Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

I Brooklyn Nets hanno bisogno di giocare a palla con le ambite destinazioni di Kevin Durant come Miami Heat o Phoenix Suns

I Brooklyn Nets hanno bisogno di giocare a palla con le ambite destinazioni di Kevin Durant come Miami Heat o Phoenix Suns

Questa è una nuova idea per Sean Marks, Direttore Generale di Reti di Brooklynmentre affronta la richiesta di Kevin Durant che la stella venga ceduta a una squadra molto specifica: Hell with Player Power.

Dillo meglio di così, ovviamente. Usa la magia e la professionalità per entrare in contatto con il manager aziendale di Durant, Rich Kleiman, in modo che tutti possano collaborare per trovare un accordo amichevole. Cantate kumbaya insieme. Immagina il mondo come cagnolini e arcobaleni, se necessario. È trapelato, come è successo, che i Marks and the Nets hanno in programma di lavorare con Durant mentre cercano di trovare la giusta ricompensa per Brooklyn.

Dì quello che devi. Tuttavia, il vero compito è respingere la tentazione di un interesse anche remoto che Durant è ansioso di giocare la prossima volta per questa o quella squadra, il calore o il soli O qualsiasi gruppo di squadre rivali che attiri la sua ribelle attenzione. Durant ero Parte della struttura di potere dei Nets e partner nel tentativo di navigare in acque agitate per Kyrie Irving, James Harden e Ben Simmons e un anno deludente.

Ora è una risorsa, un grande giocatore di tutti i tempi per quattro anni – quattro anni! Congedo sotto contratto. È, infatti, forse il giocatore più prezioso di sempre nel mercato del trading in quegli anni, quello che si dice abbia aggirato Marks, direttamente dal proprietario dei Nets Joe Tsai, per chiedere un’uscita. Presumibilmente senza contattare la reception dei Nets per tutta la settimana.

Vuoi giocare a palla dura?

Nessun problema Kevin. Ecco alcune delle cose difficili per te:

Gli Heat, uno dei membri della squadra nella sua “lista dei desideri”, non possono scambiare Bam Adebayo con i Nets finché Ben Simmons è nella lista di Brooklyn perché nessuna squadra può trasportare giocatori con l’estensione designata da rookie. Né “BAM” dovrebbe equivalere ad alcun accordo. Questo è difficile e spostare Simmons in questo momento sarà ancora più difficile, ad esempio, Lakers Trasferimento da Westbrook. Inoltre, Bam/Tyler Herro/Duncan Robinson/Picks non è abbastanza, anche se potrebbe.

READ  Jay Wright si è ritirato da Villanova come capo allenatore. Kyle Neptune di Fordham subentra

Le potenziali offerte dei Suns – un’altra squadra “lista dei desideri” – aggiungono anche un altrettanto poco attraente ritorno al giocatore nella statura di Durant dopo molti anni di contratto. In primo luogo, il marchio e il commercio di DeAndre Ayton renderebbero solide le reti. In secondo luogo, anche Ayton, Cam Johnson, Mikal Bridges e derivati ​​potenzialmente privi di valore danno al team Durant-Booker-Age-CP3 probabilmente non estrazioni della lotteria, nemmeno tra anni.

sul serio. Perché mai vorresti, in pratica, i Phoenix Suns dell’anno scorso, ma con Simmons che sostituisce Devin Booker e Chris Paul.

No grazie. Sei.

Ci sono molte cose che accadono qui contemporaneamente, e tutte indicano, per le reti, la necessità di respingere un movimento di potenziamento dei giocatori trasformato in un movimento All-Power Stars.

In primo luogo, Durant, che ha una storia di infortuni e compirà 34 anni a settembre, ha quei quattro anni rimasti sul suo contratto. Non c’è un briciolo di possibilità che KD abbia fatto saltare in aria il suo MCL, si sia infortunato gravemente o semplicemente sia scivolato in termini di produzione, avrebbe potuto svegliarsi una mattina a Brooklyn e accettare di restituire parte di quei soldi. È un contratto. È un affare. Da lui ottenne una garanzia in caso di disgrazia o improvvisa vecchiaia. Le reti dovrebbero attenersi a ciò che hanno ottenuto: Durant per altri quattro anni o un rendimento adeguato che corrisponda al valore di Kevin Durant durante quegli altri quattro anni.

