Aprile 16, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Kawakami: All’interno del piano Game 5 dei Warriors per far funzionare i Lakers

Kawakami: All’interno del piano Game 5 dei Warriors per far funzionare i Lakers

SAN FRANCISCO – Draymond Green e Stephen Curry hanno dato il via mercoledì a una corsa per la vita di una dinastia e continueranno a correre fino a quando questa serie, questa post-stagione e tutta questa faccenda non saranno finite. Corri finché qualcuno non li ferma o il tempo scade. Corri disperatamente. Corro con intento. Corri e vediamo chi riesce a fermarli.

I Warriors si sono imbattuti nei Lakers nella quinta partita. Si sono scontrati con i Lakers. Hanno attraversato i Lakers. Hanno fatto correre i Lakers con loro. Correranno al gioco 6 e, se sopravvivono, correranno di più nel gioco 7. Chi rimarrà in piedi al traguardo, orgoglioso e ansimante, sopravviverà a questa serie del secondo round.

Più specificamente, Draymond, Curry, Andrew Wiggins, Gary Payton II e Jordan Poole hanno chiuso le porte trasformando Gara 5 in una gara di quattro quarti e tenendo a bada LeBron James, Anthony Davis e i Lakers per una vittoria per 121-106 a Chase Centro. Ovviamente, i Lakers hanno ancora un vantaggio di 3-2 e potrebbero eliminare i Warriors venerdì a Los Angeles, dato che i Warriors hanno perso le partite 3 e 4 per mettersi in quella situazione.

Ma tra le tante modifiche strategiche altamente efficaci di Game 5, gli sforzi nitidi e determinati dei Warriors per afferrare ogni rimbalzo e iniziare a correre sembrano avere i maggiori potenziali effetti sul quadro generale. Davvero, questo potrebbe dipendere da una squadra che ha ancora le gambe negli ultimi round di questa lotta per il titolo. E i Warriors vogliono dare più chilometraggio possibile a LeBron e Davis (se sta bene dopo essere stato colpito in faccia e aver lasciato la partita all’inizio del quarto quarto mercoledì).

“Vogliamo spingere i loro ragazzi”, mi ha detto Steve Kerr dopo la sua conferenza stampa. “Sono sicuro che si sentano allo stesso modo. L’ultima partita, stavano mettendo Steve su tutti quei tiri, quindi stanno cercando di stancare Steve. Stiamo cercando di stancare Davis e LeBron. È una serie lunga. Quindi è una piccola battaglia di logoramento e dobbiamo solo continuare a spingere il ritmo”.

Le statistiche ufficiali dicono che i Warriors hanno segnato 13 punti in contropiede. I Lakers hanno segnato 15. Ma la velocità di gioco dei Warriors supera quel totale grezzo. Mentre Draymond volava giù per il campo a tutta velocità, non solo Davis e LeBron hanno forzato le corse, ma i Lakers hanno anche forzato una difesa di emergenza che non era del tutto mappata anche se ha riguadagnato il possesso a metà campo.

READ  John Wall prevede di firmare con i Clippers dopo aver ricevuto un accordo di riscatto dai Rockets, secondo quanto riportato

“Aumenta il ritmo presto perché sono una grande squadra difensiva”, ha detto Kerr. “Ogni volta che giochiamo contro una buona squadra nel tempo devi uscire e correre solo per creare vantaggi in modo da non imbatterti in una difesa fissa. Pensavo che i ragazzi avessero dato quel tono nel primo tempo. Draymond stava guidando la palla impazziva, così era Steve, i ragazzi correvano in sala giochi.

“I punti di rottura veloci non raccontano mai la storia. A volte basta spingere la palla in avanti e questo crea una difesa mista a partite occasionali, e poi la palla oscilla e qualcuno lancia uno sguardo aperto. Potrebbe non essere un secchio veloce, ma è un secchio a causa del ritmo.”

I Warriors possono giocare più velocemente con la nuova formazione iniziale junior (schierata per la prima volta in Gara 4), che trasforma Gary Payton II in Kevon Looney. Anche se Payton non è un costruttore offensivo, aumenta la sua velocità giocando una difesa così eccezionale, che aiuta i Warriors a evitare di rovinare troppo spesso i Lakers e interrompere il gioco troppo spesso. E GP2 (più di 25 partite migliori in 27 minuti) è anche un grande corridore, finendo un contropiede (segnando 13 punti) o trascinando con sé un giocatore Laker a tutta velocità per tutto il percorso. pavimento.

I Warriors stanno cercando di aumentare il carico di lavoro di Davis anche a metà campo, trascinandolo a ogni partita di curry pick-and-roll, che lo porta sulla linea dei 3 punti. Mercoledì, quelle corsie si sono aperte per i piloti di Draymond (20 punti mercoledì dopo aver segnato un totale di 27 nelle prime quattro partite della serie), Wiggins di fascia media (25 punti su 10 su 18 tiri) e un po ‘di a. Rinnovata la prestazione di Paul, che ha messo a segno solo 5 dei suoi 14 tiri ma ha mantenuto lo stesso ritmo per tutta la partita.

