Luglio 2, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Guerra russo-ucraina: civili evacuano lo stabilimento Mariupol Azovstal |  notizie di guerra tra Russia e Ucraina

Guerra russo-ucraina: civili evacuano lo stabilimento Mariupol Azovstal | notizie di guerra tra Russia e Ucraina

Decine di persone sono state evacuate da un’acciaieria nella città crollata di Mariupol, comprese donne e bambini.

Le agenzie di stampa russe hanno riferito che il ministero della Difesa ha affermato domenica che due gruppi di civili hanno lasciato l’area residenziale intorno alle acciaierie di Azovstal – l’ultima roccaforte ucraina tra le rovine della città ucraina meridionale – sabato.

Il ministero ha affermato che un totale di 46 civili avevano lasciato l’area e che erano stati “forniti di cibo e riparo”, hanno riferito RIA e TASS. Tra quelli rimossi c’erano 19 adulti e sei bambini. Non sono stati forniti altri dettagli.

Diversi sforzi per organizzare un cessate il fuoco per consentire ai residenti di lasciare la città sono falliti, con l’accusa reciproca di Mosca e Kiev.

Un comandante del battaglione Azov, l’unità ucraina che difende l’impianto, ha detto che 20 civili sono stati evacuati durante il cessate il fuoco, anche se non è chiaro se si riferisse allo stesso gruppo a cui si riferivano le notizie russe.

“Venti civili, una donna e un bambino… sono stati portati in un luogo adatto e speriamo che vengano evacuati a Zaporizhzhya, che si trova nel territorio sotto il controllo dell’Ucraina”, ha detto Svyatoslav Balamar in un videoclip trasmesso sul canale Telegram del battaglione.

Ha riferito di intensi bombardamenti del sito durante la notte e ha detto che i combattenti stavano ancora passando tra le macerie, alla ricerca di civili da salvare.

Disse: “Per tutta la notte, l’artiglieria nemica ha bombardato l’avamposto”. Il reggimento Azov sta ancora sgomberando le macerie per far uscire i civili. Ci auguriamo che questa procedura continui fino a quando non saremo in grado di evacuare tutti i civili”.

READ  Biden: il G7 vieta le importazioni di oro russo per fare pressione su Putin sull'Ucraina

Non ci sono state conferme da parte delle Nazioni Unite delle evacuazioni. L’organizzazione mondiale sta cercando di mediare l’evacuazione dei civili dall’impianto, l’unica parte di Mariupol ancora nelle mani delle forze ucraine.

Si stima che circa 1.000 civili e diverse centinaia di soldati ucraini si rifugino nel labirinto di tunnel sotterranei sotto le acciaierie. Molti di loro richiedono cure mediche.

Chiamata per evacuare i combattenti

Video e foto dall’interno della fabbrica, condivisi da due donne ucraine con l’Associated Press, che hanno affermato che i loro mariti erano tra i combattenti che si rifiutavano di arrendersi lì, mostravano uomini non identificati che indossavano bende imbrattate; Altri avevano ferite aperte o avevano gli arti amputati.

Le donne, che hanno riconosciuto i loro mariti come membri del reggimento Azov, hanno affermato che un ampio staff medico ha curato almeno 600 feriti. Hanno detto che alcune delle ferite stavano marcendo dalla cancrena.

Nel video, gli uomini hanno detto che mangiano solo una volta al giorno e condividono almeno 1,5 litri (50 once) di acqua al giorno tra quattro persone e che le scorte all’interno della struttura assediata sono esaurite.

Uno degli uomini a camicia nuda sembra soffrire mentre descrive le sue ferite: due costole rotte, un polmone perforato e un braccio lussato che “pendeva sul corpo”.

“Voglio dire a tutti coloro che lo vedono: se non lo fermi qui, in Ucraina, andrà più lontano in Europa”, ha detto.

Katerina Prokopenko, moglie di Denis Prokopenko, comandante del reggimento Azov, a destra, e Yulia Fedosyuk, moglie di Arseny Fedosyuk, un altro membro del reggimento Azov, sono colpite quando mostrano le foto dei loro mariti sui loro telefoni durante un’intervista [Alessandra Tarantino/AP]
Questa immagine satellitare fornita da Maxar Technologies mostra una panoramica dell'acciaieria Azovstal a Mariupol, in Ucraina, il 29 aprile 2022.
Questa immagine satellitare fornita da Maxar Technologies mostra una panoramica dell’acciaieria Azovstal a Mariupol [Maxar Technologies via AP]

Le donne hanno detto all’Associated Press che il video è stato girato la scorsa settimana nel labirinto di vialetti e bunker sotto la fabbrica. Hanno sollecitato l’evacuazione dei combattenti ucraini insieme ai civili, avvertendo che potrebbero essere torturati e giustiziati se catturati.

READ  Biden news oggi: il presidente parla con Zelensky prima del discorso programmatico sulla pandemia di Covid-19

“Anche le vite dei soldati sono importanti”, ha detto Yulia Fedosciuk di Roma, Italia.

Saviano Abreu, portavoce dell’ufficio umanitario delle Nazioni Unite, ha affermato che l’organismo mondiale stava negoziando con le autorità di Mosca e Kiev, ma non ha potuto fornire dettagli sugli sforzi di evacuazione in corso “a causa della complessità e della fluidità dell’operazione”.

“Al momento sono in corso impegni ad alto livello con tutti i governi, Russia e Ucraina, per assicurarsi di poter salvare i civili e sostenere l’evacuazione dei civili dall’impianto”, ha affermato Abreu.

L’Ucraina ha attribuito il fallimento di diversi precedenti tentativi di evacuazione ai continui bombardamenti russi.

Le ultime immagini satellitari della società statunitense Maxar Technologies, scattate venerdì, mostrano la distruzione di quasi tutti gli edifici nelle acciaierie.

Alcuni tetti sono stati confinati o completamente crollati e alcuni edifici sono stati ridotti in macerie.