Febbraio 2, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il serial killer Charles Sobhraj rilasciato dalla prigione del Nepal

Charles Sobhraj dovrebbe essere rilasciato per motivi di salute. (un file)

Katmandu:

Mercoledì la Corte Suprema del Nepal ha ordinato il rilascio di Charles Sobhraj, il serial killer francese apparso nella serie Netflix “The Serpent”, responsabile di una serie di omicidi in tutta l’Asia negli anni ’70.

La Corte Suprema ha stabilito che Sobhraj, 78 anni, imprigionato nella Repubblica himalayana dal 2003 per aver ucciso due turisti nordamericani, dovrebbe essere rilasciato per motivi di salute.

“Tenerlo continuamente in prigione non è in linea con i diritti umani di un prigioniero”.

“Se non ci sono ulteriori procedimenti pendenti contro di lui per tenerlo in carcere, questo tribunale ne ordinerà il rilascio entro oggi… e lo riporterà nel suo paese entro 15 giorni”.

Dopo un’infanzia travagliata e diverse pene detentive in Francia per reati minori, Sobhraj iniziò a viaggiare per il mondo all’inizio degli anni ’70 e finì nella capitale thailandese, Bangkok.

Il suo modus operandi era affascinare e fare amicizia con le sue vittime – molti dei quali illustri viaggiatori occidentali in cerca di spiritualità – prima di drogarle, derubarle e ucciderle.

Soave e sofisticato, è stato coinvolto nel primo omicidio di una giovane donna americana il cui corpo è stato trovato su una spiaggia di Pattaya in bikini, nel 1975.

Alla fine è stato collegato a più di 20 omicidi. Le sue vittime sono state strangolate, picchiate e bruciate e spesso ha usato i passaporti delle sue vittime maschi per viaggiare verso la sua prossima destinazione.

Il soprannome di Sobhraj, “The Snake”, deriva dalla sua capacità di assumere altre identità per sfuggire alla giustizia. È diventato il titolo di una serie di successo della BBC e Netflix basata sulla sua vita.

READ  Gli Stati Uniti si preparano agli attacchi informatici russi mentre il conflitto si intensifica in Ucraina. Ecco come potrebbe accadere

Fu arrestato in India nel 1976, dopo la morte di un turista francese per avvelenamento in un hotel di Delhi, e fu condannato a 12 anni di carcere per l’omicidio.

Sobhraj alla fine ha scontato 21 anni di prigione, con una breve pausa nel 1986 quando è fuggito ed è stato catturato di nuovo nello stato indiano costiero di Goa.

Dopo il suo rilascio nel 1997, Subraj si ritirò a Parigi ma riapparve nel 2003 in Nepal, dove fu visto nella zona turistica di Kathmandu e arrestato.

Un tribunale lì lo ha condannato all’ergastolo l’anno successivo per l’omicidio della turista americana Connie Jo Brunsich nel 1975. Un decennio dopo, è stato anche condannato per aver ucciso il compagno canadese di Brunsich.

In prigione nel 2008, Sobhraj ha sposato Nehita Biswas, di 44 anni più giovane di lui e figlia del suo avvocato nepalese.

(Ad eccezione del titolo, questa storia non è stata modificata dallo staff di NDTV ed è stata pubblicata da un feed sindacato.)