Luglio 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Le barriere commerciali causate dalla guerra in Ucraina hanno fatto aumentare i prezzi dei generi alimentari

Le barriere commerciali causate dalla guerra in Ucraina hanno fatto aumentare i prezzi dei generi alimentari

In un discorso della scorsa settimana, il segretario al Tesoro Janet L. Yellen ha affermato che la pandemia e la guerra hanno rivelato che le catene di approvvigionamento statunitensi, sebbene efficienti, non erano né sicure né resilienti. Pur avvertendo di una “tendenza protezionistica completa”, ha affermato che gli Stati Uniti dovrebbero lavorare per riorientare le proprie relazioni commerciali verso un’ampia gamma di “partner di fiducia”, anche se ciò significa costi leggermente più elevati per le imprese e i consumatori.

Ngozi Okonjo-Iweala, direttore generale dell’Organizzazione mondiale del commercio, ha dichiarato mercoledì in un discorso che la guerra ha “giustamente” aggiunto domande sull’interdipendenza economica. Ma ha esortato i paesi a non trarre conclusioni sbagliate sul sistema commerciale globale, dicendo che ha contribuito a guidare la crescita globale e ha fornito ai paesi beni importanti anche durante la pandemia.

“Sebbene sia vero che le catene di approvvigionamento globali possono essere vulnerabili alle interruzioni, anche il commercio è una fonte di resilienza”, ha affermato.

L’Organizzazione mondiale del commercio si è opposta ai divieti di esportazione sin dai primi giorni della pandemia, quando paesi tra cui gli Stati Uniti hanno iniziato a imporre e rimuovere gradualmente le restrizioni all’esportazione di maschere e prodotti medici.

Ora, l’invasione russa dell’Ucraina ha innescato un’ondata simile di divieti incentrati sul cibo. “È di nuovo come un déjà vu”, ha detto il signor Evenet.

Le misure protezionistiche si spostano da un paese all’altro in un modo particolarmente evidente quando si parla di grano. Russia e Ucraina esportano più di un quarto del grano mondiale, Nutrire miliardi di persone Sotto forma di pane, pasta e conserve.

READ  Vitaly Gerasimov: secondo il ministero della Difesa ucraino è stato ucciso un secondo generale russo | Ucraina

Il signor Event ha affermato che l’attuale ondata di barriere commerciali al grano è iniziata con i due eroi di guerra, Russia e Bielorussia, che hanno represso le esportazioni. Quindi i paesi lungo un’importante rotta commerciale del grano ucraino, tra cui Moldova, Serbia e Ungheria, hanno iniziato a limitare le loro esportazioni di grano. Infine, i principali importatori con problemi di sicurezza alimentare, come Libano, Algeria ed Egitto, hanno messo in atto i propri divieti.