Dicembre 3, 2021

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il Sudafrica è caduto in mano all’Inghilterra, il Galles ha dominato l’Australia, l’Italia è tornata alla vittoria, la Scozia ha vinto contro il Giappone

Aurélie SACCHELLI, Media365, è stato rilasciato sabato 20 novembre 2021 alle 20:48.

Italia e Scozia hanno battuto rispettivamente Uruguay e Giappone nell’ultima partita del 2021. Il poster tra Inghilterra e Sudafrica vedeva la XV of Rose vendicarsi degli Springbox. Il Galles, dal canto suo, ha vinto contro l’Australia.

Questa è una delle partite più attese di questo tour autunnale. Due anni dopo aver perso contro Yokohama nella finale della Coppa del Mondo, XV de la Rose ha vendicato Springbox. Sul loro terreno di Twickenham, i giocatori di Eddie Jones hanno messo i nervi a posto in una partita emozionante e sono stati in grado di vincere con la minima differenza. In una partita d’azione, Manu Duilaki ha messo l’Inghilterra sulla strada giusta al 7′. Un quarto d’ora dopo l’inizio della partita, il tonante avvio di Freddie Stuart ha visto Hendrey Pollard firmare un rigore per aprire il contatore sudafricano per rovesciare l’inglese. Alla fine del primo tempo, il Montpellier ha pareggiato a reti inviolate tra il primo tempo e il suo giovane Marcus Smith. Quest’ultimo ha permesso all’Inghilterra di riconquistare il suo spogliatoio con un vantaggio di cinque punti. Quando è tornato in campo, Hendrey Pollard ha perso due occasioni per colmare il divario, perdendo punti. L’attaccante degli Springboks si è ripreso al 55′ poco prima di cedere il passo a Elton Jantz. Il giocatore che ha attraversato la Sezione Polois alla fine della scorsa stagione era a favore del Sudafrica prima di consentire a Rafael Quirke XV de la Rose di parlare per sé al suo ritmo e dargli un po’ d’aria. All’inizio dell’ultimo quarto d’ora, Will Stuart ha lasciato l’Inghilterra all’età di quattordici anni dopo una serie di errori. Una superiorità numerica che il Sudafrica ha subito utilizzato da Magsol Mabimbi che ha portato al punto Springbox. Franசois Stein ha poi elogiato la sua precisione sul piede per consentire ai campioni del mondo di riconquistare il vantaggio. Ma non troppo indisciplinato, Sia Colesi è stato ammonito per aver toccato un giocatore dell’Inghilterra sull’aereo, ei sudafricani hanno concesso un rigore all’ultimo minuto che ha permesso a Marcus Smith di dare all’Inghilterra la vittoria (27-26).

READ  Italia - Il calciatore Borja Valero ha annunciato il suo ritiro, firmando il T6 italiano...

Il Galles ha vinto la partita terroristica che ha sconfitto l’Australia

Il Galles, che ha perso contro la Nuova Zelanda e poi il Sudafrica, ha concluso il tour autunnale con una preziosa vittoria sull’Australia. Sul prato del Privilege Stadium di Cardiff, i Wallabies hanno segnato il primo gol al 2′ con la meta di Andrew Kelley, con Don Picker che ha risposto solo ai rigori. Ma il gioco della squadra guidata da Dave Rennie è cambiato radicalmente dopo un quarto d’ora di gioco. Don Picker ha avuto l’opportunità di portare a termine la XV League, ma James O’Connor gli ha risposto. L’Australia ha trascorso dieci minuti in favore a due cifre dopo aver ricevuto un cartellino giallo per il pioniere volontario Curtley Peel. Ryan Elias ha subito usato questo per consentire alla squadra gallese di prendere il comando. La lotta tra i marcatori ha finalmente permesso ai giocatori di Wayne Pivak di mobilitarsi all’intervallo con un vantaggio di tre punti. Lo sforzo di Nick Tompkins è aumentato a una pausa otto minuti dopo l’intervallo, ma, poche ore prima, Gareth Thomas ha lasciato dieci minuti per una chiarezza a livello della testa di Allen Alaladova. Nick White ha approfittato dell’occasione per riportare i Wallabies a tre punti, e poi, dopo il rigore di Don Picker, Filippo Dougun ha permesso all’Australia di tornare a tutta lunghezza. A tre minuti dalla sirena, Curtley Peel pensava di aver dato la vittoria ai Wallabies, ma c’è stato un ultimo errore da parte dei giocatori dell’emisfero australe dopo i tempi regolamentari. Rhys Priestland non si è mosso per dare la vittoria al Galles (29-28).

