Luglio 14, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Foto straordinarie confermano la più grande migrazione terrestre di mammiferi della storia

Foto straordinarie confermano la più grande migrazione terrestre di mammiferi della storia

È stata confermata la più grande migrazione terrestre di mammiferi sulla Terra, con gli osservatori che la descrivono come un “fenomeno terrestre notevole e senza precedenti”.

Due aerei hanno catturato ben 330.000 immagini su 122.774 chilometri quadrati di paesaggio africano, un’area grande quasi il doppio della Tasmania. Di questi, 59.718 sono stati analizzati e combinati con i dati di tracciamento dei radiocollari per creare la stima.

Le splendide foto condivise con Yahoo News questa settimana hanno mostrato praterie completamente ricoperte di animali al galoppo in un evento soprannominato la Grande Migrazione del Nilo. Stime più elevate indicano che circa 6 milioni di antilopi hanno attraversato il Sud Sudan tra il 28 aprile e il 15 maggio 2023.

Questa è stata la prima volta nella storia che è stata condotta un’indagine aerea completa della fauna selvatica in Sud Sudan. La regione è stata testimone di decenni di guerre e disordini civili che hanno colpito sia gli esseri umani che la fauna selvatica.

Imparentato: Un rapporto innovativo delle Nazioni Unite evidenzia il principale fattore dietro l’estinzione della fauna selvatica

Tiang e Buma a migliaia si spostano attraverso i parchi nazionali di Badingelo nel Sud Sudan.

Dall’alto, le antilopi sembrano minuscole formiche mentre migrano attraverso il Sud Sudan. Fonte: Marcus Westberg

Peter Fearnhead, amministratore delegato dell’African Parks Authority, ha descritto i risultati come “sorprendenti”. “L’incredibile portata della migrazione è pari solo alla responsabilità di garantirne la sopravvivenza futura in un panorama molto complesso”, ha affermato.

Le specie di antilopi catturate nell’indagine includevano:

L’indagine è nata dalla collaborazione tra l’organizzazione no-profit African Parks e il governo del Sud Sudan.

Un cerbiatto dalle orecchie bianche salta attraverso una cavità nel terreno. Un cerbiatto dalle orecchie bianche salta attraverso una cavità nel terreno.

Un branco di antilopi dalle orecchie bianche attraversa il Sud Sudan durante la migrazione del Grande Nilo. Fonte: David Simpson

Una giraffa galoppa attraverso un campo nel Sud Sudan.  Il cielo è azzurro e l'erba è molto verde.Una giraffa corre attraverso un campo nel Sud Sudan.  Il cielo è azzurro e l'erba è molto verde.

Una giraffa corre attraverso un campo nel Sud Sudan. Fonte: Marcus Westberg

Sebbene i risultati siano una buona notizia, essi arrivano con l’avvertimento che molte specie sono minacciate da uno sfruttamento non gestito, e questo potrebbe portare a un crollo dei modelli migratori, con un impatto sulle comunità tradizionali che fanno affidamento sulla fauna selvatica per la sopravvivenza. I suoi autori hanno notato che il numero di creature sedentarie come l’ippopotamo, il bufalo, l’elefante, il facocero e il leopardo è diminuito a partire dagli anni ’80.

READ  Il ministro della Difesa ucraino ha affermato che l'Ucraina sta "facendo progressi" sul campo di battaglia grazie all'abilità dei soldati e all'uso strategico delle armi fornite

Fearnhead ha osservato che la fauna selvatica deve affrontare quantità senza precedenti di bracconaggio su scala commerciale e ritiene che una gestione efficace possa essere ottenuta solo riunendo i gruppi etnici del Sud Sudan.

“Lavorare con queste comunità locali per proteggere questo ecosistema vitale aiuterà a perpetuare questo fenomeno globale raggiungendo stabilità, sicurezza e creando un futuro sostenibile per le persone che vivono in questa regione”, ha affermato.

Ami l’ambiente strano e meraviglioso dell’Australia? Ottenere Nuova newsletter Visualizza le migliori storie della settimana.