Luglio 21, 2024

GExperience

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Epic Games porta Apple davanti alla Commissione Europea dopo una disputa sul design dei pulsanti

Epic Games porta Apple davanti alla Commissione Europea dopo una disputa sul design dei pulsanti

Aggiornamento sabato 6 luglioEpic Games ha rilasciato un aggiornamento alla sua dichiarazione per confermare che Apple ha ora accettato la sua richiesta.

In un breve addendum, Epic ha dichiarato: “Aggiornamento: Apple ci ha informato che la richiesta di verifica dell’Epic Games Store che avevamo precedentemente rifiutato è stata ora accettata”.

Epic non ha rivelato se ha ritirato la richiesta alla Commissione Europea di indagare sulle sue “preoccupazioni”.

Segue la storia originale.


Epic Games ha deferito Apple alla Commissione Europea per aver respinto la sua richiesta di certificazione, sostenendo che il rifiuto di Apple è “arbitrario, ostruttivo e in violazione del Digital Markets Act (DMA)”.

In una dichiarazione pubblicata su Apple.

Epic afferma di utilizzare le parole “installazioni” e “acquisti in-app” perché seguono convenzioni di denominazione con cui gli utenti dell’app hanno già familiarità.

NEWSLETTER: Con la morte di Keystone, Xbox sta abbandonando definitivamente i suoi piani per la console di streaming?Guarda su YouTube

“Apple ha rifiutato due volte la nostra richiesta per una licenza dell’Epic Games Store, sostenendo che il design e la posizione del pulsante “Installa” di Epic sono troppo simili al pulsante “Ottieni” di Apple e che la sua etichetta “Acquisti in-app”… La nostra è molto simile alla designazione “Acquisti in-app” dell’App Store.

“Utilizziamo le stesse convenzioni di denominazione ‘installazione’ e ‘acquisti in-app’ degli app store più diffusi su più piattaforme e seguiamo convenzioni standard per i pulsanti nelle app iOS. Stiamo solo cercando di costruire un negozio che gli utenti mobili possano comprendere facilmente e la nostra informativa sugli acquisti in-app è la migliore pratica organizzativa seguita oggi da tutti i negozi.

“Il rifiuto di Apple è arbitrario, ostruttivo e viola la DMA, e abbiamo condiviso le nostre preoccupazioni con la Commissione Europea”, ha concluso Epic. “Salvo ulteriori ostacoli da parte di Apple, rimaniamo pronti a lanciare su Epic Games Store e Fortnite su iOS nell’UE nei prossimi due mesi.”

Nel caso te lo fossi perso, le autorità di regolamentazione dell’UE hanno recentemente aperto una nuova indagine a seguito delle accuse secondo cui Apple non rispetta le norme dell’UE.

La Commissione Europea – che ha iniziato a indagare sulle accuse di non conformità di Apple lo scorso marzo – ha accusato Apple di violare il Digital Markets Act, il che significa che Apple potrebbe dover affrontare una multa fino al 10% delle entrate annuali globali dell’azienda. Potrebbe non sembrare molto, ma se si considera che Apple genera 301 miliardi di sterline (383 miliardi di dollari) all’anno, si tratta di una penalità significativa.

Come ci spiegò Tom all’epoca, la soluzione precedentemente annunciata da Apple per soddisfare le regole DMA aveva suscitato pesanti critiche per le sue tariffe e limitazioni, rendendo costoso il lancio di giochi o app al di fuori dell’App Store – qualcosa che il presidente di Epic Games Tim Sweeney ha definito, Longtime rivale legale, “Hot Trash”.