Maggio 20, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il sole ha appena rilasciato il più forte brillamento solare in quasi cinque anni

0357utc-20-04-2022-x2pt2-flare-131-4k-1024x1024

Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha catturato questa immagine del brillamento solare, che può essere visto in basso a destra.

NASA/SDO

Il sole ha scatenato un potente bagliore laterale questa settimana. Il eruzione Proviene da una macchia solare all’estremità occidentale della nostra stella locale e rappresenta il più forte brillamento solare visto dal 2017.

Agenzia della NASA Il Sun Dynamics Observatory ha osservato l’esplosione Sono le 20:57 PT di martedì, causando un blackout radiofonico ad alcune onde corte, aviazione e altre comunicazioni centrate in Asia.

Il bagliore è valutato X2.2. I razzi di classe X sono la classe più forte misurata dagli scienziati e numeri più alti che seguono X rappresentano un aumento della potenza di scoppio. La NASA ha registrato alcuni bagliori X1 l’anno scorso, ma questo è il più potente visto da quando il sole ha lanciato un paio di mostri di classe X, incluso l’X9, nella seconda settimana di settembre 2017.

Il bagliore più forte mai osservato è stato oltre l’X28, nel 2003.

L’esplosione finale è stata accompagnata da un’espulsione di massa coronale, che è un plasma carico che si muove più lentamente e può creare splendide aurore quando colpisce il campo magnetico terrestre. Ma poiché l’eruzione vulcanica è avvenuta sul lato del Sole dalla prospettiva della Terra, quelle particelle non erano dirette nella nostra direzione e non avrebbero colpito il nostro pianeta.

D’altra parte, l’energia del bagliore si muove alla velocità della luce e si diffonde in tutte le direzioni in tutto il sistema solare, motivo per cui ha oscurato la radio mentre si poteva vedere il bagliore.

Il Big Bang è l’ultima indicazione che il nostro attuale ciclo solare si sta riscaldando. La nostra stella sperimenta periodi regolari di elevata attività delle macchie solari e bagliori all’incirca ogni decennio circa. Attualmente stiamo costruendo verso il picco di attività che arriverà a metà degli anni 2000.

La nostra magnetosfera impedisce alle esplosioni radioattive di danneggiare la vita sulla Terra, ma rappresenta un pericolo per i nostri satelliti, i sistemi di comunicazione, gli astronauti nello spazio e persino la rete elettrica sulla Terra.

Blackout diffusi sono stati causati da brillamenti negli ultimi decenni, ma questa è la prima volta che ci avviciniamo al picco dell’attività solare con migliaia di nuovi satelliti in orbita. all’inizio di quest’anno, SpaceX ha riferito che la torcia era praticamente fritta Un certo numero di satelliti Starlink.

READ  Il Mars Reconnaissance Orbiter della NASA scatta foto del rover cinese dallo spazio