Luglio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Kenya Finance Bill 2024: Pane e altre proposte fiscali demolite tra la protesta pubblica

Kenya Finance Bill 2024: Pane e altre proposte fiscali demolite tra la protesta pubblica

Commenta la foto, I manifestanti arrabbiati per la nuova legge finanziaria stanno cercando di raggiungere il Parlamento

  • autore, Basilio Rukanga
  • Ruolo, BBC Notizie, Nairobi

Il governo keniota ha abolito alcune tasse proposte nel controverso disegno di legge finanziaria di quest’anno, tra cui una tassa del 16% sul pane, dopo la protesta pubblica.

L’annuncio dei parlamentari è arrivato mentre la polizia sparava gas lacrimogeni e utilizzava idranti nel tentativo di disperdere i manifestanti infuriati nella capitale Nairobi.

Decine di persone sono state arrestate e in precedenza gli avvocati si erano uniti alla folla che cantava nella principale stazione di polizia della città per chiedere il rilascio dei detenuti.

Da quando è entrato in carica nel 2022, il presidente William Ruto ha imposto diverse nuove tasse impopolari volte a eliminare il debito nazionale del paese pari a circa 80 miliardi di dollari (63 miliardi di sterline).

Ma i critici delle ultime proposte temono che possano soffocare la crescita economica e portare alla perdita di posti di lavoro.

Alcuni dei manifestanti che hanno marciato nella capitale hanno chiesto le dimissioni del presidente, gridando: “Ruto deve andare! Ruto deve andare!”

Kuria Kimani, presidente della commissione parlamentare finanziaria, ha annunciato l’annullamento della nuova legge finanziaria in una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il presidente Ruto e altri parlamentari della coalizione di governo.

Altre tasse proposte che sono state cancellate includono tasse sull’olio da cucina, sui servizi di mobile money e sulle automobili, che secondo i critici danneggerebbero anche il settore assicurativo.

Kimani ha anche annunciato lo smantellamento di una proposta di tassa ambientale che mirava a prodotti considerati aventi un impatto negativo sull’ambiente, come imballaggi, plastica e pneumatici.

Ha subito una reazione negativa, e molti sostengono che aumenterebbe il costo dei beni di prima necessità come pannolini, assorbenti, computer e telefoni cellulari.

Kimani ha affermato che ora la tassa si applicherà solo alle merci importate.

Ruto non ha parlato né reagito durante la conferenza stampa, ma la mossa, vista come una resa alla pressione pubblica, sarebbe un duro colpo per il suo governo.

Recentemente ha esortato i keniani ad accettare più tasse, sostenendo che le tasse imposte loro erano in realtà troppo basse, ma ha riconosciuto che sarebbe stato difficile.

Negli ultimi due anni sono state aumentate le tasse sugli stipendi, sul carburante e sulle vendite lorde.

È stata inoltre imposta una tassa sull’abitazione pari all’1,5% dello stipendio mensile di un lavoratore, destinata alla costruzione di case a prezzi accessibili.

A breve entrerà in vigore anche una nuova imposta più elevata sull’assicurazione sanitaria.

Mercoledì i parlamentari discuteranno la legge finanziaria, motivo per cui nella capitale si stanno organizzando proteste.

La polizia ha arrestato diverse persone accusate di aver organizzato le manifestazioni.

I gruppi per i diritti hanno condannato la risposta della polizia.

“Sono molto arrabbiato e sto lottando per il mio futuro”, ha detto martedì all’agenzia di stampa AFP un manifestante, Wangari.

Commenta la foto, Decine di manifestanti sono stati arrestati e radunati nelle auto della polizia
Commenta la foto, Nelle strade del centro di Nairobi sono stati lanciati gas lacrimogeni

Altre storie della BBC sul Kenya:

Fonte immagine, Getty Images/BBC