Febbraio 2, 2023

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il regista di Glass Onion Rian Johnson si lamenta del film “Knives Out” al titolo – Scadenza

Rian Johnson Si apre sulla creazione Glass Onion: toglie il mistero dalle posate Ha detto che si è pentito dell’esistenza del film Tira fuori i coltelli nel suo indirizzo.

Johnson ha cercato di realizzare un sequel del suo successo del 2019 Tira fuori i coltelli Questa sarà la sua storia a sé stante, con solo la voce del detective Benoit Blanc dal primo film.

“Ho provato così tanto a renderlo autosufficiente. Onestamente, sono arrabbiato per averlo fatto Il puzzle tira fuori i coltelli nel titolo”, ha detto Johnson oceano Atlantico in un colloquio. “Voglio solo essere richiamato cipolla di vetro. ”

Lo capisco, ha aggiunto Johnson, “e voglio che tutti coloro che hanno amato il primo film sappiano che questo è il prossimo della serie, ma anche l’intero fascino per me è che è un nuovo romanzo sullo scaffale ogni volta. Ma c’è mille soli fanno appello alla narrazione sequenziale.” “.

Regista, che ha anche diretto e scritto 2017 Star Wars: Gli ultimi Jediha anche cercato di dare un finale al film nonostante fosse il secondo film di una trilogia.

“da dove Guerre stellari Un film che ho fatto, ho provato a renderlo un finale infernale. Adoro i finali così tanto che anche mentre facevo il capitolo centrale della trilogia, ho provato a dargli un finale “, ha spiegato. “Un buon finale rimodella tutto ciò che è venuto prima e lo rende una cosa bella a sé stante – questo è cosa rende un film un film. Sembra che ce ne sia sempre meno. Questa idea tossica della creazione [intellectual property] è penetrato interamente nel fondamento della narrazione. tutti pensano solo, Come continuiamo a mungerlo? Adoro il finale in cui bruci una nave vichinga in mare”.

READ  Le foto del principe di Andy Warhol hanno ottenuto 15 minuti di fama nonostante i diritti d'autore della Corte Suprema