Dicembre 3, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

L’Italia impone la tessera sanitaria a tutti i dipendenti

Rilasciato il 15 ottobre 2021, alle 18:22.

Le crescenti violente proteste contro il pass sanitario non sono diminuite Mario Draghi . A partire da questo venerdì sono attesi 23 milioni di lavoratori italiani Certificato di vaccinazione adeguato o test negativo Meno di 48 ore per esercitare la loro professione, a parte indossare la mascherina.

I dipendenti che vanno a lavorare senza prove saranno multati fino a 500 1.500. Saranno sospesi senza busta paga ma non potranno essere scontati. Per motivi di salute, solo chi non può essere vaccinato (chi può dimostrarlo) può sottrarsi a questa nuova responsabilità.

Il telefono non può essere una scusa per sfuggire alla nuova regola. Anche i datori di lavoro che non effettuano i controlli sono soggetti a sanzioni. I funzionari pubblici forniscono loro applicazioni e software da testare agli ingressi di stabilimenti e uffici o tramite campioni di almeno il 25% dei dipendenti. Non possono conservare le informazioni raccolte da loro. I certificati falsi possono giustificare un licenziamento, come credono molti esperti di diritto del lavoro.

3,3 milioni di lavoratori non sono ancora stati vaccinati

Passaporto sanitario Draki è stato introdotto dal governo per promuovere la vaccinazione. Ad oggi quasi 44 milioni di italiani hanno completato il ciclo vaccinale, ovvero il 73% della popolazione e l’80% di chi ha più di 12 anni. I funzionari italiani stimano che 344.000 persone nel settore pubblico non siano ancora state vaccinate – 60.000 all’interno delle forze di polizia – di cui 2,2 milioni nel settore privato e 740.000 professionisti che lavorano nel settore privato. Ciò significa un totale di 3,3 milioni di lavoratori.

Le statistiche sono ancora alte su settori importanti come i trasporti, la logistica e l’agricoltura, dove il chiaro di luna è comune. Circa il 20% dei lavoratori portuali non è vaccinato e il 30% sono autisti di mezzi pesanti. La maggior parte di loro proviene dall’Europa orientale e ha spesso ricevuto il vaccino Sputnik, che non è approvato dall’Agenzia europea per i medicinali (EMA).

READ  Alimentazione - PEL - Roberto Martinez (Belgio) dopo la sconfitta contro l'Italia: "Rigore indegno"

Borse di resistenza

Nel porto di Trieste, dove il 60% dei dipendenti non è stato vaccinato, i sindacati minacciano di sciopero: “Non accetteremo nessun accordo o compromesso fino a quando non verrà revocata la tessera sanitaria necessaria per lavorare a tutti i lavoratori portuali. Lavoratori nel Paese “, si legge in un comunicato stampa.

Per scongiurare il rischio di carenza di materiale, Pepe Grillo propone di introdurre test governativi gratuiti per i lavoratori. Secondo il capo del M5S, una mossa del genere costerebbe 11 miliardi entro dicembre. Il governo si oppone e si mostra determinato, a cominciare dal ministro del Lavoro Andrea Orlando: “Potremmo valutare di ridurre il costo dei test, ma il vaccino è l’unica soluzione ed è gratuito. Per chi è stato vaccinato non è consentita altra opzione .”