Maggio 20, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Guerra nucleare?  Il russo Lavrov dice: Non ci credo

Guerra nucleare? Il russo Lavrov dice: Non ci credo

  • Lavrov dice: Non c’è una guerra nucleare, spero
  • L’Occidente continua a tornare sulla questione nucleare – Lavrov
  • La Russia non dipenderà mai più dall’Occidente – Lavrov
  • Vincerà la Russia, l’alleato di Putin Chemezov
  • Lavrov afferma che la Russia ha mercati per il suo petrolio e gas

LONDRA (Reuters) – Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto giovedì di non credere che il conflitto in Ucraina si sarebbe trasformato in una guerra nucleare, ma ha avvertito gli Stati Uniti e l’Europa che Mosca non vorrà più fare affidamento sull’Occidente.

L’economia russa sta affrontando la sua crisi più grave dalla caduta dell’Unione Sovietica nel 1991, dopo che l’Occidente ha imposto pesanti sanzioni a quasi l’intero sistema finanziario e commerciale russo in seguito all’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca il 24 febbraio.

Alla domanda da un corrispondente del Cremlino per il quotidiano russo Kommersant se credeva che potesse scoppiare una guerra nucleare, Lavrov ha detto ai giornalisti in Turchia: “Non voglio crederci e non ci credo”.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Lavrov, ministro degli Esteri del presidente Vladimir Putin dal 2004, ha affermato che la questione nucleare è stata sollevata nelle discussioni solo dall’Occidente, che ha detto che ha continuato a tornare alla guerra nucleare come Sigmund Freud, il padre della psicoanalisi.

“Naturalmente, questo ci preoccupa quando l’Occidente, come Freud, continua a tornare su questo argomento”, ha detto Lavrov dopo i colloqui ad Antalya, in Turchia, con il suo omologo ucraino Dmytro Kuleba.

Lavrov ha detto che parlare di un possibile attacco russo agli stati baltici dell’ex Unione Sovietica – Lituania, Lettonia ed Estonia, ora tutti membri dell’Unione Europea e della Nato – “sembra essere una vecchia bufala”.

READ  L'Ucraina afferma che "piccoli cambiamenti positivi" sono stati fatti nei colloqui diretti con la Russia il dodicesimo giorno del devastante attacco e invasione di Putin

La Russia e gli Stati Uniti hanno il più grande arsenale di testate nucleari dopo la Guerra Fredda che ha diviso il mondo per gran parte del 20° secolo, mettendo l’Occidente contro l’Unione Sovietica e i suoi alleati.

Putin il 27 febbraio ha ordinato che le forze nucleari russe fossero messe in massima allerta, citando le sanzioni occidentali e le dichiarazioni aggressive di membri di spicco dell’alleanza militare della NATO. Funzionari russi in seguito hanno citato i commenti britannici su un possibile confronto tra NATO e Russia.

vai a est

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov partecipa a una conferenza stampa dopo i colloqui con il suo omologo kirghiso Ruslan Kazakbayev a Mosca, Russia, il 5 marzo 2022. Sergey Ilnitsky/Paul via Reuters

Putin afferma che una “operazione militare speciale” in Ucraina è necessaria per garantire la sicurezza russa dopo che gli Stati Uniti hanno esteso l’adesione alla NATO ai confini della Russia e hanno sostenuto i leader filo-occidentali a Kiev.

L’Ucraina dice che sta combattendo per la sua esistenza e gli Stati Uniti ei suoi alleati europei e asiatici hanno condannato l’invasione russa. La Cina ha chiesto calma.

Ora che l’Occidente ha imposto dure sanzioni alla Russia, Lavrov ha affermato che Mosca si sta allontanando dall’Occidente e si occuperà delle conseguenze economiche.

Lavrov ha detto: “Usciremo da questa crisi con rinnovata psicologia e coscienza: non ci illudiamo che l’Occidente possa essere un partner affidabile”. “Faremo tutto ciò che è in nostro potere per assicurarci di non dipendere mai più dall’Occidente in quelle aree della nostra vita che hanno il più grande significato per il nostro popolo”.

A Mosca, Sergei Chemezov, stretto alleato di Putin, ha difeso le azioni della Russia in Ucraina, dicendo che la Russia potrebbe resistere alle dure sanzioni imposte dall’Occidente e alla fine uscire vittoriosa.

READ  Come Musharraf Biden guarda tranquillamente alle relazioni tra Arabia Saudita ed Emirati per compensare gli alti prezzi del petrolio

“Se guardi alla storia della Russia, scoprirai che quasi tutta questa storia la Russia ha combattuto con varie sanzioni, i nemici l’hanno circondata ed è sempre stato il vincitore”, ha detto ai dipendenti Chemezov, CEO di Rostec.

Ora sarà la stessa”, ha detto Chemezov, che ha lavorato come spia del KGB con Putin nell’ex Germania dell’Est prima dello scioglimento dell’Unione Sovietica.

Quando l’Unione Sovietica crollò, molte persone in Russia e in Occidente sperarono che le divisioni della Guerra Fredda sarebbero finite.

Alla domanda sulle sanzioni energetiche imposte dagli Stati Uniti, Lavrov ha affermato che la Russia non cercherà di persuadere nessun acquirente ad acquistare la sua energia.

In un apparente riferimento alla Cina, la seconda economia più grande del mondo, Lavrov ha affermato che la Russia ha mercati del petrolio e del gas.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(Segnalazione di Guy Faulconbridge) Montaggio di Mark Heinrich

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.