Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La Formula 1 2024 tornerà alla “normalità” mentre la Red Bull mostra i muscoli a Barcellona?

La Formula 1 2024 tornerà alla “normalità” mentre la Red Bull mostra i muscoli a Barcellona?

La stagione 2024 di Formula 1 è diventata una corsa a tre o addirittura quattro cavalli nelle ultime gare, ma la Red Bull desidera riaffermare il proprio dominio sulle piste che si adattano meglio alla sua vettura.

Sia la McLaren che la Ferrari hanno colmato il divario sulla Red Bull sin dalle loro promozioni a Miami e Imola. In Canada, la Mercedes si è unita alla mischia per renderla una battaglia a quattro poiché ha raggiunto un punto debole con i suoi frequenti aggiornamenti.

L’aumento della concorrenza ha dato nuova vita alla serie dopo il round del 2023 di Max Verstappen e Red Bull.

Nelle ultime quattro gare, il margine tra il primo e il secondo classificato – ogni volta con un’auto di un team diverso – è stato di 0,141 secondi, 0,091 secondi, 0,154 secondi e 0,000 secondi, quest’ultimo grazie al caldo intenso tra George Russell e Verstappen a Montreal. .
Anche i margini di vittoria sono diminuiti, scendendo a meno di un secondo nell’incontro ravvicinato di Imola che ha visto Verstappen battere Lando Norris della McLaren.

Ma la cosa importante è che le ultime quattro gare si sono svolte tutte su piste tecniche con molti dossi e cordoli che continuano a sfiorare il tallone d’Achille della Red Bull, con solo pochi picchi ad alta velocità in cui la RB20 può sgranchirsi le gambe.

Era chiaro che entrambi i piloti soffrivano del comportamento ribelle della vettura, che ha avuto un effetto negativo sulla fiducia di Sergio Perez. Ma Verstappen ha vinto due delle ultime quattro gare, il che potrebbe essere un segnale inquietante per i tradizionali circuiti di Barcellona, ​​​​Austria e Silverstone che compongono il primo di un trio nel 2024.

READ  Tyrese Haliburton - Un fan ha insultato suo fratello in modo razzista a Milwaukee

Max Verstappen, Red Bull Racing, pole position, alza il trofeo del vincitore

Fotografia: Mark Sutton / Immagini di sport motoristici

Charles Leclerc ha già avvertito che “la potenza della Red Bull sarà ancora più evidente su una pista come Barcellona”, e Russell ha fatto eco agli avvertimenti per i piloti Ferrari in termini simili.

La Red Bull è fiduciosa che avrà ragione.

“Sì, questa gara darà un quadro chiaro”, ha detto a Motorsport.com il consulente della Red Bull Helmut Marko. “Barcellona è una pista decente e quindi ci darà una buona indicazione su cosa accadrà in futuro per l’Austria, Silverstone, ecc. Pensiamo che Barcellona dovrebbe andare bene per noi, normalmente.”

Il caposquadra Christian Horner era altrettanto ottimista dopo che la Red Bull è riuscita a superare indenne la serie di circuiti più difficili, con due vittorie in gara e anche una pole position.

“Le ultime due gare sono state più dirompenti per noi, ma siamo comunque riusciti a vincere due delle ultime tre gare”, ha detto Horner. “Abbiamo conquistato la pole a Imola e siamo riusciti a eguagliare il tempo della pole [in Montreal] Con un’auto, entrambi i conducenti ne avvertono i difetti [of]”.

Ma c’è meno consenso su chi sarà il più vicino inseguitore per il team con sede a Milton Keynes perché le differenze sono così piccole che è troppo vicino per essere chiamato e più specifico per la pista.

La McLaren può affermare di essere stata la contendente più costante nelle ultime settimane, segnando tra i 27 ei 30 punti in cinque fine settimana consecutivi. Si dirigerà anche verso i circuiti dove la MCL38 dovrebbe essere forte sulla carta, essendo stata una forza importante nella seconda metà del 2023 nelle curve ad alta velocità.

