Luglio 13, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il partito più vincente del mondo perde in modo sorprendente

Il partito più vincente del mondo perde in modo sorprendente

LONDRA – I conservatori, il partito politico più vincente al mondo, sono stati estromessi dal potere in modo drammatico giovedì dopo 14 anni di governo caotico e divisivo.

Il sondaggio d’opinione, condotto alle 22:00 ora locale (17:00 ora orientale negli Stati Uniti), ha mostrato che il partito laburista ha ottenuto una vittoria schiacciante, ponendo così fine a un’era di governo conservatore in Gran Bretagna che si è protratta fino al 2010. L’anno in cui furono lanciati l’iPad e Instagram e Lady Gaga indossò un abito color carne agli MTV Music Awards.

Durante quel periodo, i conservatori si sono alternati con cinque leader, ognuno dei quali ha trascinato il partito in basso nei sondaggi. Alla fine è stato Rishi Sunak a essere sconfitto con un ampio margine dopo aver condotto la peggiore campagna elettorale a memoria d’uomo. Andrea Leadsom, ex candidato alla leadership del partito, ha dichiarato: “Una notte devastante per i conservatori”.

Keir Starmer arriva a votare la mattina delle elezioni.

Jakub Purzycki/Getty

La campagna di Sunak si è conclusa nello stesso modo in cui è iniziata; Sembra molto sfortunato. Uno dei suoi rivali in ambito locale, il candidato indipendente Niko Omelana, si è intrufolato tra il conte pronunciando un generoso discorso di concessione con una grande “L” alle spalle.

Sebbene ignaro dell’abuso visivo, Sunak si è assunto la responsabilità personale della storica sconfitta. Il Primo Ministro ha dichiarato: “I laburisti hanno vinto queste elezioni generali e ho chiamato Sir Keir Starmer per congratularmi con lui per la sua vittoria”. Ha aggiunto: “Il popolo britannico stasera ha emesso un verdetto scioccante, e c’è molto da imparare e su cui riflettere, e mi assumo la responsabilità della perdita. Ai molti candidati conservatori bravi e laboriosi che hanno perso stasera, nonostante i loro instancabili sforzi , i risultati ottenuti a livello locale e la loro dedizione alle comunità: mi dispiace.” .

READ  La Corea del Nord afferma che Kim Jong Un ha esaminato le immagini di un nuovo satellite spia

La campagna era iniziata in modo altrettanto imbarazzante quando il Primo Ministro aveva scioccato il Paese – prima annunciando elezioni generali anticipate – e poi facendolo mentre si trovava fuori dal Palazzo del Governo sotto una pioggia torrenziale che aveva lasciato inzuppato il suo costoso abito. Le sue parole hanno anche sovrastato il vecchio inno elettorale laburista trasmesso a Downing Street da un intraprendente manifestante.

Rishi Sunak è stato sorpreso sotto la pioggia battente senza ombrello o cappotto.

Rishi Sunak è stato sorpreso sotto la pioggia battente senza ombrello o cappotto.

Henry Nichols/Getty Images

Sorprendentemente, da lì in poi la campagna è andata in declino. Sunak ha commesso un errore enorme quando ha lasciato in anticipo una cerimonia commemorativa in Francia, dove il presidente Joe Biden e il presidente Emmanuel Macron erano fianco a fianco per rendere omaggio all’ultimo grande anniversario a cui probabilmente parteciperanno i sopravvissuti alla Seconda Guerra Mondiale. Gli elettori sono rimasti sgomenti nonostante le scuse di Sunak, e poi Nigel Farage è riuscito a fare appello agli elettori tradizionali e di destra con il suo partito riformista ribelle ispirato allo slogan “Make America Great Again”. I sondaggi d’opinione indicano un importante passo avanti per il partito di Farage, che potrebbe assicurargli 13 seggi in Parlamento.

Il sondaggio prevedeva che i laburisti avrebbero ottenuto 410 seggi (solo otto seggi in meno di quelli vinti da Tony Blair nel 1997) e solo 131 seggi per i conservatori, il numero più basso ottenuto dal partito nei suoi quasi duecento anni di storia. Dalla sua fondazione nel 1836, il Partito conservatore è diventato il partito di maggior successo tra tutti gli stati multipartitici del mondo.

Mentre cominciavano a scambiarsi accuse all’interno del Partito conservatore, il deputato veterano Michael Fabricant ha dichiarato: “Mai nella storia delle elezioni generali così tante persone sono state deluse da così pochi”. Poche ore dopo, perse il suo seggio, insieme a un numero record di membri del gabinetto che furono cacciati dall’incarico, alcuni a causa di massicci passaggi al Labour o al Riformismo. Penny Mordaunt, leader della Camera dei Comuni e una delle favorite alla successione di Sunak come leader del partito, è stata tra quelle estromesse.

READ  Aggiornamenti sugli incendi in Sud Africa: almeno 73 persone sono morte in un incendio in un edificio a Johannesburg

Mentre i voti venivano contati nelle prime ore del mattino, sembrava che la performance del partito potesse essere peggiore di quanto previsto dai sondaggi.

Ollie Scarfe/AFP tramite Getty Images

Rishi Sunak ha votato giovedì mattina, sperando di evitare di perdere il seggio.

Sciarpa Ollie

Il nuovo primo ministro britannico sarà Sir Keir Starmer, l’ex procuratore capo. Starmer ha adottato un approccio cauto, che lui chiama la strategia del “Vaso Ming”, mentre cerca di portare la sua coalizione di elettori accuratamente creata oltre il traguardo.

Dopo che il partito aveva sottoperformato i sondaggi d’opinione nelle elezioni del 2017 e del 2010, e nel 1992, quando tutti si aspettavano un ritorno al potere, Starmer divenne il quarto leader laburista a guidare il suo partito dall’opposizione al potere nel secolo dalla sua fondazione.

Starmer ha parlato a una manifestazione subito dopo l’alba alle 5 del mattino ora locale (mezzanotte EST). “Possiamo guardare avanti”, ha detto, “Camminiamo verso il mattino: la luce del sole che porta speranza – debole all’inizio – poi sempre più forte con il passare della giornata, risplende di nuovo su un paese che ha l’opportunità, dopo 14 anni , per rivendicare il suo futuro.”

Con l’economia in sofferenza e il deficit in aumento, Starmer sa che il compito che lo attende è estremamente difficile. Giovedì ha vinto con un’ampia maggioranza, ma la sua quota di voti a livello nazionale è stata inferiore al 40%, il che significa che il sostegno al Labour è stato ampio ma superficiale. Nonostante i venti contrari, Starmer si è concesso un sorriso più ampio di qualsiasi altro visto sul suo volto da quando è entrato in Parlamento nove anni fa.

READ  È salito a 33 il bilancio delle vittime delle frane in Colombia, compresi i bambini

“Dobbiamo riportare la politica al servizio pubblico. Dimostrare che la politica può essere una forza positiva. Questa è senza dubbio la più grande prova della politica in questa epoca”, ha affermato. “Non vi prometto che sarà facile. Cambiare un Paese non è come premere un interruttore. È un lavoro duro, paziente, risoluto e dobbiamo agire immediatamente”.

L’ex leader laburista Neil Kinnock, che stava guardando il discorso nel centro di Londra, ha detto che Starmer ha compiuto un miracolo. Ha aggiunto: “In quattro anni e mezzo ci ha portato dal risultato peggiore al risultato migliore. Ha detto che si poteva fare… e così è stato”.