READ  In Italia Rosella Jonica è diventata la nuova Lampedusa

L’Italia torna a brillare

Finalmente Squadra Azzurra vince! Dalla partita a squadre contro il Canada ai Mondiali di settembre 2019, l’Italia non ha vinto una sola partita! Ma dopo sedici sconfitte consecutive, gli uomini del nuovo allenatore Kieran Crowley sono finalmente tornati a vincere, dietro l’Uruguay (17-10) nella classifica mondiale di rugby in piccolo (dal 17° al 14°), tre dietro di loro. Della Birmania. Gli italiani, che sabato hanno presentato diversi giocatori per la Nazionale, non hanno sorvolato il dibattito, ma la cosa principale è: non finire Fanny nel 2021. La metà delle volte, l’Italia ha condotto 10-3 dopo che l’ala Pierre Bruno ha segnato un solo tentativo, ha onorato la sua prima presenza in nazionale e non è riuscito a trattenere le lacrime durante l’inno. Il giocatore delle Zebre gira sull’area di meta dopo un’azione, dove tocca il lato sinistro e si sposta a destra dopo aver preso palla. Gli italiani sono partiti alla grande nel secondo periodo con la 53esima meta del primogenito Hem Faywa, neozelandese. Hooker si è ritrovato a inizio partita (toccata a destra) e alla fine dopo un nuovo pallone (17-3). Ma sette minuti dopo, l’Uruguay, che è nel girone della Francia ai Mondiali del 2023, è stato in grado di segnare dopo aver giocato vicino alla linea grazie a Santiago Civeta, terza testa di serie (17-10). Ma i sudamericani non sono riusciti a segnare, e il pareggio è stato un sollievo per l’Italia!

Un disco di Hawk

La Scozia, da parte sua, ha avuto un record molto più brillante dell’Italia, firmando la sua sesta vittoria in dieci partite contro il Giappone questo sabato (29-20). Tre file dietro di loro ha affrontato una squadra che si è classificata (10° contro 7°), e anche gli uomini di Gregor Downsent hanno sofferto, ma hanno vinto grazie a cinque tentativi. XV du Chardon ha dominato ampiamente il primo tempo ed è tornato negli spogliatoi con un vantaggio di 19-6. Dal 5′ Duhan van der Mervவே, che ha toccato sulla sinistra, ha raccolto un pallone e ha segnato dopo una grossa battuta d’arresto (5-0). Il capitano Stuart Hawke, che ha trovato il gap sul lato sinistro dopo la partita inversa della partita di Russell, ha stabilito un nuovo record (12-6, 28°) per registrare il suo 25° tentativo di selezione! Darcy Graham ha aggiunto la sua pietra al 39esimo, con Russell (19-6) che ha segnato nell’angolo destro dopo un buon passaggio. Nella ripresa, il Giappone ha approfittato di una superiorità numerica (accumulo di errori) a seguito del cartellino giallo di Jamie Patti per registrare due rigori (19-12) e rientrare. Ma Stuart McKinley, esordiente nel 55esimo over, ha dato nuova vita alla Scozia con un gol (26-12). Nove minuti dopo, il Giappone è stato finalmente premiato con una meta di Devita Tatafu dopo un pallone (26-17). I giapponesi non sono riusciti a infastidire gli scozzesi nell’ultimo quarto e hanno concluso l’anno con la quinta sconfitta in sei partite.

READ  Thibaut Courtois era frustrato dopo Francia-Belgio

Tour autunnale
sabato 20 novembre 2021
Italia – Uruguay: 17-10
Scozia – Giappone: 29-20
Inghilterra – Sud Africa: 27-26
Galles – Australia: 29-28