Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il sostegno degli investitori al presidente della Toyota Akio Toyoda è diminuito

Il sostegno degli investitori al presidente della Toyota Akio Toyoda è diminuito

Il sostegno degli investitori al leader di lunga data di Toyota Motor Co., Akio Toyoda, è sceso al livello più basso da quando è entrato in carica, poiché gli azionisti hanno messo in discussione la portata del controllo che esercita sulla società.

Secondo un rapporto pubblicato mercoledì, il 71,9% degli azionisti ha sostenuto la rinomina di Toyoda a presidente della Toyota. Ciò soddisfaceva il requisito minimo per la rielezione, ma per lui rappresentava il livello di sostegno più basso almeno dal 2010, dopo il primo anno intero di Toyoda come amministratore delegato.

“Nel contesto delle aziende giapponesi, è un numero sorprendente”, ha detto Hirotaka Uchida, partner della società di consulenza Arthur D. Little, a proposito del voto per rinominare Toyoda. Gli azionisti vogliono vedere cambiamenti nel management della Toyota e nel livello di influenza che Toyoda ha all’interno dell’azienda, ha detto: “Questo è diventato abbastanza chiaro.”

Tradizionalmente in Giappone, i membri del consiglio di amministrazione ricevono un sostegno quasi unanime da parte degli azionisti, e il signor Toyoda, il cui nonno ha fondato l’azienda, ha ottenuto una media di approvazione di oltre il 96% negli ultimi dieci anni. Ma questa tendenza nazionale ha iniziato a cambiare negli ultimi anni, con un numero sempre maggiore di investitori che usano la propria voce per fare pressione sulle aziende affinché migliorino la redditività e la governance aziendale.

In vista dell’assemblea degli azionisti della Toyota di martedì, il New York Times ha riferito che diversi importanti investitori avevano intenzione di votare contro la riconferma di Toyoda. Si sono chiesti se i recenti problemi con la cattiva gestione dei test dei veicoli potrebbero indicare problemi di governance più ampi all’interno della Toyota, inclusi controlli ed equilibri inadeguati relativi alla gestione.

READ  Le interruzioni della rete Microsoft dovute a un bug in CrowdStrike paralizzano le compagnie aeree e altre aziende. Ecco cosa dovresti sapere.

“Gli azionisti di Toyota hanno ora inviato un segnale forte sulla necessità di una migliore gestione ai massimi livelli dell’azienda”, ha affermato Anders Schild, responsabile degli investimenti del fondo di investimento danese AkademikerPension. “Condividiamo le preoccupazioni espresse e ci aspettiamo che il Presidente consideri il miglior interesse dell’azienda al momento di decidere la sua prossima mossa.”

Il signor Uchida di Arthur D. Little ha detto che ci sono pochissime possibilità che il basso indice di gradimento di quest’anno porti a qualcosa di così grande come le dimissioni del signor Toyoda. “Ma questo può significare che sta facendo un passo indietro, almeno nei confronti dell’opinione pubblica”, ha aggiunto.

Durante l’incontro annuale della Toyota presso la sede centrale di Toyota City, a sud-ovest di Tokyo, Toyoda ha difeso il suo ruolo attivo all’interno dell’azienda. Ha detto che sarebbe stato responsabile di affrontare i problemi all’interno della Toyota che hanno portato alla violazione dei test di immatricolazione dei veicoli.

I commenti di Toyoda riflettono la sua incrollabile visione di se stesso come leader. Dopo aver guidato la Toyota attraverso molte sfide durante i suoi quasi 14 anni di mandato al vertice, continua a fungere da “retroguardia”, proteggendo l’azienda dalle battute d’arresto così che altri possano farlo. . Lo slancio in avanti può essere mantenuto.

Secondo i dati diffusi mercoledì, il 95,4% degli azionisti ha votato per Koji Sato, che lo scorso anno è subentrato a Toyoda come amministratore delegato. Questo valore è leggermente inferiore a quello dell’anno scorso, pari al 96,8%.

Toyota ha dichiarato in un comunicato che sta lavorando per rafforzare le proprie pratiche di governance, chiarire i ruoli e le aspettative dei suoi dirigenti e ridefinire il modo in cui viene valutata l’indipendenza degli amministratori.

READ  Le vendite di Tesla in Cina sono diminuite del 98% ad aprile a causa delle chiusure a Shanghi

“Consideriamo il livello di approvazione ottenuto all’assemblea degli azionisti di quest’anno come un feedback schietto da parte degli investitori istituzionali”, ha affermato Toyota. “In futuro, continueremo a dare valore al dialogo con i nostri stakeholder, a prendere in considerazione il loro feedback e ad affrontarlo onestamente”.