READ  Andrew Berry: Penso che tutti possiamo capire come si sente Baker Mayfield

Gran parte della sua forma recente è dovuta allo sviluppo di maggiori prestazioni nelle sezioni a bassa velocità, ma il team spera che ciò non influisca sulla sua abilità ad alto carico aerodinamico.

Oscar Piastri, McLaren MCL38

Oscar Piastri, McLaren MCL38

Fotografia: Zach Mauger / Immagini di sport motoristici

“Penso che possiamo ancora essere fiduciosi”, ha detto Oscar Pastre. “Non posso dire che siamo deboli ad alta velocità, è solo che gli altri potrebbero averci raggiunto un po’, sono abbastanza fiducioso che la Red Bull sarà probabilmente un po’ più avanti più forti di prima.” Ma noi saremo nella lotta.”

La Ferrari ha dimostrato a Montreal quanto seriamente possa essere punita per errori di setup o altri errori, con entrambe le vetture uscite in Q2. Il fine settimana da incubo è continuato domenica, con sia Leclerc che Sainz che si sono ritirati da una gara bagnata-asciutta.

Ma tutti i segnali indicano che il suo spettacolo horror è stato un episodio unico, e il capo della squadra Vasseur di certo non avrebbe lasciato che un brutto fine settimana facesse deragliare la recente traiettoria ascendente della squadra.

“Avremo buoni fine settimana e cattivi fine settimana, ma la cosa importante è mantenere lo stesso approccio, continuare a sviluppare, continuare a risolvere i problemi e non ridurre la motivazione,” ha detto.

“Non siamo campioni del mondo dopo un buon fine settimana e non siamo da nessuna parte dopo un fine settimana difficile. Torneremo in Spagna e riprenderemo il ritmo.”

La Mercedes affronta forse il fine settimana più importante dei tre, poiché vuole confermare se la sua nuova ala anteriore può o meno ottenere miglioramenti simili su un tipo di pista molto diverso, avendo anche portato una superficie rinnovata sul Circuit de Barcelona-Catalunya.

READ  Avvocato: le accuse contro Brandon McManus sono "completamente fittizie"

“Penso davvero che il nostro passo avanti in termini di prestazioni sia giusto e vero”, ha detto Russell dopo aver gareggiato per la vittoria a Montreal.

George Russell, Mercedes-AMG Formula 1 Team, terzo classificato, Lando Norris, McLaren Formula 1 Team, secondo classificato, sul podio con lo Champagne

George Russell, Mercedes-AMG Formula 1 Team, terzo classificato, Lando Norris, McLaren Formula 1 Team, secondo classificato, sul podio con lo Champagne

Fotografia: Zach Mauger / Immagini di sport motoristici

“Penso che possiamo lottare con la McLaren, speriamo di poter continuare a lottare con Max e vediamo con la Ferrari, ovviamente hanno un po’ di tempo libero per il fine settimana.

Il team manager Toto Wolff ha aggiunto: “Da Imola abbiamo fatto i passi giusti e abbiamo inserito parti funzionanti nella vettura. Sembra che aumentiamo le prestazioni ogni fine settimana. A Barcellona arriveranno nuove parti che ci aiuteranno, quindi lo spero davvero possiamo continuare questa traiettoria positiva.

Alla domanda sull’ascesa della Mercedes, Norris ha detto: “Se saranno più veloci anche nelle prossime gare, e si uniranno alla lotta tra Ferrari, Red Bull e noi, ciò renderà le nostre vite più emozionanti e più stressanti”. Norris ha detto.

“Ora ci saranno probabilmente otto vetture in competizione lì, quindi è emozionante per noi e per tutti”.

Per Ferrari, McLaren e Mercedes rimanere in lizza fino alla pausa estiva è sicuramente una proposta entusiasmante.

Ma la grande domanda è se la Red Bull sarà o meno davanti a tutti. E quanto costa?

Leggi anche: