Agosto 7, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il filmato scioccante sembra mostrare rapitori russi appartenenti a un prigioniero di guerra ucraino

Il filmato scioccante sembra mostrare rapitori russi appartenenti a un prigioniero di guerra ucraino

Un video scioccante pubblicato online giovedì mostra un prigioniero di guerra ucraino castrato dai suoi rapitori russi.

Sebbene Yahoo News non possa verificare in modo indipendente l’autenticità del video, il filmato, che è stato inizialmente pubblicato sulla pagina filo-russa di Telegram prima di circolare rapidamente sui social media, mostrava quello che sembrava essere un soldato o mercenario russo che indossava un caratteristico cappello con frange nere, sfigurare un uomo che è apparso È un soldato ucraino catturato.

(tramite Telegram)

La vittima nel video indossa un’uniforme mimetica in stile ucraino e appare imbavagliata con le mani legate dietro la schiena. Disteso impotente sul pavimento, l’uomo in costume russo, che presenta una toppa a “Z”, usa un taglierino per tagliarsi i vestiti e poi sembra castrarlo mentre grida insulti insultanti in russo. Almeno altri due uomini che sembrano essere soldati russi possono essere visti nel video.

Anche se non è chiaro quando il video sia stato girato, quello che sembra essere lo stesso uomo con un cappello con frange nere è emerso anche a giugno. Trasmissione Dai media russi RT. In questa clip, il soldato mostrato con in mano un fucile da cecchino Dragunov può essere visto camminare intorno all’impianto chimico Azot a Severodonetsk dopo che l’Ucraina si è ritirata dalla città. L’agenzia di stampa russa, in un post sul blog del canale RIA Novosti Telegram, ha identificato l’uomo come parte del battaglione ceceno “Akhmat” dell’esercito russo.

La Russia ha catturato migliaia di soldati e volontari nei cinque mesi da quando ha lanciato l’invasione dell’Ucraina il 24 febbraio. A metà maggio circa 2.500 soldati ucraini Si arrese in quella che era l’ultima roccaforte di Mariupol. Molti dei combattenti che si nascondevano nell’acciaieria di Azovstal furono mandati in un’ex colonia carceraria situata a 55 miglia a nord della città. Il Comitato Internazionale della Croce Rossa ha affermato di aver raccolto informazioni personali dai soldati e di averli registrati come prigionieri di guerra quando hanno lasciato le acciaierie per assicurarsi che fossero trattati umanamente ai sensi delle Convenzioni di Ginevra. Il Comitato internazionale della Croce Rossa ha anche chiesto che alla Russia sia concesso “l’accesso immediato a tutti i prigionieri di guerra in tutti i luoghi in cui sono detenuti”.

READ  Blinken solleva le preoccupazioni della Cina sull'Ucraina | notizie di guerra tra Russia e Ucraina

Da quando il Cremlino ha lanciato la sua invasione dell’Ucraina, diverse accuse di crimini di guerra sono state mosse contro i soldati russi. Il governo di Vladimir Putin li ha categoricamente smentiti tutti.