Maggio 27, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Le azioni statunitensi salgono dopo una dura settimana di negoziazione

Le azioni statunitensi salgono dopo una dura settimana di negoziazione

Le azioni statunitensi sono aumentate venerdì dopo una settimana estenuante di perdite nei principali indici.

I trader hanno accolto con favore il ritardo di una dura vendita di vendite in primavera che non ha lasciato illeso nessun angolo del mercato. Questa settimana ha portato diversi shock al mercato. dati mostrati L’inflazione è ancora caldaInvestitori delusi. Le criptovalute sono cadute dopo La cosiddetta stablecoin è andata in crash inaspettatamente. Giovedì, l’indice S&P 500 ha affrontato il territorio del mercato ribassista, il 20% in meno rispetto al suo recente massimo, e il Dow Jones Industrial Average è sulla buona strada per registrare perdite settimanali per la settima settimana consecutiva, la serie di perdite più lunga in più di 20 anni.

Il Nasdaq Composite è balzato di circa il 3% negli ultimi scambi, mentre l’S&P 500 è in rialzo dell’1,8% e il Dow Jones Industrial Average è in rialzo di 270 punti, ovvero dello 0,9%. Tutti e tre gli indici sono in ribasso rispetto ai massimi visti all’inizio della sessione.

Segui le mosse più in alto Giovedì a piedi in ritardo Ciò ha aiutato il Nasdaq Composite Index a guadagnare. Il sentimento di rischio è stato scambiato nei mercati azionari internazionali durante la notte. Entro venerdì mattina negli Stati Uniti, gli investitori stavano raccogliendo azioni di squallide società tecnologiche prima della campana di apertura.

Tuttavia, i trader e gli investitori non erano disposti ad arrivare in fondo.

“Questa settimana sarà il minimo di quest’anno? Ne dubito”, ha affermato Andrew Slimmon, senior portfolio manager di Morgan Stanley Investment Management. “Non sarei sorpreso se quest’estate sentissimo un tipo di crescita più profondo”.

READ  Il petrolio statunitense scende brevemente sotto i 100 dollari dopo che la Russia ha affermato che ridurrà significativamente il suo attacco a Kiev

Gli investitori si trovano attualmente ad affrontare problemi che non si vedevano da decenni poiché l’inflazione continua a oscillare vicino al massimo degli ultimi quattro decenni. Molti trader ritengono che una recessione sia sempre più probabile poiché la Federal Reserve cerca di controllare le pressioni sui prezzi. Molti investitori istituzionali e individuali allo stesso modo stanno iniziando a respingere l’idea che la Fed possa ingegnerizzare Il cosiddetto atterraggio morbidoL’inflazione cala ma la disoccupazione resta bassa e l’economia continua a crescere.

Sebbene il signor Slimmon abbia affermato di ritenere che ci fosse più dolore in serbo a breve termine, è rimasto ottimista a lungo termine e ha affermato di ritenere che il mercato si sarebbe ripreso entro la fine dell’anno, citando alcuni rapporti sugli utili alquanto ottimisti. Secondo FactSet, più di tre quarti delle società dell’S&P 500 hanno riportato una sorpresa positiva nell’utile per azione del primo trimestre, in linea con i trimestri precedenti.

“Passo molto tempo a parlare con le aziende e ad ascoltare conferenze aziendali, e quello che posso dirvi è che non ho sentito parlare collettivamente della debolezza aziendale che vedo nel mercato azionario”, ha affermato Slimmon.

Giovedì, il presidente della Federal Reserve Jerome Powell ha riconosciuto che il controllo dell’inflazione potrebbe creare colpo a breve termine per l’economia“Il processo di riduzione dell’inflazione al 2% comporterà anche un certo dolore”, ha detto in un programma radiofonico di Marketplace.

Ha ribadito la sua opinione che ulteriori aumenti di mezzo punto percentuale sarebbero probabilmente appropriati nelle riunioni future, ma ha affermato che la banca centrale potrebbe prendere in considerazione aumenti maggiori se i dati economici giustificassero tali misure.

