Dicembre 9, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L'S&P 500 chiude in ribasso dopo che l'allarme Target pesa sui titoli al dettaglio, il Nasdaq in calo dell'1,5%

L’S&P 500 chiude in ribasso dopo che l’allarme Target pesa sui titoli al dettaglio, il Nasdaq in calo dell’1,5%

Le azioni sono scese mercoledì poiché gli investitori hanno pesato su un cupo aggiornamento trimestrale di Target che ha pesato sulle azioni al dettaglio.

L’S&P 500 ha chiuso la giornata in ribasso dello 0,83% a 3958,79 e il Nasdaq Composite è sceso dell’1,54% a 11183,66. Il Dow Jones Industrial Average ha lottato con la linea piatta per tutto il giorno, ma ha chiuso in ribasso di 39,09 punti, o dello 0,12%, a 33.553,83.

Le mosse sono arrivate dopo che Target ha riportato un calo delle vendite mentre le famiglie affrontano l’aumento dell’inflazione che si avvicina alla più grande stagione dello shopping dell’anno per i rivenditori. l’effetto dell’avvertimento sulle scorte, Abbassa il target di oltre il 13% Per il suo peggior giorno da maggio. Anche i prezzi dei prodotti di Macy’s, Nordstrom’s, Kool’s e Gap’s sono diminuiti drasticamente.

“La stagione volatile degli utili al dettaglio sta costringendo gli investitori a essere selettivi soprattutto per quanto riguarda la loro esposizione al dettaglio poiché il divario tra la grande distribuzione e la vendita al dettaglio specializzata continua ad ampliarsi”, ha affermato Geoff Kilburg, fondatore e CEO di KKM Financial.

Brian Levitt, stratega del mercato globale di Invesco, lo ha definito un quadro misto, osservando che i dati sulla vendita al dettaglio rilasciati oggi contraddicono l’avvertimento Target.

“I dati sulle vendite al dettaglio indicano che i consumatori sono disposti a spendere, in particolare per grandi articoli a tema, mentre il rivenditore Target ha avvertito di un indebolimento delle festività natalizie”, ha affermato. “Quest’ultimo è più in linea con le nostre aspettative. Una politica monetaria più restrittiva è progettata per far sentire le persone meno ricche. L’idea è di rallentare i consumi, per consentire all’inflazione di moderarsi. Ironia della sorte, questo aprirà anche la strada alla ripresa”.

READ  JPMorgan Chase, Albertsons, Tesla, Beyond Meat, Delta e altri

Le azioni hanno visto un forte rally sulla scia del rapporto CPI migliore della paura della scorsa settimana. La scorsa settimana, l’S&P 500 ha registrato la migliore estensione settimanale da giugno e tutte le principali medie sono sulla buona strada per chiudere il mese in rialzo.

Tuttavia, alcuni investitori affermano che si profila una recessione a breve termine.

“A breve termine, il mercato è troppo teso e in ritardo per tornare indietro e digerire il recente rally”, ha affermato Adam Sarhan, CEO di 50Park Investments.