteriormente con venti sostenuti di 140 mph e raffiche di 165 mph prima di superare le Piccole Antille nei Caraibi con il rischio di danni devastanti dovuti al vento.

Si prevede che l’ondata di tempesta raggiungerà i 6-9 piedi sopra i livelli normali insieme a onde grandi e dannose, mentre si prevede che da 3 a 6 pollici di pioggia cadranno sulle Barbados e sulle Isole Sopravento fino a lunedì, causando potenzialmente inondazioni improvvise.

READ  L'esercito siriano ha affermato che Israele ha bombardato una base aerea nella Siria centrale, uccidendo due soldati

Le previsioni prevedono che la tempesta rimarrà per cinque giorni a sud di Porto Rico e Hispaniola, ma vicino alla Giamaica come uragano maggiore mercoledì, prima di dirigersi a ovest verso la penisola dello Yucatan venerdì come uragano di categoria 2.

“I modelli mostrano un graduale aumento dello shear mentre il sistema si sposta attraverso il Mar dei Caraibi, e questo causerebbe la stabilizzazione dell’intensità di Beryl e poi un graduale indebolimento”, ha detto Cangialosi. “Tuttavia, si prevede che Beryl rimanga un grande uragano per i prossimi cinque giorni .”

La rapida crescita di Beryl in un grande uragano di categoria 3 è il terzo uragano più antico mai registrato nell’Atlantico dopo l’uragano Alma del 1966 e l’uragano Audrey del 1957, ha affermato il meteorologo Philip Klotzbach della Colorado State University.

Ha aggiunto che questo è anche il primo grande uragano di giugno mai avvenuto a est delle Piccole Antille, avendo già stabilito il record per l’uragano più lontano verso est a giugno, battendo un altro uragano nel 1933.

Il più vecchio uragano di categoria 4 mai registrato è l’uragano Dennis, che ha raggiunto questa forza l’8 luglio 2005.

Previsioni tropicali fino alle 14:00 di domenica 30 giugno 2024 (National Hurricane Center)
Previsioni tropicali fino alle 14:00 di domenica 30 giugno 2024 (National Hurricane Center)

Il National Hurricane Center sta inoltre monitorando altri due sistemi con la possibilità che si sviluppino in una depressione tropicale o in un’altra tempesta stagionale.

L’uragano Beryl segue a est un’area di bassa pressione nell’Oceano Atlantico centinaia di miglia a sud-ovest delle Isole di Capo Verde.

READ  Un generale russo è stato ucciso in Ucraina alla fine di febbraio

“Le condizioni ambientali sembrano favorevoli per un ulteriore sviluppo di questo sistema, e una depressione tropicale si formerà probabilmente entro la metà di questa settimana mentre si muoverà generalmente verso ovest a 15-20 miglia orarie attraverso l’Oceano Atlantico tropicale centrale e orientale”, hanno detto i meteorologi. “Gli interessi nelle Piccole Antille dovrebbero monitorare i progressi di questo sistema”.

Il National Hurricane Center ha riferito che c’era una probabilità del 40% di sviluppo nei prossimi due giorni e una probabilità del 70% nei prossimi sette giorni.

L’altro sistema si trova nel Golfo del Messico sudoccidentale, un’area di bassa pressione sulla baia meridionale di Campeche, e il sistema ha mostrato più organizzazione domenica pomeriggio. Un aereo da ricognizione dell’Air Force continua a indagare sul sistema.

“È possibile una depressione tropicale. Il sistema si sta muovendo verso ovest-nordovest a una velocità compresa tra 10 e 15 miglia orarie e si prevede che si avvicinerà alla costa orientale del Messico stasera e si sposterà nell’entroterra lunedì mattina”, hanno detto i meteorologi. “Potrebbe quindi essere necessario un allarme per la tempesta tropicale più tardi oggi per parte della costa orientale del Messico.”

Che si formi o meno, il sistema porterà forti piogge in alcune parti dell’America Centrale e del Messico fino all’inizio della prossima settimana.

Il National Hurricane Center prevede che le possibilità di un suo sviluppo nei prossimi due giorni raggiungano l’80%.

I prossimi due nomi per la stagione degli uragani atlantici del 2024, che va dal 1° giugno a novembre. Chris e Debbie hanno 30 anni.

La prima tempesta nominata della stagione, la tempesta tropicale Alberto, si è formata il 19 giugno dopo un inizio di stagione lento. Tuttavia, la stagione di punta degli uragani va da metà agosto a ottobre.

READ  I grandi sondaggi finali prevedono il completo annientamento del partito Tory - Politico

La National Oceanic and Atmospheric Administration ha previsto un anno superiore alla media nell’Atlantico con da 17 a 25 tempeste nominate, di cui da 8 a 13 si prevede che diventeranno uragani e da 4 a 7 saranno uragani maggiori.