Agosto 14, 2022

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Gli Stati Uniti accettano l'ispezione Boeing e il piano di rilavorazione per riprendere la consegna del 787

Gli Stati Uniti accettano l’ispezione Boeing e il piano di rilavorazione per riprendere la consegna del 787

La FAA ha accettato la proposta di Boeing che richiedeva ispezioni specifiche per verificare che le condizioni dell’aeromobile soddisfassero i requisiti e che tutti i lavori fossero stati completati, una mossa che dovrebbe consentire Boeing (BA) Le fonti hanno affermato che le consegne sarebbero riprese ad agosto, dopo essere state interrotte a maggio 2021.

Il 17 luglio, Boeing ha detto ai giornalisti che era “molto vicino” alla ripresa delle consegne del 787.

La Federal Aviation Administration ha sottoposto a Boeing domande sull’approvazione. “Non commentiamo le testimonianze in corso”, ha detto l’agenzia.

Boeing non ha confermato l’approvazione venerdì, ma ha affermato che “continuerà a lavorare in modo trasparente con la FAA e i nostri clienti per riprendere la consegna del 787”.

Boeing ha avuto problemi di produzione con il 787 per più di due anni. Nel settembre 2020, la FAA ha dichiarato che stava “indagando sui difetti di fabbricazione” su circa 787 velivoli.

Sulla scia dei due incidenti mortali del 737 Max nel 2018 e nel 2019, la Federal Aviation Administration si è impegnata a esaminare da vicino Boeing e delegare meno responsabilità a Boeing per la certificazione degli aeromobili.

Boeing ha sospeso la consegna del 787 dopo che la Federal Aviation Administration ha sollevato preoccupazioni sul metodo di ispezione proposto. La Federal Aviation Administration (FAA) ha precedentemente emesso due direttive di aeronavigabilità per affrontare i problemi di produzione per gli aeromobili in servizio e ha identificato un nuovo problema nel luglio 2021.

Il direttore finanziario di Boeing, Brian West, ha dichiarato questa settimana in una telefonata con un investitore che ha 120 787 in stock e sta “facendo progressi nel completamento della rilavorazione necessaria per prepararli alla consegna”. Boeing “sta producendo a prezzi molto bassi e continueremo a farlo fino alla ripresa delle consegne, tornando gradualmente a 5 aeromobili al mese nel tempo”.

READ  Amazon ha criticato l'acquisizione da parte di Reliance dei negozi Future come una "frode" negli annunci sui giornali indiani

Il produttore di aeromobili ha ripreso le consegne solo nel marzo 2021 dopo una pausa di cinque mesi prima di interromperle nuovamente. L’approvazione di venerdì è arrivata dopo lunghe discussioni con la Federal Aviation Administration.

Il regolatore ha affermato di volere che Boeing si assicurasse di avere un “piano solido per la rilavorazione che deve eseguire su un grande volume di nuovi 787 in deposito” e che “le consegne di Boeing sono stabili”.

La FAA ha dichiarato a febbraio che manterrà l’autorità di emettere certificati di aeronavigabilità in modo da poter essere sicura che “il” controllo qualità e i processi di produzione di Boeing producono costantemente 787 conformi agli standard di progettazione FAA”.

A quel tempo, il direttore dell’agenzia Steve Dixon ha detto a Reuters a febbraio che la FAA aveva bisogno che la Boeing “riformasse sistematicamente i suoi processi di produzione”.

Boeing ritarda il suo ultimo aereo mentre le perdite aumentano
aereo costruito per American Airlines (AAL) Fonti hanno affermato che probabilmente sarà il primo 787 consegnato da Boeing da maggio 2021. Potrebbe arrivare già il mese prossimo. American Airlines ha dichiarato la scorsa settimana in una chiamata sugli utili che prevede di ricevere nove 787 quest’anno, di cui due all’inizio di agosto.

Boeing a gennaio ha rivelato 3,5 miliardi di dollari di commissioni per 787 ritardi di consegna e concessioni ai clienti e un altro miliardo di dollari in costi di produzione insoliti causati da difetti di produzione e relative riparazioni e ispezioni.