READ  MBTA ritira dal servizio tutti i nuovi treni Orange e Red Line per risolvere i problemi di frenata

Il rapporto sull’inflazione di questa settimana ha offerto scarso conforto agli investitori, soprattutto dopo che i dati hanno mostrato che le pressioni sui prezzi erano piuttosto generiche. Anche se i prezzi della benzina sono diminuiti, sono diminuiti anche i prezzi dei generi alimentari, così come i ristoranti, i viaggi aerei e altri servizi, allarmando gli investitori che speravano che l’inflazione avesse raggiunto il picco.

L’ultima volta che l’inflazione è stata così alta, la Federal Reserve ha aumentato i tassi di interesse così tanto da mettere gli Stati Uniti in recessione. Vedremo una ripetizione di quel giorno? Dion Rabouin del Wall Street Journal spiega perché i prossimi passi della Fed sono importanti. Foto: Kevin Deitch/Getty Images

Ciò ha costretto molti a vendere investimenti più rischiosi e ad accumularli in attività considerate più sicure. I titoli growth e tecnologici, che tendono a risentire dell’aumento dei tassi di interesse, in particolare, sono in calo. Ma il sentimento di avversione al rischio si è diffuso altrove, Portando a un forte calo delle criptovalutemolto.

“Questa settimana è stata un punto cruciale nei mercati. L’umore è cambiato dal valutare se possiamo vivere in un’economia a tassi più alti a [investors] Ha chiesto: “Siamo sull’orlo della recessione?” ha affermato Florian Ilbo, Head of Macro di Lombard Odier Investment Managers.

Ma venerdì, i titoli tecnologici sono stati tra quelli che hanno guidato la ripresa.

nvidia

aggiunto il 9,3%,

PayPal

Anticipo 5,4% e

Netflix

4,5% di profitto.

Twitter

TWTR -10,44%

Le azioni sono scese dell’8,5 percento in seguito

Tesla

amministratore delegato

Elon Musk

Ha twittato che il suo accordo per acquistare la società di social media e renderlo privato era “temporaneamente sospeso”. Dettagli sulla dimensione degli account falsi sulla piattaforma social. Il signor Musk in seguito ha twittato di essere impegnato nell’acquisizione, aiutando Twitter Taglia le perdite pre-mercato di oltre il 20%. Le azioni Tesla sono recentemente aumentate del 7%.

Robin Hood

È aumentato del 24% dopo che Sam Bankman-Fried, fondatore dell’exchange di criptovalute FTX acquistato il 7,6% del capitale nell’intermediazione.

Duolingo

È balzato del 39% dopo che la piattaforma di apprendimento delle lingue ha registrato un forte aumento delle entrate e degli utenti attivi mensili.

Il bitcoin è salito a circa $ 30.419 venerdì, dal livello delle 17:00 ET di $ 28.572,24 giovedì. Altrove nei mercati delle criptovalute, tuttavia, la stablecoin assediata TerraUSD ha continuato a scivolare, scambiando a 11 centesimi. TerraUSD ha rotto il suo solito ancoraggio a $ 1 lo scorso fine settimana ondata di vendita di token. Anche il token gemello Luna è diminuito drasticamente questa settimana, scambiato a mezzo penny, in calo da oltre $ 60 di lunedì.

Nel mercato obbligazionario, il rendimento del Tesoro decennale statunitense è salito al 2,928% dal 2,815% di giovedì, invertendo il calo del rendimento a quattro giorni che si è verificato quando gli investitori hanno nuovamente accumulato obbligazioni. I rendimenti aumentano quando i prezzi delle obbligazioni scendono.

Anche i mercati azionari d’oltremare sono stati scambiati in rialzo venerdì. In Europa, l’indice Stoxx Europe 600 nel continente è aumentato dell’1,6%. In Asia, l’Hang Seng di Hong Kong è salito del 2,7%, mentre il Nikkei 225 del Giappone è salito del 2,6%. L’indice Shanghai Composite è in rialzo dell’1%.

Giovedì i commercianti hanno lavorato al piano della Borsa di New York.


foto:

John Minchillo/Associated Press

—Caitlin Ostrov ha contribuito a questo articolo.

Scrivi a Caitlin McCabe a caitlin.mccabe@wsj.com e Corrie Driebusch a corrie.driebusch@dowjones.com

Copyright © 2022 Dow Jones & Company, Inc. tutti i diritti sono salvi. 87990cbe856818d5eddac44c7b1cdeb8