Due, i Nets, sotto Marx, hanno sostituito uno sciame di giovani talenti mentre radunavano Irving, Durant e Harden, e poi, quando hanno ceduto alle richieste di Harden, Ben Simmons. Questo elenco include: Garrett Culver, Carice Laffert, Spencer Dinwiddy, DiAngelo Russell e Demarie Carroll. Questa giovane squadra una volta ha fatto i playoff e sembrava abbastanza interessante da essere a una stella di distanza dalla vera competizione. Vantavano anche una forte cultura del tetto.

READ  Gemelli ingaggiano Carlos Correa

Quindi ecco Sean Marks, che ha puntato tutto su Durant e Irving, ora di fronte alla sua stella – come molti fanno in questi giorni – chiedendo una pausa. E il definizioni specifiche.

Il che ci porta al terzo fatto: ci si aspetta che GM agisca secondo gli interessi della propria squadra, ma ovviamente agirà anche per conto proprio. Marks, in fondo, non può desiderare lo scambio di picconi e i giovani giocatori che potrebbe non essere in grado di vedere se non sopravvive alle macerie del palo Kerry e Durant.

KD ha giocato duro, senza preoccuparsi di un grammo del futuro dei Nets o della carriera di Marx. Bene. Tutti sono adulti qui. Ma perché mai Marx dovrebbe fare qualcosa al di fuori dei propri interessi e degli interessi della sua squadra?

Marks ha ospitato per anni una squadra che è passata da opzioni limitate, a promettente e giovane, a presunto rivale, a, nel cambiamento d’umore di Durant, potenziale incendio di spazzatura.

Quindi c’è una parola che Marks ha da offrire fino a quest’ultima richiesta per la lista dei desideri di Durant: No.

In attesa che Durant potesse intraprendere quella strada, questa settimana si sono svolti colloqui con fonti NBA sull’idea di rifiutarsi di assecondare la richiesta della star di dimettersi. Sono stati accolti con una serie di risposte. incredulità. Un promemoria che le stelle possono essere semplicemente chiuse e, in Simmons, i Nets hanno un esempio nella prima riga. L’effetto devastante di una star che gioca ma non ci prova.

Tutti punti validi.

Ma i desideri di Durant non contano per la rete. Un incontro con la sua palla dura con la propria. Vuoi sederti? Bene. Siediti i prossimi quattro anni. Vuoi giocare da qualche altra parte? vedremo. Andate a trovarci l’affare che vogliamo, non uno dei primi candidati (di nuovo) che si adatta alle vostre esigenze puramente soggettive. Vuoi un anello altrove? Sì, abbiamo già visto questa tua storia. Basta capire che stiamo inseguendo il nostro stesso anello e non ti sposteremo senza i pezzi necessari per renderlo possibile.

READ  Kyler Murray firma una massiccia estensione: quali prossimi QB riceveranno grandi affari nei prossimi mesi?

Parlando con grizzly Sulla possibilità di collaborare con alcuni dei loro co-protagonisti più giovani che non sono stati invitati a Ja Morant e una sfilza di scelte selezionate. Scopri se, ad esempio, Atlanta Hawks Trae Young scambierà e sceglierà al primo turno per Durant. Contatta Houston per tutte queste opzioni. Fai notare – e sì, certo, questo potrebbe spingerla – a parte l’ironia, si scopre che due dei pacchetti più avvincenti possono effettivamente provenire da Tuono di Oklahoma City e il Golden State Warriors. conoscenza di se Boston Celtics Vuoi scambiare il KD con Jason Tatum o Jaylen Brown (e nel caso di Brown, poi alcuni).

Esplora ogni idea pazza. Perché scambiare un KD per meno di quanto i Nets hanno bisogno è più folle, più distruttivo e probabilmente finirà male, proprio come hanno fatto quando hanno ceduto alla richiesta di Harden.

Durant è già andato a letto con il suo direttore generale. È tempo che Marx ricordi che non è personale. È rigorosamente lavoro.

E i Brooklyn Nets sono nel business dei Brooklyn Nets, non la prossima squadra da sogno ad occhi aperti di Kevin Durant.