Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La Cina afferma di monitorare da vicino i detriti dei missili che sfrecciano verso Earth Space News

La Cina afferma di monitorare da vicino i detriti dei missili che sfrecciano verso Earth Space News

Pechino afferma che il ritorno incontrollato di detriti missilistici non rappresenta un rischio significativo per nessuno sulla Terra.

Si prevede che i resti di un grande missile cinese si diffonderanno nell’atmosfera questo fine settimana in un rientro incontrollato che Pechino afferma di seguire da vicino ma non rappresenta un rischio significativo per nessuno sulla Terra.

Un razzo Long March 5B è decollato domenica per consegnare un’unità di laboratorio a una nuova stazione spaziale cinese in costruzione in orbita, segnando il terzo volo del razzo più potente della Cina da quando è stato lanciato per la prima volta nel 2020.

Come durante i suoi primi due voli, lo stadio principale principale del razzo – che è lungo 100 piedi (30 metri) e pesa 22 tonnellate (48.500 libbre) – ha già raggiunto l’orbita bassa e dovrebbe ritirarsi verso la Terra una volta che l’attrito atmosferico. Lo trascina verso il basso, secondo gli esperti americani.

Alla fine, il corpo del razzo si disintegrerà mentre sprofonda nell’atmosfera, ma è abbastanza grande che molti pezzi sopravviveranno probabilmente all’ingresso infuocato di detriti piovosi su un’area di circa 2.000 chilometri (1.240 miglia) di lunghezza e 70 chilometri (44 miglia) di larghezza. Lo hanno detto gli analisti indipendenti statunitensi mercoledì.

È impossibile determinare in anticipo la probabile posizione del campo di detriti, anche se nei prossimi giorni gli esperti saranno in grado di restringere la potenziale area di impatto vicino al rientro.

Il rientro negli ultimi progetti di dati di tracciamento disponibili avverrà intorno alle 00:24 GMT di domenica, più o meno 16 ore, secondo Aerospace Corp, un think tank senza scopo di lucro finanziato dal governo vicino a Los Angeles.

READ  La straordinaria immagine del telescopio spaziale James Webb scatena la frenesia scientifica

Il rischio è “abbastanza basso”

Il rischio complessivo per le persone e le proprietà sulla Terra è piuttosto basso, ha detto ai giornalisti l’analista spaziale Ted Muelhaupt in una conferenza stampa, dato che il 75% della superficie terrestre nel probabile percorso dei detriti è acqua, deserto o foresta.

Tuttavia, esiste la possibilità che parti del missile cadano su un’area popolata, come è successo nel maggio 2020 quando frammenti di un altro 5B cinese Long March sono atterrati in Costa d’Avorio, danneggiando diversi edifici in quel paese dell’Africa occidentale, sebbene senza feriti. ha detto Mullhaupt.

Al contrario, ha detto, gli Stati Uniti e la maggior parte delle altre nazioni che viaggiano nello spazio generalmente fanno una spesa extra per progettare i loro razzi per evitare grandi rientri incontrollati, un inevitabile ampiamente osservato poiché gran parte della stazione spaziale Skylab della NASA è caduta da orbita Nel 1979 atterrò in Australia.

In generale, le probabilità che qualcuno venga ferito o ucciso questo fine settimana a causa della caduta di pezzi di missili vanno da uno su 1.000 a uno su 230, ben al di sopra della soglia di rischio di lesioni accettata a livello internazionale di uno su 10.000, ha detto ai giornalisti.

Ma il rischio per qualsiasi individuo è molto più basso, nell’ordine di sei possibilità ogni 10 trilioni. In confronto, ha detto, le probabilità di essere colpiti da un fulmine sono circa 80.000 volte maggiori.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Zhao Lijian ha affermato che la possibilità che detriti causino danni all’aviazione o alle persone e alle proprietà a terra è molto bassa. Ha detto che la maggior parte dei componenti del missile sarebbero stati distrutti al ritorno.

READ  I fisici affermano di aver realizzato un laser atomico che può funzionare "per sempre"

L’anno scorso, la NASA e altri hanno accusato la Cina di essere opaca dopo che il governo di Pechino è rimasto in silenzio sulla traiettoria dei detriti stimata o sulla finestra di ritorno per l’ultimo volo missilistico da Long March nel maggio 2021.

I detriti di quel volo finirono per atterrare innocui nell’Oceano Indiano.

Poche ore dopo il discorso di Zhao mercoledì, la China Manned Space Agency (CMSA) ha fornito la posizione approssimativa del suo ultimo razzo in una rara dichiarazione pubblica. A partire dalle 16:00 (0800 GMT), l’agenzia ha affermato che il razzo stava orbitando attorno al globo in un’orbita ellittica con un’altezza di 263,2 chilometri (163,5 miglia) nel punto più lontano e 176,6 chilometri (109,7 miglia) nel punto più vicino.

Il CMSA non ha fornito alcun dettaglio stimato sul rientro mercoledì.