Luglio 23, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

I tassi ipotecari negli Stati Uniti sono aumentati oltre il 7% per la prima volta dal 2002

I tassi ipotecari negli Stati Uniti sono aumentati oltre il 7% per la prima volta dal 2002

“Mentre i tassi ipotecari continuano a salire, il potere d’acquisto degli acquirenti si sta riducendo”, ha affermato in una nota Edward Sealer, vicepresidente associato per l’economia immobiliare presso la Bankers Association. L’importo medio del prestito a settembre è stato di $ 305.550, in calo rispetto al picco di febbraio di $ 340.000, il punto più alto dall’inizio dell’indice dell’Associazione nel luglio 2009.

Liz Rosoff, un agente immobiliare con Re/Max Professionals, ha sperimentato questa dinamica con gli acquirenti di case con cui lavora nel nord-ovest di Denver. A gennaio aveva clienti idonei per un mutuo di $ 675.000, ma a maggio, con tassi più alti di quasi due punti percentuali, il loro budget abitativo era diminuito di oltre $ 100.000. Allo stesso tempo, i prezzi delle case hanno continuato a salire, quindi i loro clienti hanno sentito ulteriori pressioni.

“E ‘stato difficile per loro”, ha detto la signora Roussoff. “Molti istituti di credito dicono, ‘I tassi di interesse sono ancora storicamente bassi'”, ha detto. “Ma questo non significa molto per un acquirente che ora sta pagando tre volte l’interesse che stava pagando”.

L’umore frenetico del 2021 – e anche all’inizio di quest’anno, quando gli acquirenti di case si sono riversati sul mercato per cercare di assicurarsi tassi di interesse bassi – ha iniziato a svanire una volta che i prezzi hanno superato il 5% tra la fine di aprile e l’inizio di maggio, ha affermato Roussoff. . E ora, con due punti percentuali in più, gli acquirenti sono sempre più riluttanti a fare una mossa o addirittura a prezzi esorbitanti.

In effetti, il volume dei blocchi dei mutui a settembre – quando i richiedenti bloccano un certo tasso – è sceso di quasi il 60% rispetto allo stesso mese dell’anno scorso, secondo Black Knight, una società di dati che tiene traccia del mercato dei mutui. I blocchi ipotecari per gli acquisti di case sono diminuiti di circa il 30%, mentre l’attività di rifinanziamento è diminuita del 93%.

READ  Il sostegno di Cracker Barrel al Pride Month suscita una risposta conservatrice online

“Penso che siamo rimasti tutti un po’ scioccati dall’entità dell’improvviso aumento dei tassi di interesse”, ha aggiunto. “In termini di attività degli acquirenti, vediamo sicuramente molta esitazione. Sono arrabbiati perché sentono di aver perso tutto”.