Luglio 22, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Guerra in Ucraina: una bambina di 2 anni è stata uccisa e 22 ferite a Dnipro dopo un raid russo

Guerra in Ucraina: una bambina di 2 anni è stata uccisa e 22 ferite a Dnipro dopo un raid russo

  • Scritto da James Fitzgerald e Adam Durbin
  • notizie della BBC

spiegare il video,

GUARDA: Un video condiviso dal presidente Zelensky mostra i soccorritori che cercano tra le macerie

Una bambina di due anni è stata uccisa e altre 22 sono rimaste ferite dopo che un presunto attacco aereo russo ha colpito una zona residenziale nella città di Dnipro, nell’Ucraina centrale.

Il governatore distrettuale ha detto che il suo corpo è stato recuperato durante la notte dalle macerie di una casa nel distretto di Pidhorodninska.

Serhiy Lysak ha detto che cinque dei feriti erano bambini e tre ragazzi erano in gravi condizioni in ospedale.

Un videoclip rilasciato in precedenza dal presidente ucraino mostrava i soccorritori che perquisivano i resti di un edificio a due piani.

Volodymyr Zelensky ha accusato la Russia dell’attacco, ma il Cremlino non ha ancora commentato gli eventi.

Esplosioni sono state udite anche nella capitale, Kiev, dove sono stati nuovamente schierati sistemi di difesa aerea. L’intero paese è stato posto sotto allerta antiaerea in precedenza.

Zelensky ha descritto l’esplosione a Dnipro come un deliberato attacco russo, sebbene la Russia abbia precedentemente negato di aver preso di mira i civili durante la sua invasione del paese vicino.

Gli incendi sono scoppiati in seguito al presunto attacco in una zona a nord della città, secondo il governatore distrettuale, che ha detto che 17 dei feriti nell’esplosione sono stati portati in ospedale.

Esplosioni sono state segnalate in altre parti del paese. Il capo dell’amministrazione militare della capitale ucraina, Kiev, ha affermato che all’inizio di domenica i sistemi di difesa aerea hanno preso parte alla respinta degli attacchi aerei vicino a Kiev.

Serhiy Popko ha scritto sul canale Telegram che tutti i missili contro la città sono stati abbattuti.

I funzionari della città settentrionale di Sumy hanno registrato 87 esplosioni a seguito dei bombardamenti russi e hanno parlato di vittime e danni alle infrastrutture.

Più di una dozzina di esplosioni sono state segnalate anche nelle città occupate dalla Russia meridionale di Berdyansk e Melitopol, anche se i dettagli sono scarsi. Esplosioni sono state segnalate anche nel centro della città di Kropivnitsky.

In Russia, i funzionari hanno detto sabato che altre due persone sono state uccise in nuovi attacchi nella regione di confine di Belgorod.

Le autorità locali hanno affermato che l’Ucraina è responsabile, sebbene la stessa Ucraina abbia affermato che le morti sono il risultato del tentativo della Russia di prendere di mira i combattenti contrari al governo di Mosca.

Kiev ha negato qualsiasi coinvolgimento diretto, affermando ancora una volta che l’attacco è stato effettuato dalle forze paramilitari russe.

In altri sviluppi, uno stretto collaboratore del presidente Zelensky ha affermato che il suo paese non è ancora pronto per iniziare la controffensiva da tempo promessa contro i soldati russi occupanti.

Le sue parole sembravano in contrasto con quelle di Zelensky, che solo un giorno prima avrebbe detto che l’Ucraina era pronta per iniziare la manovra.

Ma i commenti incoerenti dei funzionari ucraini potrebbero essere stati un deliberato tentativo di confondere Mosca, ha riferito il Sunday Times.

READ  Gli Stati Uniti e i loro alleati stanno valutando la possibilità di fornire aerei da combattimento all'Ucraina per contrastare la Russia