Luglio 19, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Ex commerciante di hedge fund accumula una fortuna di burrito di 135 milioni di dollari

Ex commerciante di hedge fund accumula una fortuna di burrito di 135 milioni di dollari

(Bloomberg) — Quando Stephen Marks si trasferì in Australia all’inizio degli anni 2000, rimase stupito dalla qualità del cibo messicano. Secondo lui è stato deludente. Il nativo di Long Island, un veterano della SAC Capital di Steven Cohen e poi della Cheyne Capital, era così incantato dai burritos e dai tacos che decise di aprire il proprio ristorante.

I più letti da Bloomberg

“All’epoca, il cibo messicano era qualcosa da mangiare sorseggiando una margarita”, ha detto Marks in un’intervista mercoledì. “Ricordo che un giorno entrai nel mio ufficio e dissi al mio socio in affari: ‘Ho la prossima grande idea’. Reintrodurremo il cibo messicano in questo paese.

Ciò è diventato realtà nel 2006, quando lui e l’amico d’infanzia Robert Hazan hanno aperto il primo ristorante Guzman y Gomez a Newtown, un sobborgo nell’interno ovest di Sydney. Diciotto anni dopo, la catena di fast food a tema messicano conta 185 ristoranti in Australia, 17 a Singapore, cinque in Giappone e quattro negli Stati Uniti, e vanta un fatturato di rete pari a 759 milioni di dollari australiani (506 milioni di dollari) lo scorso anno.

Le azioni di Guzman y Gomez Ltd. hanno iniziato le negoziazioni. giovedì all’Australian Securities Exchange con il simbolo GYG per 2,2 miliardi di dollari australiani. Con una partecipazione del valore di oltre 200 milioni di dollari australiani ad un prezzo di offerta di 22 dollari australiani, Marks, 52 anni, è il secondo maggiore azionista dopo la società di investimento TDM Growth Partners, secondo il Bloomberg Billionaires Index.

Le azioni sono aumentate del 36% a 30 dollari australiani alle 12:23 a Sydney durante la prima negoziazione della società.

READ  Tesla paga al panificio 2.000 dollari per un ordine di torta annullato dopo l'intervento di Musk

Affronta McDonald’s

L’offerta di GYG raccoglierà 335,1 milioni di dollari australiani, di cui 200 milioni di dollari australiani finanzieranno i piani di espansione e il resto andrà agli azionisti esistenti. GYG vuole eventualmente arrivare a 1.000 ristoranti in Australia, più o meno lo stesso numero di McDonald’s, e prevede di aprire da 30 a 40 nuovi ristoranti ogni anno.

“Ho sempre chiamato GYG fast food. Tutti dicevano: ‘No, no, sei fast casual, McDonald’s è fast food'”, ha detto Marks. “McDonald’s non è cibo”, dissi.

Ma ciò non ha impedito a Guy Russo, ex amministratore delegato di McDonald’s Australia, di investire nel 2009. Ora è presidente di GYG e possiede una partecipazione del valore di oltre 140 milioni di dollari australiani, secondo il Wealth Index. Suo figlio, Gaetano Russo Jr., è affiliato di tre ristoranti GYG.

Non è l’unico legame familiare: il figlio di Hilton, Brett, co-CEO di GYG, ha stipulato una lettera di intenti per diventare affiliato di un ristorante entro la fine dell’anno.

Britt è stata nominata lo scorso ottobre, dopo che la società aveva indicato che Marks si sarebbe dimesso dalla carica di amministratore delegato a causa di problemi di salute che si sono rivelati minori. Le dimissioni non sono mai avvenute.

La valutazione di 2,2 miliardi di dollari australiani di GYG ammonta a 10,6 milioni di dollari australiani per ristorante. In confronto, Chipotle Mexican Grill Inc., un punto fermo dei fast-food statunitensi, ha un valore di oltre 40 milioni di dollari australiani per negozio, secondo i dati compilati da Bloomberg.

Fossati economici

La settimana scorsa, GYG ha aumentato l’entità della vendita iniziale delle sue azioni di quasi il 40%, rendendola l’offerta più grande in Australia in quasi un anno, secondo i dati compilati da Bloomberg.

READ  Character.ai ha un valore di $ 1 miliardo dopo un giro di $ 150 milioni da A16Z

Analisti di Morningstar Inc. Cautela riguardo alla valutazione della società, afferma che è troppo presto per dare a GYG un “fossato economico” – un vantaggio competitivo che tiene a bada i rivali. Si stima che le azioni valgano 15 dollari australiani ciascuna, il 32% in meno rispetto al prezzo di offerta di GYG.

“Ci aspettiamo che Guzman mantenga condizioni economiche attraenti per i negozi nel prossimo decennio”, hanno scritto gli analisti guidati da Johannes Wohl in una nota del 7 giugno. “Tuttavia, dobbiamo vedere prove conclusive che il marchio e l’economia del negozio reggono mentre il negozio avanza per dargli un fossato ed estendere il nostro ottimismo oltre i prossimi 10 anni”.

Su base legale, GYG ha perso 2,3 milioni di dollari australiani lo scorso anno e prevede un’ulteriore perdita di 16,2 milioni di dollari australiani per il 2024 prima di un profitto nel 2025.

Marks dice che si è abituato presto a lavorare duro. Suo padre era un “imbroglione di biliardo di Miami Beach” che aveva problemi di dipendenza e lasciò la madre di Marks per allevare lui, suo fratello gemello e suo fratello maggiore disabile. Quando aveva otto anni, Marx faceva lavoretti per mantenere la sua famiglia.

Ma il suo talento per i numeri lo ha aiutato a vincere un posto all’Università della Pennsylvania. Dopo la laurea nel 1994, è stato reclutato “da un ragazzo di nome Stevie Cohen”, ha detto Marks. Ha accettato un lavoro presso l’equity desk presso SAC Capital, con sede a Stamford, nel Connecticut, e vi è rimasto per quattro anni prima di dirigersi a Cheyne Capital a Londra.

Marks ha detto di aver imparato a “essere molto concentrato e a non scendere mai a compromessi”, ma alla fine ha deciso che era stanco di scommettere sugli affari degli altri. “Voglio averne uno mio, ecco perché mi sono trasferito in Australia”, ha detto.

READ  La pista dell'aeroporto di Des Moines è stata chiusa dopo un atterraggio di emergenza

–Con l’assistenza di Andrew Heathcote.

(Aggiunge la performance del titolo dopo la prima negoziazione nel quinto paragrafo.)

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2024 Bloomberg L.P