Luglio 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha raggiunto una nuova pietra miliare nel mistero del tasso di espansione dell'universo

Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha raggiunto una nuova pietra miliare nel mistero del tasso di espansione dell’universo

il nuovoOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

La NASA ha annunciato giovedì che il suo telescopio spaziale Hubble (HST) ha calibrato più di 40 “marcatori di miglia” per lo spazio e il tempo.

I contrassegni del chilometraggio aiutano gli scienziati a misurare il tasso di espansione dell’universo e, utilizzando i dati dell’HST e di altri telescopi, gli astronomi hanno rilevato una discrepanza tra il tasso di espansione misurato nell’universo locale rispetto alle osservazioni indipendenti dopo il Big Bang.

C’è un problema di dati con il NASA VOYAGER 1 SPACECRAFT

Il motivo della discrepanza è ancora sconosciuto, ma La NASA afferma che i dati HST supportano la nuova fisica.

Il tasso di espansione dell’universo chiamata la “costante di Hubble”, Dopo Edwin Hubble.

Fu il primo a calcolare la costante dalle sue misurazioni delle stelle nel 1929 e può essere usata per prevedere quanto velocemente corpo astronomico A una distanza nota dalla Terra.

Tuttavia, il vero valore della costante di Hubble è ancora in discussione, secondo l’Università di Chicago, Hubble University.

Le Cefeidi, o stelle che periodicamente si illuminano e si attenuano, sono state a lungo il gold standard per i marcatori di miglia cosmiche. Per distanze maggiori, gli astronomi usano stelle esplosive chiamate supernove di tipo Ia.

La capacità di Mars Lander di vedere la NASA diminuisce, mancano solo pochi mesi

In una nuova ricerca, una collaborazione scientifica nazionale chiamata SH0ES (supernova, H0, per l’equazione dello stato dell’energia oscura) ha misurato 42 segni di supernova con Hubble.

“Il progetto SH0ES è progettato per mettere tra parentesi l’universo eguagliando l’accuratezza della costante di Hubble dedotta dallo studio della radiazione cosmica di fondo residua dall’alba dell’universo”, ha scritto la NASA in una dichiarazione.

READ  La NASA riprende i test di rifornimento del razzo SLS con importanti modifiche

I risultati del progetto sono stati più del doppio del campione precedente per i marcatori di distanza cosmica.

L’agenzia ha anche spiegato che il tasso di espansione dell’universo doveva essere più lento di quello che effettivamente vede Hubble, con un valore inferiore della costante di Hubble calcolato utilizzando il modello cosmologico standard dell’universo e misurazioni effettuate dalla missione Planck dell’Agenzia spaziale europea rispetto a il team SH0ES ha stimato.

CLICCA QUI PER APPLICAZIONE FOX NEWS

Il vincitore del premio Nobel Adam Rees dello Space Telescope Science Institute (STScI) e la Johns Hopkins University, che guida SH0ES, hanno affermato che, data l’ampia dimensione del campione di Hubble per i marker di inclinazione, c’è una possibilità su un milione per gli astronomi. sbagliato.

Il nuovo telescopio spaziale Webb della NASA Espanderà il lavoro di HST mostrando i segni di chilometraggio a una distanza maggiore.