Luglio 24, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il Giappone mette in allerta il suo sistema di difesa missilistica mentre la Corea del Nord avverte del lancio di un satellite

Il Giappone mette in allerta il suo sistema di difesa missilistica mentre la Corea del Nord avverte del lancio di un satellite

TOKYO/SEOUL (Reuters) – Lunedì il Giappone ha messo in allerta le sue difese contro i missili balistici e ha avvertito che avrebbe abbattuto qualsiasi proiettile che minacciasse il suo territorio dopo che la Corea del Nord ha notificato al Giappone il lancio di un satellite tra il 31 maggio e l’11 giugno.

La Corea del Nord afferma di aver completato il suo primo satellite spia militare e il leader Kim Jong Un ha approvato i preparativi finali per il lancio.

Gli analisti affermano che il satellite fa parte di un programma tecnologico di sorveglianza, che include i droni, e mira a migliorare la capacità del Nord dotato di armi nucleari di colpire obiettivi in ​​caso di guerra.

“Prenderemo misure distruttive contro i missili balistici e altri missili che è stato confermato essere atterrati sul nostro territorio”, ha dichiarato il ministero della Difesa giapponese in una nota.

Il ministero ha affermato che utilizzerà un missile Standard-3 (SM-3) o un missile Patriot PAC-3 per distruggere un missile nordcoreano.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha detto ai giornalisti che qualsiasi lancio di missili nordcoreani sarebbe una grave violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite che condannano la sua attività nucleare e missilistica.

“Esortiamo vivamente la Corea del Nord ad astenersi dal lancio”, ha affermato il suo ufficio in un post su Twitter, aggiungendo che collaborerà con il suo alleato Stati Uniti, Corea del Sud e altri paesi e farà tutto il possibile per raccogliere e analizzare informazioni da qualsiasi lancio. .

La Corea del Sud si è unita al Giappone nel chiedere alla Corea del Nord di annullare il previsto lancio del satellite.

READ  Macron elude il parlamento per forzare la riforma dell'impopolare sistema pensionistico

“Esortiamo la Corea del Nord a ritirare immediatamente il suo piano illegale per lanciarlo. Se la Corea del Nord va avanti, ne pagherà il prezzo e soffrirà”, ha detto in una nota un portavoce del ministero degli Esteri sudcoreano.

La Corea del Nord isolata ha condotto una serie di lanci di missili e test di armi negli ultimi mesi, incluso un nuovo missile balistico intercontinentale a combustibile solido.

L’agenzia di stampa statale della Corea del Nord KCNA ha riferito che a maggio il suo leader, Kim, ha ispezionato una struttura satellitare militare.

La Corea del Nord ha tentato più volte di lanciare satelliti di “osservazione della Terra”, due dei quali sembrano essere stati messi in orbita con successo, l’ultimo nel 2016.

Ad aprile, il Giappone ha inviato un cacciatorpediniere che trasportava missili intercettori SM-3 nel Mar Cinese Orientale in grado di colpire obiettivi nello spazio, e missili terrestri PAC-3, progettati per colpire testate più vicine al suolo, sono stati inviati alle isole di Okinawa.

Un portavoce del ministero della Difesa giapponese ha affermato che il Giappone si aspetta che la Corea del Nord lanci il missile che trasporta il suo satellite sulla catena di isole sud-occidentali come ha fatto nel 2016.

“Il governo è consapevole che esiste la possibilità che il satellite possa passare attraverso il territorio del nostro Paese”, ha detto il segretario capo di gabinetto giapponese Hirokazu Matsuno in un briefing regolare dopo che la Corea del Nord ha informato la guardia costiera giapponese del lancio pianificato.

I media statali della Corea del Nord hanno criticato i piani dei suoi nemici, Corea del Sud, Stati Uniti e Giappone, di condividere dati in tempo reale sui loro lanci missilistici, descrivendo i tre come discutere di “misure feroci” per una più stretta cooperazione militare.

READ  Il Regno Unito afferma che mira a fornire carri armati ucraini di fabbricazione occidentale: aggiornamenti diretti

Segnalazioni aggiuntive di Hyunsoo Yim a Seoul, Nobuhiro Kubo, Elaine Lies, Satoshi Sugiyama e Tim Kelly a Tokyo; Segnalazioni aggiuntive di Jo Min Park a Seoul e David Dolan a Tokyo; A cura di Robert Purcell

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.