Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Kashkari della Fed afferma che i funzionari "hanno ancora molta strada da fare" per ritirarsi dalla lotta contro l'inflazione.

Kashkari della Fed afferma che i funzionari “hanno ancora molta strada da fare” per ritirarsi dalla lotta contro l’inflazione.

Il presidente della Fed di Minneapolis, Neil Kashkari, ha osservato venerdì che i mercati si sono superati aspettandosi che la banca centrale – che ha alzato rapidamente i tassi di interesse quest’anno – inizi a ritirarsi presto.

“Sono stupito dall’interpretazione dei mercati”, ha detto Kashkari in un’intervista. “Il Comitato è unito nella nostra determinazione a ridurre l’inflazione al 2% e penso che continueremo a fare ciò che dobbiamo fare fino a quando non saremo convinti che l’inflazione stia arrivando al 2% – e siamo molto lontani da questo .”

I funzionari della Fed hanno alzato i tassi di interesse di tre quarti di punto percentuale questa settimana, il secondo massiccio aumento consecutivo dei tassi e una mossa che ha portato la loro posizione politica a un intervallo dal 2,25 al 2,5 per cento. Questo è più o meno ciò che i politici considerano una situazione neutrale, che non alimenta né rallenta la crescita, e ulteriori aumenti dei tassi di interesse inizieranno a frenare efficacemente l’economia.

Alla luce di ciò, il presidente della Federal Reserve Jerome H. Powell ha affermato che i responsabili politici ora determineranno un incontro sui tassi incontrandosi piuttosto che impegnarsi in un piano ampio in anticipo. Gli investitori hanno interpretato questo come un segno che è probabile che la banca centrale rallenti bruscamente i movimenti dei tassi di interesse nei prossimi mesi a causa del rallentamento dell’economia. In effetti, i prezzi del mercato obbligazionario suggeriscono che gli investitori ritengono che i funzionari potrebbero iniziare a tagliare i tassi di interesse il prossimo anno.

“Non so cosa stia cercando il mercato obbligazionario per arrivare a questa conclusione”, ha detto Kashkari, aggiungendo che il benchmark sarebbe “molto, molto alto” per tassi bassi.

READ  Elon Musk sfida i miliardari, finanzia gruppi che attaccano il suo acquisto su Twitter

Il signor Kashkari ha detto che era troppo presto per dire quanto sarebbe appropriato un aumento del tasso a settembre, ma che un aumento di mezzo punto del tasso ai prossimi incontri della Fed “gli sembra ragionevole”.

Tuttavia, ha osservato che i dati sull’inflazione sono stati sorprendenti “in modo negativo” e che l’inflazione core che continua a crescere potrebbe portarlo a credere che sia necessaria una mossa di tre quarti di punto. (L’inflazione core esclude la volatilità dei prezzi del carburante e dei generi alimentari per un’indicazione delle pressioni inflazionistiche sottostanti.)

Kashkari ha affermato che la domanda difficile a cui rispondere è come dovrebbero aumentare i tassi di interesse per combattere nuovamente l’inflazione.

“Quanto dobbiamo fare per interrompere il ciclo dell’inflazione e riportare l’inflazione in discesa?” disse il signor Kashkari. “Nessuno lo sa”.

Ma ha aggiunto: “Sappiamo di avere un lavoro da fare e ci impegniamo a farlo”.