Ottobre 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il tribunale dell'UE conferma la sentenza antitrust contro Google ma riduce la sanzione

Il tribunale dell’UE conferma la sentenza antitrust contro Google ma riduce la sanzione

La bandiera dell’Unione Europea appare con il logo di Google.

Yap Ariano | Norfoto | Getty Images

Mercoledì il Tribunale dell’UE ha confermato una sentenza antitrust contro Alphabet, la società madre di Google, ma ha ridotto la sanzione a 4,125 miliardi di euro (4,12 miliardi di dollari) da 4,34 miliardi di euro.

La lite tra Google e i tribunali dell’UE sull’utilizzo del sistema operativo Android per schiacciare la concorrenza è iniziata contro l’azienda nel 2015.

La corte ha affermato che “conferma ampiamente la decisione della Commissione europea secondo cui Google ha imposto restrizioni illegali ai produttori di dispositivi mobili Android e agli operatori mobili per rafforzare la posizione dominante del suo motore di ricerca”.

In una dichiarazione fornita alla CNBC, Google ha dichiarato: “Siamo delusi dal fatto che il tribunale non abbia ribaltato completamente la decisione. Android ha creato più opzioni per tutti, non meno, e supporta migliaia di aziende di successo in Europa e nel mondo”.

Il Ammenda iniziale emessa dalla Commissione Europea nel 2018 ed è stata la percentuale più alta che Google abbia mai ricevuto. Ha affermato che circa l’80% degli europei utilizza Android e che Google ha dato un vantaggio ingiusto alle sue app, come Chrome e Search, costringendo i produttori di smartphone a preinstallarle insieme al proprio app store, Play.

Google afferma che i telefoni Android competono con i telefoni iOS, il sistema operativo di Apple, e che l’utilizzo di Android consente ancora ai consumatori di scegliere il produttore del telefono e l’operatore di telefonia mobile e l’opportunità di rimuovere le app di Google e installare altre app.

Di mercoledì RegolaLa corte generale ha affermato che la nuova sanzione era “appropriata in considerazione dell’importanza della violazione”.

READ  Futures Dow: il rally del mercato mostra un segnale rialzista sulle notizie della Fed, Cina, Russia e Ucraina; Cosa stai facendo adesso

Ha sottolineato che il modello di business di Google “si basa innanzitutto sull’aumento del numero di utenti dei servizi di ricerca online in modo che possa vendere servizi pubblicitari online”, mentre Apple si concentra sulla vendita di dispositivi mobili intelligenti di fascia alta.

Google sostiene che ciò gli consente di mantenere gratuita la maggior parte dei suoi servizi.

La società può ancora impugnare la sentenza presso la più alta corte dell’Unione Europea.