Luglio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

I manifestanti francesi si oppongono allo spostamento di estrema destra in vista delle elezioni anticipate: NPR

I manifestanti francesi si oppongono allo spostamento di estrema destra in vista delle elezioni anticipate: NPR

Sabato i manifestanti hanno manifestato contro l’estrema destra in Francia.

Laure Boyer/AFP tramite Getty Images


Nascondi didascalia

Attiva/disattiva didascalia

Laure Boyer/AFP tramite Getty Images

Da Parigi a Tolosa, circa 300.000 persone sono scese sabato nelle strade francesi per esortare gli elettori a impedire al partito di estrema destra del paese di ottenere la maggioranza alle prossime elezioni parlamentari.

Le elezioni si terranno in due turni il 30 giugno e il 7 luglio.

I manifestanti stanno manifestando contro i leader di estrema destra Marine Le Pen e Jordan Bardella, entrambi sostenitori della linea dura sull’immigrazione, dopo che il partito Rassemblement National ha ottenuto vittorie storiche alle elezioni. Elezioni europee lo scorso fine settimana.

Se le elezioni si risolveranno a loro favore, questa sarà la prima volta che la Francia avrà un governo di estrema destra dalla Seconda Guerra Mondiale.

A Parigi decine di migliaia di persone si sono radunate in Place de la République Attraversò la parte orientale di Parigi. Nella città furono dispiegati circa 20.000 agenti delle forze dell’ordine. Lo riferisce l’Associated Press. Molti manifestanti sono scesi in piazza portando messaggi antirazzisti e filo-palestinesi.

A Nizza, dove Le Pen ha ottenuto un sostegno significativo, la polizia ha detto che circa 2.500 manifestanti si sono presentati per protestare contro l’estrema destra, secondo l’Associated Press.

Sabato i manifestanti si riuniscono contro l'estrema destra a Parigi, in Francia.

Sabato i manifestanti si riuniscono contro l’estrema destra a Parigi, in Francia.

Laure Boyer/Hans Lukas/AFP tramite Getty Images


Nascondi didascalia

Attiva/disattiva didascalia

Laure Boyer/Hans Lukas/AFP tramite Getty Images

Lo scorso fine settimana, il partito centrista del Rinnovamento guidato dal presidente Emmanuel Macron è stato sconfitto alle elezioni parlamentari dell’Unione europea dal partito di estrema destra Le Pen. I risultati hanno mostrato che il partito di Macron ha ricevuto il 15% dei voti, mentre il partito di Le Pen ha ottenuto circa il 32%.

READ  Elezioni in Sud Africa 2024: una nazione divisa va alle urne

In risposta, Macron ha sciolto il parlamento francese e ha indetto elezioni anticipate, sperando di ottenere un sostegno maggiore durante i suoi restanti tre anni come presidente.

La mossa è stata vista come una grande scommessa. Se l’estrema destra dovesse ottenere la maggioranza, Macron diventerebbe effettivamente presidente con un parlamento e un primo ministro a lui ostili.

Con l’obiettivo di impedire al Partito del Raduno Nazionale di vincere le prossime elezioni, i partiti di sinistra hanno annunciato venerdì Ha formato una coalizioneHanno messo da parte le loro divergenze sulle guerre a Gaza e in Ucraina.

Il panorama politico francese è stato profondamente frammentato dopo il crollo dei principali partiti di destra e sinistra diversi anni fa. Ciò fa parte di una tendenza più ampia in Europa: nelle recenti elezioni europee, gli elettori del blocco di 27 nazioni hanno concesso grandi guadagni ai partiti di estrema destra.