Luglio 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La ricerca dell'Europa per sostituire il gas russo deve affrontare molti ostacoli

La ricerca dell’Europa per sostituire il gas russo deve affrontare molti ostacoli

ha affermato lo sceriffo Suki, CEO di Tellurian, una compagnia di gas che sta costruendo un terminal di esportazione in Louisiana. Nessuno dipenderà dalla Russia in futuro. Ora gli Stati Uniti hanno l’opportunità di diventare di gran lunga una centrale elettrica a gas naturale”.

I paesi europei hanno espresso l’intenzione di eliminare gradualmente la loro dipendenza da oltre 150 miliardi di piedi cubi di gas russo importato all’anno, in parte importando altri 50 miliardi di piedi cubi di GNL, quasi il 50% in più di quanto importano attualmente.

Non sarà facile, perché il mercato globale del GNL non supera i 523 miliardi di metri cubi l’anno, di cui il 20% va già in Europa. Nuovi terminali di esportazione di GNL sono iniziati online negli Stati Uniti e in Qatar, ma la domanda sta crescendo più rapidamente, soprattutto nei paesi asiatici che cercano di mitigare l’inquinamento atmosferico dovuto alla combustione del carbone.

Questo lascia gli Stati Uniti, sebbene molti giacimenti di gas abbiano una capacità di gasdotti insufficiente e abbiano attratto alcuni importanti perforatori perché i prezzi erano così bassi fino a poco tempo.

Dall’invasione russa, l’amministrazione Biden si è impegnata ad aumentare le esportazioni di gas naturale liquefatto verso l’Unione Europea di 15 miliardi di piedi cubi, o quasi il 40%. Si tratta di circa un decimo delle spedizioni russe in Europa, ma gli esperti di energia statunitensi affermano che le società statunitensi possono produrre e spedire più gas con più gasdotti e terminali di esportazione.

Le esportazioni statunitensi sono in espansione, con tre nuovi terminal che dovrebbero essere completati entro il 2026. Altri 10 terminal sono in attesa di permessi, acquirenti a lungo termine e investitori. EQT, uno dei principali produttori di gas, ha invitato il Paese a quadruplicare la sua capacità di GNL entro il 2030, una proposta che ha ottenuto un ampio sostegno da parte del settore.

READ  Il presidente del Messico raddoppia il confronto di Hitler con un analista ebreo dopo la protesta

“Abbiamo risorse sul campo”, ha affermato David Brasil, CEO di RBN Energy, una società di analisi. E possiamo svilupparli se hai un’indicazione dall’amministrazione che vogliono sviluppare risorse di gas naturale. “