Maggio 27, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il sassofonista Andrew Woolfolk muore di Terra, Vento e Fuoco a 71 anni

Il sassofonista Andrew Woolfolk muore di Terra, Vento e Fuoco a 71 anni



CNN

“Settembre,” La poesia della terra, del vento e del fuoco scintillante nell’ultima notte d’estate, è una marmellata perpetua di tutte le stagioni. Parte dell’alchimia risiede nel sassofono euforico di Andrew Woolfolk.

Woolfolk, molto tempo fa Terra Vento e fuoco Il membro del gruppo Philip Bailey ha annunciato che il membro la cui bellissima macchina della firma rendeva impossibile non ballare canzoni come “September” è morto. Woolfolk aveva 71 anni.

Billy, co-cantante della band di genere, Lei disse Su Instagram, Woolfolk è morto dopo una malattia di sei anni.

“L’ho incontrato al liceo e siamo diventati rapidamente amici e compagni di band”, ha scritto Billy. “Grandi ricordi. Grande talento. Divertente. Competitivo. Spirito rapido. Sempre determinazione. ”

Woolfolk si è unito alla band nei primi anni ’70, secondo Il roster ufficiale della band. La formazione di EW&F è cambiata spesso nel corso degli anni, ma i Woolfolk hanno ufficialmente suonato il sax (più flauto e percussioni) con il gruppo dentro e fuori dal gruppo fino al 1993.

Ma inizialmente non aveva mai pianificato di unirsi alla band, come descrive Billy nel suo libro di memorie del 2014 “Bright Star: Defying the Elements of Earth, Wind, and Fire”, Woolfolk stava studiando musica a New York quando Billy lo chiamò e gli chiese di unirsi al gruppo. gruppo dopo che i due hanno suonato insieme a Denver. Woolfolk divenne noto come uno dei “nove originali”, scrisse Bailey.

Quando è andato in tour con la band, Woolfolk lo stava facendo Ferma la festa fredda Con assoli di sassofono stracciati, ha dominato il palco fino a quando il resto dei suoi compagni di squadra si è unito. Non era il leader del gruppo, ma sul palco possedeva l’inconfondibile carisma di una star.

Dietro le quinte, Billy scrisse nelle sue memorie, Dietro le quinte, Woolfolk era un “burlone allegro” che “riempiva la spazzatura della tua camera d’albergo con acqua calda e la bilanciava sopra la porta della tua camera da letto, aspettando solo che tu tornassi a tarda notte”.

Oltre agli album EW&F, Woolfolk ha anche registrato con Phil Collins e Bailey per gli sforzi da solista di quest’ultimo.

Nel 2000, Woolfolk è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame insieme ad altri membri originali di Earth, Wind & Fire. Quella sera, Woolfolk, l’unico membro del gruppo che indossava una giacca rosso fuoco, si esibì a un concerto vittorioso in solitaria Su “Stella splendente”.

READ  Le riprese di "Jersey Shore" in un'azienda vinicola senza Ronnie Ortiz-Magro