Luglio 20, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’uragano Beryl si intensifica in una tempesta di categoria 3 “molto pericolosa” mentre si avvicina ai Caraibi

L’uragano Beryl si intensifica in una tempesta di categoria 3 “molto pericolosa” mentre si avvicina ai Caraibi



CNN

[Breaking news update at 8:02 a.m. ET]

Secondo il National Hurricane Center, domenica mattina l’uragano Beryl, il primo uragano della stagione atlantica del 2024, si è rafforzato fino a diventare una tempesta di categoria 3 “estremamente pericolosa”.

Il centro ha affermato in un avviso che alle 8:00 ET, Beryl si trovava a circa 420 miglia a est-sud-est delle Barbados, con una velocità massima del vento di 115 miglia all’ora.

[Previous story, updated at 7:39 a.m. ET]

berilloil primo uragano della stagione atlantica del 2024, si sta rapidamente intensificando mentre si dirige verso le Barbados e le Isole Sopravento, promettendo venti dannosi da uragano e tempeste pericolose per la vita.

Il National Hurricane Center afferma che Beryl dovrebbe essere un uragano di categoria 4 “estremamente pericoloso” quando raggiungerà le Isole Sopravento entro la fine di domenica o l’inizio di lunedì. La data anticipata del primo uragano in questa stagione è insolita, dato che la data media del primo uragano è l’11 agosto.

L’uragano Beryl, ora una tempesta di categoria 2, si trova a circa 465 miglia a est-sud-est delle Barbados e ha venti massimi sostenuti di 100 mph, ha detto il centro degli uragani nel suo aggiornamento delle 5:00 ET. Si prevede che porterà venti potenzialmente letali e mareggiate dannose a partire da domenica notte.

“Si prevedono danni devastanti dovuti al vento mentre l’occhio della tempesta Beryl si sposta su parti delle Isole Sopravento”, NHC Egli ha detto. “Le tempeste potenzialmente letali aumenteranno i livelli dell’acqua fino a 5-7 piedi sopra i normali livelli di marea nelle aree di flusso terrestre vicino al punto in cui Beryl approda nelle aree di allerta e osservazione degli uragani”.

Si prevede di ottenere dati più accurati sulla gravità della tempesta dopo che gli aerei avranno monitorato direttamente la tempesta domenica.

L’uragano sta rapidamente guadagnando forza, con la velocità del vento che aumenta da 35 miglia all’ora a 75 miglia all’ora in meno di 24 ore. L’intensificazione rapida è definita come un aumento dei venti di 35 mph o più in un periodo di 24 ore.

READ  Zelensky avverte l'Europa di non abbandonare la "routine" della guerra, esorta i leader a scegliere una città per aiutare a ricostruire

“Ci aspettiamo una rapida intensificazione e ci aspettiamo che Beryl diventi un grande uragano prima che raggiunga luoghi come Barbados e le Isole Sopravento, e che continui ad essere un forte uragano mentre si sposta nel Mar dei Caraibi centrale e orientale”, ha affermato Mike Brennan, direttore dell’ Il National Hurricane Center della National Oceanic and Atmospheric Administration ha dichiarato alla CNN che stiamo entrando nella prima parte della prossima settimana.

La tempesta è ora a sole 11 miglia orarie dal raggiungere lo status di uragano “grande” – una categoria 3 o superiore che comporta il potenziale di “significativa perdita di vite umane e danni”.

Brennan ha affermato che i residenti nei luoghi in cui è stato emesso l’allarme tornado dovrebbero essere preparati all’impatto delle grandi tempeste. Beryl comporta il rischio di forti piogge, venti dannosi con forza di uragano, mareggiate e onde pericolose. Secondo il centro, una pioggia totale compresa tra 3 e 6 pollici potrebbe causare inondazioni localizzate in tutte le Isole Sopravvento domenica notte e lunedì.

Gli avvisi di tornado sono Valido per BarbadosSanta Lucia, Saint Vincent e Grenadine e Grenada. Sono stati emessi avvisi di tempesta tropicale per Martinica e Tobago, mentre è in vigore un’allerta tempesta tropicale per Dominica.

“Gli interessi nella regione dei Caraibi centrali e occidentali dovrebbero monitorare i progressi di questo sistema”, ha avvertito sabato il Centro nazionale per la salute.

Stormboat della CNN

Vista satellitare di Beryl alle 21:00 ET di sabato.

Secondo Brennan, la rapida intensificazione di Beryl è molto insolita all’inizio della stagione degli uragani. È raro che si formino sistemi tropicali nel medio Atlantico orientale delle Piccole Antille a giugno, soprattutto sistemi forti, poiché ciò si è verificato solo in poche aree. Secondo i registri della NOAA.

Se l’uragano Beryl raggiungerà lo status di categoria 4 prima di giovedì 4 luglio, sarà il primo uragano di categoria 4 mai registrato nell’Oceano Atlantico. L’uragano ha già stabilito il record per l’uragano più orientale che si sarà formato nell’Atlantico tropicale a giugno, superando il precedente record stabilito nel 1933.

