Luglio 15, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il CEO di Google testimonia nel processo per frode del fondatore di Ozy Media

Il CEO di Google testimonia nel processo per frode del fondatore di Ozy Media

Il CEO di Google Sundar Pichai ha dichiarato venerdì in un tribunale di New York di non aver mai discusso di una possibile acquisizione da parte di Ozy Media.

Pichai è il testimone più importante finora testimoniato nel processo contro Carlos Watson, il fondatore di Ozy, accusato di aver travisato i risultati finanziari, i finanziamenti e le dichiarazioni del pubblico della sua azienda a investitori e finanziatori dal 2018 al 2021.

Il governo ha affermato in tribunale e durante il processo che il signor Watson aveva falsamente affermato a un potenziale investitore che Ozy aveva ricevuto un’offerta di acquisizione da 600 milioni di dollari da Google. (Anche se l’accusa ometteva il nome della società, i testimoni e i documenti presentati al processo chiarivano che il signor Watson si era riferito al colosso della ricerca.)

Il signor Pichai ha dichiarato di aver intervistato il signor Watson nel febbraio 2021 per un ruolo a tempo pieno nella gestione dei rapporti di Google con gli editori di notizie. Per accettare il ruolo, Watson ha dovuto dimettersi da Ozy, cosa che Google ha capito avrebbe potuto danneggiare la startup dei media digitali, ha testimoniato giovedì un altro dirigente di Google. Nell’ambito delle discussioni sulle assunzioni, Google ha considerato di investire circa 25 milioni di dollari in Ozy “per aiutare con la transizione”, ha testimoniato Pichai quando ha assunto brevemente la posizione.

Ma Pichai ha fatto una chiara distinzione tra ciò che Google pensava effettivamente e l’acquisizione diretta di Ozy. Non ha mai discusso di una potenziale acquisizione – e non ha mai annunciato i 600 milioni di dollari, ha detto venerdì alla giuria del tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto orientale di New York.

READ  Tesla lancia l'aggiornamento del Modello 3 con una sorpresa; Azioni TSLA vicino al punto di acquisto

Shannon Frison, l’avvocato difensore di Ozy, ha negato le affermazioni del governo secondo cui il signor Watson avrebbe parlato a un investitore di un’offerta pubblica di acquisto da 600 milioni di dollari da parte di Google, definendo l’accusa “inequivocabilmente falsa”, in una dichiarazione rilasciata venerdì.

“Non aveva mai avuto quel tipo di conversazione con Google e non l’ha mai detto a nessuno”, ha detto la signora Frison.

Il signor Watson si è dichiarato non colpevole di tutte le accuse. Se condannato, rischia fino a 37 anni di carcere.

Mr. Watson, ex conduttore di MSNBC, ha fondato Ozy nel 2013, dove ha pubblicato articoli di notizie insieme a podcast e produzioni televisive. Ozy si è assicurata impegni da parte di investitori di alto profilo in un momento in cui gli editori digitali, come BuzzFeed e Vice, raccoglievano miliardi di dollari sulla base di valutazioni in gran parte infruttuose.

Al centro del processo penale federale c’è un incidente del 2021 in cui il vice del signor Watson ha ingannato i dipendenti di Goldman Sachs durante una chiamata di raccolta fondi fingendosi un dirigente di YouTube. La rivelazione della chiamata portò al crollo di Ozy.

Gli avvocati difensori del signor Watson e di Ozy hanno incolpato il suo vice, Sameer Rao, per la telefonata falsificata e per aver travisato i rendiconti finanziari di Ozy ai potenziali investitori. La signora Frison ha affermato nella sua dichiarazione di apertura di maggio che il signor Rao era “incompetente per il ruolo che ricopriva”.

Il signor Rao e Susie Hahn, ex capo dello staff di Ozy, si sono dichiarati colpevoli l’anno scorso di accuse di frode.

READ  La nuova idea di rinnovare la Penn Station pagherà al miliardario Dolan 500 milioni di dollari

La difesa del signor Watson ha continuato a puntare il dito contro il signor Rao durante il controinterrogatorio di questa settimana, pressando i testimoni dell’accusa sul coinvolgimento personale del signor Watson nella presunta condotta illegale.

“Rao ha gestito tutti i rendiconti finanziari, le presentazioni degli investitori ed era in background con i numeri”, ha detto la signora Frison nella sua dichiarazione di apertura, aggiungendo che “ha commesso alcuni gravi errori che il governo ora definisce una cospirazione in alcuni modo.” .

Gli avvocati di Watson hanno anche sostenuto che mentre i fondatori di BuzzFeed e Vice hanno adottato lo stesso comportamento dei dirigenti di Ozy per attirare investimenti, i pubblici ministeri hanno perseguito il signor Watson perché è nero.

La comparizione del signor Pichai alla corte federale di Brooklyn ha fatto seguito alla testimonianza del signor Rao, dei potenziali investitori di Ozy e di diverse persone coinvolte nella raccolta fondi.

Allison Berardo, l’ex dipendente di Goldman Sachs che aveva ricevuto la falsa chiamata, ha testimoniato giovedì di essersi sentita “violata” quando si è resa conto che la persona dall’altra parte della linea non era in realtà Alex Piper, il dirigente di YouTube che Trump aveva accusato. Rao stava fingendo.

“Non ho mai sperimentato nulla di simile in vita mia”, ha detto la Berardo alla giuria.

Le accuse contro Ozzie vanno oltre la chiamata ai dipendenti della Goldman Sachs. Tripti Thakur, che ha ricoperto il ruolo di CFO di Ozy per tre mesi nel 2019, ha preso la parola giovedì per descrivere un’e-mail in cui il signor Rao ha inviato un presunto contratto falso con Oprah Winfrey Network a un potenziale finanziatore bancario.

READ  Il fondatore di Archegos, Bill Hwang, è stato condannato per frode

Gli avvocati della difesa hanno affermato che il signor Watson non era incluso nell’e-mail del 2019, ribadendo la loro posizione secondo cui non dovrebbe essere punito per il comportamento del suo ex collega.

Il processo dovrebbe continuare fino alla fine di luglio.