Tutto questo ha richiesto del succo dei Lakers? Nella ripresa, Davis ha segnato solo 5 punti ed è stato -8 nei 12 minuti prima dell’uscita dal gioco. LeBron è stato bravo per tutto il suo mandato, ma gioca altri 39 minuti in Gara 5 dopo averne giocati 43 in Gara 4. Anche i pezzi grossi dei Warriors giocano minuti pesanti, ma forse le sconfitte influenzeranno in modo diverso i Lakers più grandi e potenti.

READ  Canotta Trail Blazer? Damian Lillard dice "Assolutamente no"

Ad ogni modo, i Warriors sono determinati a mantenere la corsa dei quattro quarti. Forse la continuazione di questa era dipende da questo. E quattro volte gli eroi non muoiono così facilmente. Fu allora che iniziarono davvero a correre.

“Penso che dipenda principalmente da me, Draymond, (Poole) quando è lì, per farlo, per spingerlo”, ha detto Curry. “Ma è solo importante perché, a volte, sono una grande squadra con M. Ti mettono molta pressione in attacco. Quindi cerchi di creare tutto il vantaggio che puoi. Questa è una grande cosa. E parte di questo è solo cercando di allontanarli il più possibile dalla linea di fallo solo perché rallenta il gioco e dà loro punti gratuiti e abbassa la loro difesa.

“Quindi vuoi fermarti, ma anche se segnano, questo è il nostro vantaggio nella serie è la nostra velocità e il fatto che posso spingere, Draymond può spingere, (Poole) può spingere, abbiamo i ragazzi che corrono nel corsia in corso, la distanza tra i pavimenti. Quindi è difficile farlo.” , ma ci aiuta a contrastare ciò che fanno così bene. “

La piccola unità a sfera ha anche un altro effetto: praticamente mette fuori gioco il miglior difensore dei Lakers, Jared Vanderbilt (solo 11 minuti mercoledì) perché i Warriors semplicemente non lo difendono, il che rovina completamente il raggio offensivo dei Lakers . Questo mette Dennis Schroeder in un ruolo più importante, e l’attacco dei Warriors è bravo in questo.

Inoltre, in Gara 5, i Warriors si sono concentrati sul tentativo di tenere Curry fuori dal pick-and-roll, cosa su cui i Lakers si sono concentrati in Gara 4 costringendo Curry a scegliere contro LeBron e gli altri marcatori più e più volte. Mercoledì, i Warriors hanno combattuto attraverso gli schermi invece di cambiare, il che ha tenuto Curry sul suo uomo per la maggior parte del tempo.

“Abbiamo fatto meglio di così stasera”, ha detto Kerr. “Non abbiamo paura che Steph cambi il pick-up perché è così forte. È un ragazzo diverso da quello che era otto o sette anni fa. Ma se possiamo evitarlo, forse possiamo evitare anche quello e non lasciare che lo mettano in un raccogliere e rotolare più e più volte.”

READ  Sam Coffey e Jaden Shaw segnano la vittoria

I Warriors quasi certamente non saranno in grado di fare tutto questo venerdì a Los Angeles. I Lakers giocheranno meglio. È più probabile che un giocatore di ruolo faccia qualcosa di sorprendente a casa che in trasferta, nel modo in cui Lonnie Walker IV ha ottenuto 15 punti nel quarto trimestre in Gara 4 alla Crypto.com Arena. Ma i Warriors pensano di avere qualcosa con la GP2 nella formazione titolare e si schierano con D’Angelo Russell. Sanno di poter gestire i Lakers. Non sanno se vinceranno Gara 6, ma come hanno fatto in molte serie prima di questa, i Warriors si sono fatti strada su alcune soluzioni che amano.

Ehi, hanno evitato l’eliminazione senza nemmeno ottenere molti tiri dall’esterno da Curry e Klay Thompson. Dopo una notte di sparatorie per entrambi in Gara 4, nessuno dei due è andato bene in Gara 5. Curry era solo 3 su 11 dal tiro da 3 punti mercoledì e Clay era solo 3 su 12 in totale. Potrebbero aspettarsi che uno o entrambi i fratelli Splash diventino grandi presto?

“Stiamo ancora aspettando quella partita, che è un grande segno”, ha detto Kerr. “Pensavo che stasera abbiamo giocato bene, ma non al meglio. Possiamo fare di meglio. Possiamo essere più acuti. Ma quello che mi è piaciuto di stasera è che non abbiamo sbagliato. Penso che abbiano tirato 15 tiri liberi, pari. Abbiamo tirato 15.” “Anche. E per la maggior parte, ci siamo presi cura della palla e abbiamo rimbalzato indietro. E quelle erano le chiavi. Se facciamo quelle cose, possiamo vincere sia che usciamo o meno. Ma se facciamo quelle cose e buona serata di riprese, siamo in buona forma”.

I guerrieri non sono ancora finiti. La fine potrebbe arrivare presto, e potrebbe non esserlo. Ma puoi vederlo nei loro occhi e nel modo in cui hanno attaccato questo gioco: i Warriors non hanno finito di correre perché non hanno finito di correre. E più veloci vanno, più difficile sarà per i Lakers sconfiggerli per sempre.

(Foto: Theron W. Henderson/Getty Images)