L’Atlantico centrale e orientale in genere diventano più attivi in ​​agosto, in parte perché le temperature dell’oceano hanno il tempo di aumentare e alimentare i sistemi in via di sviluppo.

READ  L'Ucraina lancia un nuovo attacco al quartier generale della flotta russa del Mar Nero in Crimea

Ma quest’anno il bacino atlantico ha visto temperature dell’acqua superiori alla norma e l’assenza di wind shear a causa della transizione da El Niño a La Niña, entrambi fattori che alimentano lo sviluppo tropicale.

“Beryl ha trovato un ambiente con acque oceaniche molto calde per questo periodo dell’anno”, ha detto Brennan.

Secondo Brennan, le acque più calde nel bacino atlantico hanno dato alle tempeste tropicali e agli uragani l’opportunità di svilupparsi a un ritmo più rapido in una località più orientale, consentendo alle tempeste di diventare più potenti e quindi più distruttive all’inizio della stagione degli uragani, che va da giugno. 1 fino al 30 novembre.

“Questa è l’acqua dell’oceano che normalmente vediamo in agosto o settembre, ma ora la vediamo a fine giugno. Questo apre la strada alla formazione di una parte più profonda dell’Atlantico tropicale prima di raggiungere quello che sarebbe il picco del tradizionale uragano stagione”, ha detto Brennan.

Le isole dei Caraibi esortano i cittadini a prepararsi prima dell’uragano

Le autorità stanno esortando i residenti ad adottare misure precauzionali, poiché diversi paesi dei Caraibi sono sotto sorveglianza e allerta per gli uragani mentre l’uragano Beryl si avvicina e acquisisce forza.

Funzionari delle Barbados affermano che l’isola dovrebbe risentire dell’impatto della tempesta domenica tarda notte. Il suo servizio meteorologico prevede venti molto forti, da 3 a 6 pollici di pioggia, condizioni del mare “pericolose” e forti temporali che potrebbero mettere fuori uso le centrali elettriche.

Il ministro dell’Interno e dell’Informazione Wilfred Abrahams ha dichiarato in una nota: “Tutti i nostri preparativi regolari per affrontare l’uragano sono in pieno svolgimento”. “Abbiamo meno di 48 ore prima di aspettarci di vedere gli effetti di questo sistema sulle Barbados. Per favore, usate il vostro tempo con molta saggezza.

Chandan Khanna/AFP/Getty Images

Un edificio chiuso sabato a Bridgetown, Barbados.

A Saint Vincent e Grenadine, il primo ministro Ralph Gonsalves ha avvertito che la tempesta potrebbe colpire le isole entro lunedì mattina come uragano di categoria 2. Il servizio meteorologico prevede venti sostenuti da 74 a 110 mph o più e precipitazioni da 4 a 6 pollici.

“Kingston sarà allagata una volta che questo uragano sarà sul suo cammino”, ha detto Gonsalves della capitale, Kingston. “Normalmente, due pollici di pioggia – pioggia continua – inonderebbero la città in un periodo di tempo relativamente breve i pollici inonderanno sicuramente la città.

A Santa Lucia, il governo ha avvertito che la tempesta potrebbe portare nella regione “forti piogge, temporali e raffiche di vento”. Il primo ministro Philippe J. Pierre ha consigliato ai residenti di fare i preparativi necessari e di rivedere i piani di emergenza delle loro famiglie.

A Grenada, la National Disaster Management Agency sta inoltre esortando i residenti a prepararsi procurandosi kit di approvvigionamento in caso di calamità, tagliando alberi e rami sporgenti, sgombrando i canali di scolo e sapendo dove si trovano i loro rifugi di emergenza.

Chandan Khanna/AFP/Getty Images

Sabato le auto si fermano in una stazione di servizio a Bridgetown, nelle Barbados, mentre l’uragano Beryl si avvicina.

Questi sistemi che si formano all’inizio dell’estate in questa parte dell’Atlantico sono un segno della prossima stagione attiva degli uragani, secondo Cerca da Phil Klotzbach, esperto di uragani e ricercatore presso la Colorado State University. In genere, le temperature oceaniche non sono abbastanza calde nei mesi di giugno e luglio per favorire la prosperità dei sistemi tropicali.

Servizio meteorologico nazionale I meteorologi lo prevedono Si prevede che questa stagione vedrà tra le 17 e le 25 tempeste nominate, di cui da otto a 13 diventeranno uragani, inclusi da quattro a sette uragani maggiori.

“Questo è ben al di sopra della media”, ha osservato Brennan.

Il servizio meteorologico afferma che ciò è “dovuto a una combinazione di fattori, tra cui temperature oceaniche calde quasi record nell’Atlantico, lo sviluppo di condizioni di La Niña nel Pacifico, la riduzione degli alisei atlantici e la riduzione del wind shear, che tendono tutti a favorire il tropici.” . Formazione di tempesta.”